Assistenza sociosanitaria

Diabete tipo 1 in età pediatrica: far emergere il sommerso

Adv

Islam

Uno studio comparativo sull’incidenza del diabete mellito di tipo 1 tra figli di migranti nordafricani e bambini italiani nella regione Emilia-Romagna, Italia

I pediatri endocrinologi dell’Emilia-Romagna hanno effettuato una ricerca di ampio respiro per analizzare l’impatto della crescente incidenza globale del diabete di tipo 1 in età pediatrica. In particolare si è voluto capire come tale condizione patologica impatta  sulle popolazioni migranti, mettendo in luce l’importanza sia dei fattori ambientali che genetici.

I pediatri per far quanto sopra detto hanno valutato l’incidenza del diabete di tipo 1 nei bambini nordafricani rispetto a quelli italiani di età compresa tra 0 e 14 anni dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2018, nella regione Emilia-Romagna, Italia.

I dati clinici ed epidemiologici sull’esordio infantile del diabete di tipo 1 in Emilia Romagna sono stati raccolti retrospettivamente dai centri regionali di diabetologia pediatrica e confrontati utilizzando 3 diverse fonti di dati.

In tale arco di tempo sono stati diagnosticati 365 nuovi casi. L’incidenza cumulativa totale era 15,4/100.000/anno. I casi nordafricani hanno mostrato un’incidenza cumulativa di 53,8/100.000/anno, statisticamente significativa rispetto all’incidenza cumulativa dei soli casi italiani di 13,1/100.000/anno (valore p <0,001). L’incidenza annuale non differiva nei 4 anni per entrambi i gruppi. 

L’incidenza del diabete di tipo 1 in età pediatrica (0-14 anni) è risultata significativamente più alta nella popolazione nordafricana rispetto a quella italiana, suggerendo che un mix di fattori genetici e ambientali potrebbe aver causato l’aumento dei casi di nuova diagnosi.

Che cosa è noto: • L’incidenza del diabete di tipo 1 varia ampiamente in tutto il mondo. • Lo studio sugli immigrati ha aiutato a comprendere meglio il ruolo dell’interazione tra genetica e ambiente. 

Novità: • Questo è il primo studio incentrato sull’incidenza dei bambini e degli adolescenti dei migranti nordafricani in Italia. • L’incidenza di bambini e adolescenti di migranti nordafricani nella regione Emilia Romagna, Italia, sembra essere superiore a quella segnalata nei paesi ospitanti e, soprattutto, a quella segnalata nei paesi a più alta incidenza in Europa e nel mondo.

Lo studio è stato pubblicato su European Journal of Pediatrics, il 14 gennaio 2022.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: