Comunicazione

Cina: una revisione pubblicata sul CMJ ridefinisce la malattia del fegato grasso con implicazioni per la diagnosi e il suo trattamento

Adv

Ulan Bator, 7 gennaio 2022 /PRNewswire/ — La steatosi epatica non alcolica, fegato grasso, (NAFLD) è la causa più comune di malattia epatica cronica in tutto il mondo. La diagnosi convenzionale comprende l’imaging o l’evidenza istologica di steatosi (grasso epatico accumulato) in >5% degli epatociti e l’assenza di cause note di malattia epatica cronica, come abuso di alcol, epatite virale, malattie ereditarie, malattie del fegato, o l’uso a lungo termine di farmaci steatogeni. Il drammatico aumento della prevalenza della NAFLD negli ultimi anni e le sue diverse presentazioni cliniche richiedono una definizione della malattia e criteri diagnostici più chiari.

Un gruppo internazionale di esperti in patologia epatica ha recentemente raggiunto un consenso per ridefinire la NAFLD in steatosi epatica associata al metabolismo (disfunzione) (MAFLD). Questo nuovo concetto proposto include prove di steatosi epatica insieme a obesità, diabete mellito di tipo 2 (T2DM) o disregolazione metabolica. In un articolo di revisione pubblicato online per la prima volta il 14 dicembre 2020 sul Chinese Medical Journal , il Prof. Fen Xu del Terzo ospedale affiliato della Sun Yat-Sen University, Cina , e i suoi colleghi esplorano le somiglianze e le differenze di NAFLD e MAFLD, con particolare enfasi su epidemiologia, fisiopatologia, diagnosi e farmacoterapia. Questa nuova definizione si concentra sull’importanza della disfunzione metabolica nella malattia del fegato grasso “, osserva il prof . Xu.

In particolare, un quarto della popolazione mondiale soddisfa i criteri per la diagnosi di NAFLD, quelli con diabete di tipo 2 o obesità hanno una probabilità maggiore. Dato che MAFLD pone ulteriore enfasi sulla disfunzione metabolica e include l’assunzione di alcol, i ricercatori ipotizzano che la nuova definizione porterà a un aumento delle stime di prevalenza. Inoltre, la crescente prevalenza di obesità e diabete di tipo 2 porterà probabilmente a una rapida escalation della prevalenza di MAFLD. La nuova definizione aiuterà a guidare le indagini future distinguendo le caratteristiche ei meccanismi epidemiologici che distinguono MAFLD dalla NAFLD.

La diagnosi precoce di MAFLD, a sua volta, servirà a incoraggiare l’avvio tempestivo di interventi per ridurre al minimo gli impatti sulla salute. Inoltre, la correlazione tra diabete di tipo 2, obesità e MAFLD suggerisce che i farmaci anti-obesità e anti-iperglicemizzanti potrebbero essere efficaci nel migliorare l’istologia epatica e gli esiti clinici nei pazienti con MAFLD. Inoltre, i farmaci efficaci nella prevenzione delle malattie cardiovascolari nei pazienti con diabete di tipo 2 possono ridurre il rischio di mortalità cardiovascolare nei pazienti con MAFLD. Tuttavia, saranno necessari studi clinici per confermare l’utilità di tali farmaci nei pazienti con MAFLD.

Un cambiamento di classificazione da NAFLD a MAFLD avrà importanti conseguenze, inclusa una relazione più diretta ed esplicitamente riconosciuta con altre morbilità come l’obesità e il diabete di tipo 2. ” C’è un bisogno impellente di chiarire le caratteristiche ei meccanismi epidemiologici che guidano lo sviluppo e la progressione della MAFLD . Ciò può aiutare notevolmente l’attuazione di programmi per la diagnosi precoce e il trattamento”, conclude il prof. Xu.

Riferimento

Titolo dell’articolo originale: MAFLD vs. NAFLD: caratteristiche condivise e potenziali cambiamenti in epidemiologia, fisiopatologia, diagnosi e farmacoterapia

Rivista: Chinese Medical Journal

DOI:10.1097/CM9.00000000000001263

https://journals.lww.com/cmj/pages/default.aspx

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: