AGD

C’è un parco verde a Bologna dove fare crescere il seme della vita e speranza per la cura

Salvatore Santoro

Riceviamo e condividiamo il messaggio che il Presidente dell’Associazione per l’Aiuto ai Giovani Diabetici di Bologna Salvatore Santoro ha inviato a tutti partecipanti ieri presenti all’intitolazione del Parco Pubblico agli scopritori dell’insulina cento anni fa: Banting, Macleod, Best e Collip, e un ringraziamento esteso a tutte le autorità: Prof. Romano Prodi, Sindaco Matteo Lepore, Direttrice del Policlinico di Sant’Orsola Chiara Gibertoni, la Presidente del Quartiere Elena Gaggioli, La Vice Prefetto Bianca Lubreto, Prof. Andrea Pession, Dott. Gilberto Laffi, ai volontari e componenti del Direttivo di AGD che hanno preparato e attrezzato il luogo dove si è svolta la cerimonia e un particolare ringraziamento lo si rivolge allo staff del Cerimoniale e PR del Comune di Bologna con il quale il lavoro preparatorio ed esecutorio è stato efficace ed efficiente nonché piacevole.

Sostienici con un acquisto o donazione

Infine non può mancare un sentito e profondo grazie per i messaggi ricevuti in occasione di tale evento dalla Presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, dal Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi e dal The Commonwealth.

Nel giardino di questo parco coltiveremo il seme dell’amicizia, pianteremo i semi con cura e le piante che ne deriveranno saranno curate anche di più finché sbocciano in fiore. Tutto scorre, la vita stessa lo fa, ma conservare la memoria del bene fatto, mantenere vivi i ricordi, il passato dura, finché abbiamo speranze, il futuro ci attende, gli amici veri restano. Finché abbiamo amici, il presente vale la pena di essere vissuto.

Non c’è vera felicità senza un amico con cui condividerla, per i nostri i figli e per una via migliore da percorrere con il diabete e comunque sia nella vita. Grazie a tutti voi per esserci sempre al nostro fianco.

Salvatore Santoro

Sostienici con un acquisto o donazione
Sostienici con un acquisto o donazione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.