Vista e dintorni

Valutato positivamente il sistema di intelligenza artificiale EyeArt per prevenire la perdita della vista diabetica

Imaging del paziente con il sistema EyeArt AI
CREDITO: Eyenuk, Inc.

Lo studio esamina le prestazioni del sistema EyeArt AI per il rilevamento di occhi con retinopatia diabetica lieve (mtmDR) e retinopatia diabetica minacciosa per la vista (vtDR)

Sostienici con un acquisto o donazione

L’investigatore del Lundquist Institute, Eli Ipp, MD, e un team multicentrico di investigatori hanno valutato le prestazioni del sistema EyeArt AI in uno studio pubblicato su JAMA Open Network. Il Dr. Ipp e i suoi co-investigatori hanno scoperto che l’accuratezza del sistema EyeArt AI era elevata nel rilevare mtmDR (sensibilità 96% e specificità 88%) e vtDR (sensibilità 97% e specificità 90%). Lo studio dimostra la capacità dell’EyeArtsistema per rilevare con precisione mtmDR e vtDR senza la supervisione del medico o la necessità di dilatazione nella maggior parte degli individui, facilitando così gli esami oculistici diabetici presso strutture non specializzate e consentendo il rinvio accelerato della retinopatia diabetica che minaccia la vista. Questo è il primo sistema basato sull’intelligenza artificiale che identifica vtDR, la forma più grave di DR che mette i pazienti a più alto rischio di cecità. I forti risultati dello studio clinico principale multicentrico prospettico EyeArt ( NCT03112005 ) sono stati pubblicati come indagine originale su JAMA Network Open , una rivista medica peer-reviewed pubblicata dall’American Medical Association. L’articolo si intitola “Valutazione fondamentale di un sistema di intelligenza artificiale per il rilevamento autonomo della retinopatia diabetica riferibile e minacciosa per la vista .

“Oltre quattrocento milioni di persone in tutto il mondo hanno il diabete e circa un terzo di loro può sviluppare retinopatia diabetica, che è la principale causa di perdita della vista tra gli adulti in età lavorativa nella maggior parte dei paesi”, ha affermato Eli Ipp, MD, ricercatore presso The Lundquist Institute, Professore di Medicina, David Geffen School of Medicine presso UCLA, Capo della Sezione Diabete e Metabolismo presso l’Harbour-UCLA Medical Center e il primo autore della pubblicazione EyeArt su JAMA Network Open. “Semplificando e migliorando l’efficienza dello screening retinico del diabete, la tecnologia EyeArt ha il potenziale per contribuire a salvare la vista a milioni di persone in tutto il mondo. L’ arte dell’occhio lo studio cardine è stato ben progettato ed eseguito e siamo lieti che sia ora pubblicato da JAMA Network Open.

Il sistema EyeArt ® AI è stato sviluppato da Eyenuk, Inc. con il finanziamento del National Institutes of Health (NIH) degli Stati Uniti ed è convalidato dal National Health Service (NHS) del Regno Unito.

Contatto per l’Istituto Lundquist:

Max Benavidez max.benavidez@lundquist.org 310-200-2682

Informazioni su The Lundquist Institute: ricerca con portata

Il Lundquist Institute è un motore di innovazione con una portata globale e una reputazione di 69 anni per migliorare e salvare vite. Con il suo nuovo edificio per la ricerca medica, il suo incubatore all’avanguardia, “BioLabs at The Lundquist”, il laboratorio esistente e l’infrastruttura di supporto e lo sviluppo di un nuovo parco tecnologico aziendale di 15 acri, il Lundquist Institute funge da hub per la fiorente scena biotecnologica dell’area di Los Angeles. L’istituto di ricerca ha oltre 100 ricercatori principali (dottorati, dottori di ricerca e dottori di ricerca) che lavorano su più di 600 studi di ricerca, comprese le terapie per numerose malattie orfane spesso fatali.

Sostienici con un acquisto o donazione
Sostienici con un acquisto o donazione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.