Benessere

Livelli di piombo nel sangue ad Haiti “un avvertimento per altri paesi”

Adv

I livelli di piombo nel sangue nella popolazione della capitale di Haiti, Port-au-Prince, sono in media cinque volte superiori a quelli degli Stati Uniti, affermano i ricercatori, sottolineando l’urgente necessità di affrontare il problema nei paesi in via di sviluppo in modo più ampio.

Nei paesi ad alto reddito , l’esposizione al piombo è associata a malattie cardiovascolari e pressione sanguigna più alta, ma il collegamento non è stato adeguatamente valutato nei paesi a basso e medio reddito, affermano gli autori di uno studio pubblicato sulla rivista Hypertension .

In uno studio di coorte che ha coinvolto 2.504 adulti, ricercatori statunitensi e haitiani hanno scoperto che quattro persone su dieci avevano livelli del metallo nel sangue considerati molto alti, mentre sette su dieci avevano livelli rilevabili.

Dicono che i risultati servano da bandiera rossa per altri paesi in via di sviluppo le cui popolazioni potrebbero essere esposte alla contaminazione da piombo e, quindi, più soggette a malattie cardiovascolari.

Lily Yan, ricercatrice presso Weill Cornell Medicine, a New York, e coautrice dell’articolo, ha detto a SciDev.Net: “Sebbene sospettassimo che i livelli di piombo potessero essere alti a Port-au-Prince, siamo rimasti sorpresi da come vasto era”.

Gli autori suggeriscono che i livelli di piombo nella popolazione dovrebbero essere misurati di routine nei paesi a basso reddito come parte degli sforzi per affrontare le malattie cardiovascolari , la principale causa di morte nel mondo, secondo l’OMS.

“Ci sono pochi dati sulle misurazioni della popolazione dei livelli di piombo nel sangue e questa misurazione non è inclusa negli studi di routine. Questo perché il test del piombo è costoso e richiede attrezzature speciali”, ha aggiunto Yan.

Secondo l’UNICEF, il piombo è un elemento altamente velenoso che è responsabile di quasi l’1,5 per cento dei decessi annuali globali, quasi tanti quanti per HIV e AIDS, e più che per malaria. L’avvelenamento da piombo colpisce quasi un terzo dei bambini del mondo, stima l’agenzia per l’infanzia delle Nazioni Unite.

Gli scienziati dietro lo studio di Haiti affermano che ora vogliono continuare la loro ricerca analizzando le possibili fonti di esposizione al piombo nella nazione insulare. Si sospetta che questi includano benzina, pentole e pentole smaltate con composti contenenti piombo e batterie per auto che sono state smaltite in modo improprio.

Richard Fuller, CEO di Pure Earth, un’organizzazione senza scopo di lucro focalizzata sulla lotta all’inquinamento che causa malattie, ritiene che i risultati dello studio di Haiti siano in linea con i livelli di piombo nel sangue osservati nella maggior parte dei paesi del mondo.

Fuller spiega che le fonti di esposizione al piombo possono variare da paese a paese. Nei paesi sviluppati la fonte principale era la benzina con piombo, ma è stata gradualmente eliminata negli ultimi decenni, dice.

“Nei paesi a basso e medio reddito , una delle principali fonti di esposizione al piombo è il riciclaggio delle batterie per auto, che è l’uso più comune del piombo oggi. Il piombo viene anche aggiunto alle spezie per renderle più colorate”, ha detto Fuller a SciDev.Net .

“Questo problema è molto più grave di quanto la gente pensi e merita l’attenzione internazionale”, ha aggiunto.

Jack Caravanos, un esperto di salute ambientale presso la New York University, ha detto a SciDev.Net che le malattie cardiache dovute all’esposizione al piombo erano “un problema che può essere risolto”.

“L’ipertensione è una malattia molto complicata” e con molte cause, ha aggiunto Caravanos. “E se iniziamo a eliminarli, attraverso la dieta o [eliminando] le tossine, siamo sicuri di avere un miglioramento della salute del cuore, che è la sfida più grande”.

Adv
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: