Benessere

La ripresa dalla pandemia per i bambini va ben oltre l’apertura delle scuole

Adv

L’impatto che la scuola virtuale ha avuto sui bambini va ben oltre gli accademici, affermano gli esperti del Children’s National Hospital in un nuovo editoriale di JAMA Pediatrics . Dall’inizio della pandemia, nuovi dati mostrano che la chiusura delle scuole per l’apprendimento di persona ha portato a:

  • Disimpegno scolastico
  • Sfide per la salute mentale
  • Aumento malsano di peso
  • Insicurezza alimentare
  • Ritardo dell’immunizzazione
  • Un aumento dei casi di diabete di tipo 2 di nuova insorgenza

“Il tributo che la chiusura delle scuole e l’isolamento sociale hanno avuto sulla salute mentale dei bambini non può essere sopravvalutato”, afferma Danielle Dooley, MD, M.Phil. , direttore medico di Community Affairs and Population Health presso il Child Health Advocacy Institute presso il Children’s National Hospital. “Come ha dimostrato l’ultima ondata di Omicron, queste discussioni non sono dietro di noi. Dobbiamo continuare a valutare appieno come ogni decisione può avere un impatto sulla vita dei bambini”.

Adv

Ha collaborato con altri esperti di Children’s National nel nuovo editoriale. Hanno discusso di come Viner et al. — uno studio che compare nello stesso numero — presenta un’importante rassegna degli impatti della chiusura delle scuole. I ricercatori sollecitano un equilibrio tra le misure per contenere il COVID-19 e per sostenere la salute fisica e mentale dei bambini. 

“Gli eventi e le influenze nell’infanzia e nell’adolescenza hanno un impatto duraturo sulla salute e sul benessere dei giovani”, afferma il dottor Dooley.

Osservando la prospettiva che COVID-19 diventi endemico nelle nostre comunità, il dottor Dooley ha sottolineato l’importanza di valutare continuamente l’impatto della pandemia sui giovani. Ciò include l’impatto della pandemia sull’istruzione, l’accesso all’assistenza sanitaria e le disparità , lo stress e il funzionamento della famiglia, tra gli altri.

Nell’editoriale, il dottor Dooley et al. affermano che è necessario apportare modifiche a livello di pratica, ricerca, politica, sistemi e infrastrutture scolastiche. Scrivono che mentre i bambini sono resilienti, quella resilienza richiede supporto sistemico, investimenti e più ricerca sugli impatti a breve, medio e lungo termine sui bambini. 

Il Children’s National Hospital continua a essere un leader nell’affrontare questi impatti. Dall’assistenza clinica alle partnership e alla collaborazione con i sistemi scolastici locali e le organizzazioni comunitarie, Children’s National adotta un approccio olistico ai bisogni dei bambini e delle famiglie. Inoltre, con i finanziamenti della United Health Foundation, Children’s National ha implementato la sua unità medica mobile. La clinica incontra le famiglie in cui si trovano, nelle loro comunità, per fornire servizi di immunizzazione e visite complete ai pozzi a bambini e adolescenti. 

Hope Rhodes, MD, MPH , direttore medico del Mobile Medical Program presso Children’s National, afferma: “Questa è una parte fondamentale della risposta alla pandemia, sia per garantire che i bambini non rimangano più indietro nelle vaccinazioni sia per fornire ulteriori opzioni di punto di accesso per famiglie a ricevere le vaccinazioni”. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: