Mangiare e bere

A proposito della dieta del momento: il digiuno intermittente

Senior woman with gray hair holding weight machine to balance weight loss annoyed and frustrated shouting with anger, yelling crazy with anger and hand raised

Il digiuno intermittente è di gran moda a causa dei suoi potenziali benefici per la salute, e ora una nuova recensione mostra che questo stile di alimentazione produce davvero perdita di peso e può persino migliorare alcuni indicatori della salute del cuore.

Il digiuno intermittente è un termine generico per diverse diete che si alternano tra feste e digiuni. La dieta 5:2 prevede di mangiare normalmente cinque giorni alla settimana e di limitare le calorie negli altri due giorni. Il digiuno a giorni alterni richiede uno schema veloce giorno-festa-giorno-giorno veloce. Al contrario, il mangiare a tempo limitato si riferisce al mangiare solo durante finestre temporali specifiche ogni giorno.

“Il nuovo studio dimostra che le diverse forme di digiuno intermittente, ovvero il digiuno a giorni alterni, la dieta 5:2 e l’alimentazione a tempo limitato, sono tutti efficaci interventi di perdita di peso per le persone con obesità”, ha affermato l’autore dello studio Krista Varady, direttore dell’Unità di Ricerca sulla Nutrizione Umana dell’Università dell’Illinois, a Chicago.

“Il digiuno intermittente può essere un mezzo efficace per ridurre il rischio di malattie cardiache diminuendo la pressione sanguigna , le lipoproteine ??a bassa densità [LDL] o colesterolo “cattivo” e i trigliceridi”, ha detto. Inoltre, queste diete possono aiutare a prevenire il diabete di tipo 2 abbassando la resistenza all’insulina e i livelli di insulina a digiuno.

La maggior parte di questi benefici deriva probabilmente dalla perdita di peso.

“Tutti questi regimi inducono una restrizione calorica dal 15% al ??30% al giorno, che si traduce in una perdita di peso”, ha detto Varady. “Quando una persona obesa perde peso, vede quasi sempre riduzioni del colesterolo LDL, dei trigliceridi, della pressione sanguigna e della resistenza all’insulina”.

Per la revisione, i ricercatori hanno analizzato 11 studi che comprendevano 130 prove di vari regimi di digiuno intermittente. Quando i ricercatori hanno esaminato tutti gli studi nel loro insieme, il digiuno intermittente ha prodotto perdita di peso e miglioramenti nei fattori di rischio per la salute del cuore. Tuttavia, lo studio ha mostrato che solo il digiuno a giorni alterni e la dieta 5:2 hanno portato a una perdita di peso clinicamente significativa di oltre il 5%.

I risultati sono stati pubblicati online il 17 dicembre su JAMA Network Open .

Quindi, dovresti o non dovresti saltare sul carro del digiuno intermittente e, se lo fai, quale metodo è giusto per te?

Due esperti che non erano coinvolti nello studio hanno convenuto che è troppo presto per formulare raccomandazioni generali.

“Lo studio fornisce una forte evidenza che alcuni, ma non tutti, i regimi provocano perdita di peso e relative diminuzioni delle metriche di massa corporea e miglioramenti dei fattori di rischio cardiometabolico, come i livelli di colesterolo , la pressione sanguigna e le misure di resistenza all’insulina “, ha affermato Benjamin Horne. È il direttore dell’epidemiologia cardiovascolare e genetica presso l’Intermountain Heart Institute di Salt Lake City, Utah.

I metodi in questo studio che hanno mostrato i benefici più profondi tendono ad essere i più difficili da seguire, ha osservato. “Gli studi futuri dovrebbero valutare la capacità della persona media di aderire a questi regimi, perché non è chiaro se siano sostenibili a lungo termine”, ha detto Horne.

Lo studio non è stato inoltre in grado di affrontare se il digiuno intermittente riduce infarti o ictus o estende la longevità. “Non è noto se la persona media possa aderire a uno qualsiasi dei quattro regimi di digiuno intermittente per un periodo di tempo sufficientemente lungo [anni o decenni] da influenzare tali risultati”, ha aggiunto Horne.

E soprattutto, ha chiesto, è possibile sostenere la perdita di peso senza continuare il regime?

Ci sono anche considerazioni sulla sicurezza. “Il clamore che circonda il digiuno intermittente può causare danni a persone ignare che vogliono ottenere una salute migliore”, ha spiegato Horne, “specialmente le persone con malattie croniche diagnosticate e condizioni di salute asintomatiche”.

Il dietista di New York City Robin Foroutan non è un fan dei regimi di digiuno intermittenti difficili da seguire che hanno mostrato i maggiori benefici in questo studio.

Consiglio solo di mangiare a tempo limitato e diete che imitano il digiuno“, ha detto Foroutan. Le diete che imitano il digiuno funzionano inducendo il tuo corpo a pensare che stai digiunando anche se stai ancora mangiando. Questi metodi sono più facili da seguire, quindi è più probabile che le persone mantengano la rotta.

La linea di fondo? Parla sempre con il tuo medico prima di iniziare un nuovo regime alimentare, ha detto.


Maggiori informazioni: L’Accademia di nutrizione e dietetica ha maggiori informazioni sui vari tipi di digiuno intermittente .

Chanthawat Patikorn et al, Digiuno intermittente e risultati sulla salute correlati all’obesità, JAMA Network Open (2021). DOI: 10.1001/jamanetworkopen.2021.39558

2 commenti

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: