Sport e movimento

Il diabetico tipo 1 che si fa la super maratona di 217 km

Adv
Non devi correre una maratona per metterti in forma. Fai camminare ogni giorno una parte della tua routine.

Strategie nutrizionali di un atleta con diabete mellito di tipo 1 durante un’ultramaratona di 217 km

Considerando le sfide nel soddisfare l’elevata domanda nutrizionale durante le ultramaratone, lo scopo di questo studio, made in Brazil, era analizzare le strategie nutrizionali e la risposta glicemica di un atleta con diabete di tipo 1 (DM1) durante la partecipazione a un’ultramaratona di 217 km.

Adv

Un atleta maschio di 36 anni a cui era stata diagnosticata la DM1 15 anni prima è stato studiato durante la partecipazione all’ultramaratona Brazil 135. Il consumo di cibo e la glicemia sono stati registrati durante la gara e l’assunzione nutrizionale è stata calcolata dopo la gara. L’atleta ha completato la gara in 51 h 18 min. 

Durante la gara ha consumato un totale di 3592 kcal, 532 g di carboidrati, 166 g di proteine, 92 g di lipidi e 14 l di acqua. I valori glicemici variavano da 3,6 a 18,2 mmol·L -1 . La maggior parte dei valori glicemici (47%) variava da 3,9 a 10 mmol·L -1, mentre il 5% era <3,9 mmol·L -1 , il 16% era da >10 a 13,9 mmol·L -1 e il 32% era >13,9 mmol·L -1 . 

Questo case report descrive il profilo alimentare di un atleta con DM1 durante un’ultramaratona di 217 km. Nonostante l’atleta abbia implementato strategie diverse da quelle raccomandate in letteratura, l’assunzione di cibo e nutrienti e la strategia di gestione glicemica adottata gli hanno permesso di concludere con successo la gara. 

I risultati suggeriscono che si possono prendere in considerazione le esperienze personali passate e che le raccomandazioni nutrizionali per gli atleti con DM1 dovrebbero essere individualizzate.

Pubblicato su WMS il 4 gennaio 2021 (testo completo dellostudio)