Mangiare e bere

In che modo lo zucchero in eccesso influisce sul cervello in via di sviluppo durante l’infanzia e l’adolescenza?

Adv

I genitori spesso si preoccupano dell’assunzione di zucchero dei loro figli, ma può essere difficile sapere quanto sia troppo o cosa fare al riguardo.

Adv

Il glucosio, uno zucchero semplice che costituisce la base della maggior parte degli alimenti ricchi di carboidrati, è la principale fonte di energia per il cervello. Cervelli sani richiedono una fonte continua di energia e sostanze nutritive per alimentare la crescita, l’apprendimento e lo sviluppo.

Tuttavia, ciò non significa che il consumo extra di zucchero faccia bene al cervello in via di sviluppo. In effetti, troppo zucchero può effettivamente essere dannoso per la normale crescita del cervello.

Sono un nutrizionista clinico e uno scienziato della nutrizione con un focus sulle neuroscienze la cui ricerca ruota attorno alla comprensione dell’impatto della dieta e dello stile di vita sulle funzioni cerebrali e sul benessere mentale. I risultati preliminari della mia ricerca indicano che il consumo di cibi zuccherati è associato a disagio mentale – come ansia e depressione – e disturbi del sonno.

Una ragazza mangia una ciambella smaltata di rosa.
Mangiare troppi cibi zuccherati può sovrastimolare il cervello, portando a iperattività e sbalzi d’umore. Jamie Grill tramite Getty Images

Fonti di zucchero nella dieta dei bambini

Gli alimenti trasformati, come ciambelle, bibite gassate e cereali zuccherati, contengono spesso zuccheri aggiunti. Sfortunatamente, questi alimenti tendono ad essere facilmente accessibili a bambini e adolescenti, sia dopo i giochi sportivi che alle feste di compleanno.

Gli alimenti trasformati chimicamente sono quelli che sono stati alterati aggiungendo componenti non presenti naturalmente in essi. Questi alimenti contengono spesso zuccheri aggiunti, conservanti, sali e grassi trans, tutti volti ad aumentare il gusto, la consistenza o la durata di conservazione.

Di conseguenza, gli alimenti trasformati hanno un valore nutritivo inferiore rispetto agli alimenti integrali, come frutta, verdura e cereali integrali. Uno dei dolcificanti più comuni nei prodotti alimentari statunitensi è lo sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio, che contiene non solo glucosio ma un altro zucchero semplice chiamato fruttosio. Troppo fruttosio è stato associato ad un aumento del grasso corporeo . Lo sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio si trova nelle bibite gassate e nei prodotti da forno come muffin e ciambelle.

Dieta, cervello e funzione

Alcuni componenti della dieta come gli aminoacidi, che costituiscono la base delle proteine, agiscono come precursori delle sostanze chimiche del cervello. Gli amminoacidi svolgono anche ruoli importanti nell’umore, nell’apprendimento e nelle funzioni cognitive.

Come i motori delle automobili che richiedono il carburante adeguato per funzionare in modo efficiente, anche i cervelli richiedono una dieta adeguata per un funzionamento ottimale . Il cervello è costituito da cellule nervose, o neuroni, e cellule di pulizia, chiamate cellule gliali. Sebbene questi due tipi di cellule cerebrali abbiano esigenze metaboliche diverse, il glucosio è la principale fonte di energia per entrambi.

Nonostante il cervello rappresenti solo il 2% del peso corporeo umano, richiede circa il 20% del fabbisogno energetico del corpo umano per svolgere tutte le sue funzioni, inclusi apprendimento, memoria e processi cognitivi. La ricerca suggerisce che questo numero è ancora più alto nei bambini il cui cervello e il cui corpo si stanno sviluppando rapidamente .

La funzione e la crescita del cervello sono regolate da sostanze chimiche del cervello note come neurotrasmettitori , che dovrebbero dettare l’architettura dello sviluppo cerebrale . A seconda dello stadio di crescita del cervello, uno squilibrio di neurotrasmettitori critici può causare una miriade di disturbi, che influiscono sull’apprendimento, sull’umore e sui comportamenti.

Allo stesso modo, una dieta di bassa qualità o squilibrata, come una ricca di zuccheri trasformati, può alterare l’equilibrio chimico del cervello.

Perché è così difficile resistere ai cibi zuccherati? Uno dei motivi è che i dolci attivano il sistema di ricompensa del cervello.

L’eccesso di zucchero mette il cervello in overdrive

Poiché il glucosio è la principale fonte di energia per il cervello, troppo zucchero può metterlo in modalità overdrive. Quando il cervello è sovrastimolato, può portare a iperattività e sbalzi d’umore. Tuttavia, questi cambiamenti comportamentali sono solo le conseguenze a breve termine. Alcune prove suggeriscono che questa iperattività cerebrale negli adolescenti sia collegata a deficit cognitivi nell’età adulta .

Lo zucchero ha anche un effetto avvincente perché stimola i neuroni nel sistema di ricompensa del cervello, noto come sistema limbico. Quando attivato, il sistema limbico genera emozioni elevate come il piacere, che rafforza ulteriormente il consumo di zucchero .

Inoltre, all’interno del sistema limbico c’è una minuscola struttura chiamata amigdala , che elabora le informazioni emotive. L’iperattivazione dell’amigdala è associata a emozioni esagerate come paura e ansia.

La ricerca suggerisce che esiste una forte relazione tra consumo elevato di zucchero, comportamenti alterati e scarsa regolazione emotiva. Sebbene l’assunzione di zucchero possa aumentare momentaneamente l’umore, il consumo cronico di zucchero è stato collegato a un aumento del rischio di problemi di salute mentale .

Gli studi sugli animali da laboratorio suggeriscono anche che un consumo elevato di zucchero ostacola l’apprendimento e la memoria. È interessante notare che l’assunzione giornaliera di bevande zuccherate durante l’adolescenza è associata a un peggioramento delle prestazioni in un compito di apprendimento e memoria durante l’età adulta. I ricercatori di quello studio suggeriscono che questa menomazione potrebbe essere dovuta ad alterazioni dei batteri intestinali.

Considerando il crescente corpo di prove, la dolcezza apparentemente irresistibile dello zucchero può tradursi in un esito amaro per il cervello in via di sviluppo.


Questo articolo è stato ripubblicato da The Conversation con licenza Creative Commons. Leggi l’ articolo originale .La conversazione

Categorie:Mangiare e bere

Con tag:,