Mangiare e bere

Diabete: il tipo di riso che potrebbe migliorare i livelli dello zucchero nel sangue

Adv
grains, brown rice, quinoa

Il riso integrale potrebbe migliorare i livelli dello zucchero nel sangue

I carboidrati raffinati danno un grande contributo alla cattiva alimentazione .

Il riso bianco ha la buccia fibrosa che è ricca di sostanze nutritive.

La farina raffinata è ricca di calorie ma allo stesso modo non ha la maggior parte dei nutrienti benefici.

I cereali e il riso sono una delle nostre principali fonti di carboidrati nella dieta, quindi è importante selezionare quelli a noi più salutari.

Il riso integrale è un alimento salutare con una popolarità crescente, spiega Jason Bull, direttore dell’importatore di riso Eurostar Commodities.

Ha detto: “Probabilmente vendiamo il 30 percento in più di riso marrone negli ultimi due anni rispetto a prima”.

Il riso integrale contiene proteine ??e fibre che vengono rimosse nel riso bianco e l’indice glicemico è più basso, rendendolo un alimento più salutare per diabetici e prediabetici.

Bull descrive come il riso integrale “può ridurre il colesterolo, il rischio di ictus, eventi cardiaci avversi, diabete di tipo 2”.

La ricerca condotta dal gruppo di lavoro Global Nutritional and Epidemiological Transition (GNET) ha esaminato l’efficacia del passaggio da una dieta di riso bianco a una dieta di riso integrale.

È interessante notare che molte persone nello studio hanno iniziato con preconcetti che il riso integrale fosse di qualità inferiore e avesse un sapore peggiore.

Dopo averne provati alcuni ed essere stato informato dei benefici nutrizionali, un numero maggiore era disposto a fare il passaggio e partecipare alla ricerca di follow-up.

Il gruppo ha anche scoperto che la sostituzione di un terzo di un servizio di riso bianco con riso integrale ha ridotto il rischio di diabete del 16%.

Il ricercatore GNET, il professor Frank Hu, ha affermato: “Dal punto di vista della salute pubblica, i cereali integrali, piuttosto che i carboidrati raffinati, come il riso bianco, dovrebbero essere raccomandati come fonte primaria di carboidrati.

“Questi risultati potrebbero avere implicazioni ancora maggiori per le popolazioni asiatiche e di altro tipo in cui il riso è un alimento base”.

I ricercatori hanno anche esaminato l’effetto di altri cereali integrali, come l’orzo, che erano collegati a una riduzione del rischio del 36%.

Altre varietà di riso sono state esaminate come metodi per migliorare la nutrizione.

L’anno scorso il prodotto OGM ‘riso dorato’ ha ricevuto l’approvazione per la produzione commerciale nelle Filippine.

Ciò è avvenuto dopo diversi decenni di problemi normativi e preoccupazioni sulle potenziali implicazioni per le colture geneticamente modificate.

Il riso è geneticamente modificato per contenere elevate quantità di vitamina A, carenza vitaminica comune nella regione che può causare cecità.

La moderazione è ancora una considerazione importante nella dieta.

Lo studio GNET non è stato in grado di esaminare l’impatto sulla sostituzione del riso integrale nelle persone che mangiano grandi quantità di riso.

Il riso integrale contiene quantità maggiori di fibre che possono aiutare a controllare la glicemia, ma è comunque ricco di carboidrati.

Il riso integrale è anche un’utile fonte di molti nutrienti utili, come ferro e magnesio.

Adv
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: