Assistenza sociosanitaria

I ricercatori offrono indicazioni per il raggiungimento di ambienti a misura di anziano

Adv

Un nuovo numero speciale della rivista The Gerontologist della The Gerontological Society of America affronta le complessità all’intersezione tra invecchiamento e ambiente per migliorare la nostra comprensione di come promuovere ambienti a misura di anziano attraverso una varietà di ecosistemi umani.

Adv

Nel 2010, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha fondato la sua Rete globale per le città e le comunità a misura di anziano, con un quadro guida che enfatizzava molteplici dimensioni, inclusi gli ambienti fisici (interni ed esterni), economici, sociali e sanitari. In un importante rapporto del 2018, l’OMS ha definito risultati positivi in ??termini di miglioramento del funzionamento delle persone anziane, con conseguenti disuguaglianze sempre più lunghe nell’aspettativa di vita sana. Tuttavia, il rapporto ha anche rilevato le continue lacune di conoscenza per determinare le migliori pratiche e gli strumenti per raggiungere questi obiettivi.

“Gli articoli in questo numero affrontano l’attuale progresso delle comunità a misura di anziano e il rapporto tra amicizia con gli anziani e invecchiamento in atto”, ha scritto il caporedattore di The Gerontologist Suzanne Meeks, PhD, FGSA, in un editoriale di apertura. “Affrontano le sfide intersezionali alla compatibilità con l’età e valutano gli approcci di misurazione. Sono di portata internazionale ed eterogenei nella metodologia, rappresentando la gamma di borse di studio sugli ambienti globali per gli anziani”.

Inoltre, gli autori dei quasi 20 articoli del numero speciale dimostrano l’importanza di considerare la diversità delle comunità e se le iniziative a misura di anziano siano inclusive in tutte le dimensioni, tra cui disabilità cognitiva e fisica, vantaggio/svantaggio socioeconomico, etnia e influenze storiche personali/di vicinato, compreso il trauma.

“La questione dell’inclusività potrebbe in effetti essere la sfida più grande per il rispetto degli anziani”, ha scritto Meeks. “Fino a quando le comunità non saranno in grado di fornire l’alloggio, i trasporti, l’accesso all’assistenza sanitaria e ai servizi e il supporto socioculturale necessari a tutte le persone anziane che vivono al loro interno, il rispetto degli anziani sarà incompleto”.