Affari

31 milioni di euro di fondi di serie B lancio del pancreas artificiale nel diabete di tipo 1

La biotecnologia francese Diabeloop ha raccolto 31 milioni di euro per lanciare un dispositivo per il pancreas artificiale progettato per controllare automaticamente i livelli di glucosio nel sangue dei pazienti con diabete di tipo 1.  

Secondo Diabeloop, questo è il più grande round di serie B sollevato da un’azienda europea che sviluppa terapie che utilizzano l’intelligenza artificiale. Il round è stato guidato dal family office francese Cemag Invest e comprende le nuove società francesi Odyssée Ventures e AGIR dom e la società di investimento indiana ADAG.

Sostienici con un acquisto o donazione

Diabeloop utilizzerà i soldi per finanziare la commercializzazione di un dispositivo che utilizza sensori per misurare la glicemia e quindi pompare una dose calcolata di insulina per mantenere la glicemia a un livello sano. Il dispositivo è stato approvato nell’UE alla fine del 2018 per il trattamento degli adulti con diabete di tipo 1. Sebbene il dispositivo di Diabeloop sia noto come un tipo di pancreas artificiale, gli utenti devono dire manualmente al dispositivo quando mangiano. Questo lo colloca al passaggio quattro dei ” sei stadi ” della tecnologia del pancreas artificiale, dove i passaggi cinque e sei significano automazione completa senza bisogno di input da parte degli utenti.

Gli sforzi di commercializzazione di Diabeloop, sostenuti dal finanziamento, includono accordi di rimborso in Francia e Germania e richieste di approvazione per il mercato negli Stati Uniti. Il round finanzierà anche le sperimentazioni cliniche del dispositivo del pancreas artificiale in popolazioni di pazienti con diabete di tipo 1 non standard come bambini, adolescenti e persone con forme di diabete di tipo 1 difficili da controllare.

diabete di tipo 1 diabeloop pancreas artificiale

Le persone con diabete di tipo 1 devono controllare regolarmente i livelli di glucosio nel sangue e iniettare la giusta dose di insulina per controllare la condizione, un compito spesso spiacevole per il paziente. La tecnologia del pancreas artificiale di Diabeloop è progettata per superare questo problema automatizzando il processo.

La società statunitense Medtronic è stata la prima a commercializzare un dispositivo per il pancreas artificiale negli adulti nel 2016 . Come il dispositivo di Diabeloop, la tecnologia di Medtronic si trova intorno alla fase quattro delle sei fasi della tecnologia del pancreas artificiale. Il tempo dirà se la tecnologia di Diabeloop sarà in grado di competere con ciò che è attualmente disponibile.

La tecnologia del pancreas artificiale che raggiunge le fasi cinque o sei del campo è vista da alcuni come un “Santo Graal” perché potrebbe rendere più facile la gestione del diabete di tipo 1. Tuttavia, ci sono diverse sfide da superare prima che raggiunga questa fase. Ad esempio, il dispositivo di Medtronics si è rivelato difficile da usare per molti pazienti in uno studio all’inizio di quest’anno , in cui più di un terzo dei pazienti ha abbandonato il dispositivo. Ciò era in gran parte dovuto alle difficoltà con i sensori e alla calibrazione dei sensori con i risultati degli esami del sangue. Anche la funzione automatica sul dispositivo non era abbastanza coerente.

Sono necessarie innovazioni per far sì che i dispositivi del pancreas artificiale soddisfino il loro potenziale. Questi includono sensori più affidabili e l’uso di insulina ad azione più rapida e altri trattamenti ormonali in un modo che imita meglio un vero pancreas.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.