Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

Il più grande trial clinico della storia per il diabete tipo 1

Adv

A cento anni dalla scoperta dell’insulina e dell’avvio della terapia iniettiva (1922) salvavita per i giovani diabetici tipo 1 sapete qual è il più grande test di massa che ci ha e ci vede coinvolti?

Adv

Non è il trapianto di cellule, né l’immunoterapia o la medicina rigenerativa, come neanche il trapianto d’organo. Il più grande e lungo trial, dura da oltre cinquant’anni, e vede il coinvolgimento di generazioni e svariate decine di migliaia di pazienti, è quello per lo sviluppo del pancreas artificiale, percorso che occorre chiarire subito, non rappresenta una cura, ma una forma di gestione importante per quanti non riescono ottenere un equilibrio glicemico con la somministrazione multipla d’insulina tramite iniezioni, e con questo sistema di temporizzazione della titolazione dell’insulina basale in automatico, rapportato con il valore glicemico espresso da un sistema di monitoraggio continuo, che cerca di prevenire sia il repentino abbassamento dello zucchero nel sangue come all’opposto il suo innalzamento vuole arrivare ad allontanare i rischi di complicanze patologiche per la persona con diabete tipo 1 e infortuni, oltre a mantenere una vita attiva e regolare.

SOSTIENI LA RICERCA PER LA CURA DEL DIABETE DONA ORA!

Ma i dispositivi oggi commercializzati oltre a richiedere le condizioni espresse pocanzi necessitano di una forte motivazione mentale da parte del soggetto interessato e di una adeguata preparazione all’utilizzo, anche perché i costi di tali apparecchi sono pesanti sia per il singolo che per la collettività.

Proprio a tale proposito propongo alla vostra attenzione un caso molto simile e vicino ai lettori e diabetici italiani: l’analisi del rapporto costo-efficacia di un sistema avanzato di somministrazione di insulina a circuito chiuso ibrido in persone con diabete di tipo 1 in Grecia. (1)

SOSTIENI LA RICERCA PER LA CURA DEL DIABETE DONA ORA!

L’utilizzo di sistemi di somministrazione automatizzata di insulina è in aumento per il trattamento delle persone con diabete di tipo 1 (T1D). Lo studio effettuato dai diabetologi greci ha confrontato il rapporto costo-efficacia a lungo termine del sistema Advanced Hybrid Closed Loop MiniMed 780G (AHCL) rispetto al sistema SAP (Sensor Auged Pump) con gestione predittiva della glicemia bassa (PLGM) o iniezioni giornaliere multiple (MDI) e scansione continua a intermittenza monitoraggio del glucosio (isCGM) nelle persone con diabete di tipo 1 in Grecia.

I medici per le analisi hanno utilizzato il modello IQVIA CORE Diabetes, con dati clinici di input provenienti da vari studi. Nell’analisi AHCL rispetto a SAP più PLGM, si presumeva che i pazienti avessero una HbA1c basale del 7,5%, mentre si presumeva che l’HbA1c basale di AHCL con MDI più isCGM fosse del 7,8%. L’HbA1c è stata ridotta al 7,0% dopo l’inizio del trattamento con AHCL, ma è rimasto ai livelli di base nei bracci di confronto.

Le analisi sono state eseguite da una prospettiva sociale su un orizzonte temporale di una vita. I costi futuri e gli esiti clinici sono stati scontati all’1,5% annuo.

Quali risultati sono emersi? L’AHCL è stato associato ad una maggiore aspettativa di vita aggiustata per la qualità di 0,284 anni di vita regolata per la qualità (QALY) e 10.173 EUR in meno di costi totali medi di vita con SAP più PLGM. Rispetto a MDI plus isCGM, AHCL è stato associato a una maggiore aspettativa di vita aggiustata per la qualità di 2.708 QALY, 76.396 EUR di costi medi totali superiori e un ICER di 29.869 EUR per QALY.

SOSTIENI LA RICERCA PER LA CURA DEL DIABETE DONA ORA!

Considerazioni finali: andando oltre le cifre che confermano si l’elevato costo della dotazione strumentale a fronte di un ridotto carico degli oneri della malattia per l’assistito e il personale sanitario così come del miglioramento della qualità della vita per il diabetico, resta il dato di fatto: ovvero trattasi un sistema complesso (invasivo) di gestione del diabete tipo 1 e non della cura. Mentre a cento anni dalla scoperta dell’insulina non vi è ancora alcuna terapia collettiva in grado di intervenire sulla forma di diabete autoimmune tipo 1.

Ai posteri l’attesa.


(1) – Pubblicato il 28 dicembre 2021 su Diabetes Technology & Therapeutics: Cost-effectiveness analysis of an Advanced Hybrid Closed Loop insulin delivery system in people with type 1 diabetes in Greece