Donne e diabete Sport e movimento

Il ritmo di cammino delle donne può influire sul rischio di insufficienza cardiaca?

In uno studio sul Journal of the American Geriatrics Society di donne in postmenopausa, coloro che hanno riportato un ritmo di camminata più veloce avevano un rischio inferiore di sviluppare insufficienza cardiaca.

Tra 25.183 donne di età compresa tra 50 e 79 anni, ci sono stati 1.455 casi di ospedalizzazione per insufficienza cardiaca durante un follow-up mediano di 16,9 anni. Rispetto alle donne che camminavano a un ritmo casuale, quelle che camminavano a un ritmo medio o veloce avevano rispettivamente il 27% e il 34% in meno di rischi di insufficienza cardiaca.

La camminata veloce per meno di 1 ora alla settimana era associata alla stessa riduzione del rischio di insufficienza cardiaca della camminata media o casuale per più di 2 ore alla settimana.

“Questo studio conferma altri studi che dimostrano l’importanza della velocità di deambulazione sulla mortalità e altri esiti cardiovascolari”, ha affermato l’autore senior Charles B. Eaton, MD, MS, della Warren Alpert Medical School della Brown University. “Dato che il tempo limitato per l’esercizio è spesso dato come barriera all’attività fisica regolare, camminare più velocemente ma per meno tempo potrebbe fornire benefici per la salute simili ai 150 minuti raccomandati a settimana di attività fisica moderata”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: