Benessere Mangiare e bere

Da Abbott una nuova guida sottolinea l’importanza della nutrizione per supportare le persone affette da diabete e ulcere del piede

Adv

Oggi è stata pubblicata una guida approvata dall’American Limb Preservation Society, intitolata Nutrition Interventions in Adults with Diabetic Foot Ulcers , che evidenzia l’impatto della terapia incentrata sulla nutrizione nella guarigione delle ferite per gli adulti che convivono con diabete che soffrono di ulcere del piede diabetico (DFU).

Lo sviluppo di questa guida è stato lo sforzo collaborativo di un team multidisciplinare di professionisti medici tra cui un podologo, un dietista registrato, un chirurgo vascolare e un chirurgo plastico generale. In qualità di leader nella nutrizione basata sulla scienza, Abbott ha sostenuto la stampa e la distribuzione di questa nuova guida e ha una lunga esperienza di ricerca nella terapia della cura delle ferite. 

Adv

“La guida rafforza la terapia nutrizionale, che è una parte spesso trascurata della cura delle ferite che può aiutare a fornire ai pazienti un intervento precoce e aggressivo”, ha affermato David G. Armstrong, MD, coautore della guida, presidente fondatore dell’American Limb Preservation Society , professore di chirurgia presso la Keck School of Medicine della University of Southern California e parte dell’ufficio degli oratori di Abbott. “Quando i medici si prendono il tempo per impegnarsi con i pazienti in uno scambio significativo di informazioni e aiutano a gestire i livelli di glucosio, la qualità della vita e l’aderenza migliorano”.

Negli Stati Uniti, oltre il 30% delle persone affette da diabete è a rischio di sviluppare un’ulcera al piede. La guarigione da DFU richiede un’alimentazione adeguata.** Questa guida evidenzia che quando i pazienti ricevono un’educazione nutrizionale e vengono trattati con un intervento nutrizionale, possono incorporare i giusti nutrienti nella loro dieta per supportare il processo di guarigione delle ferite.

Una dieta adeguata da sola può essere insufficiente affinché i pazienti sperimentino una guarigione ottimale delle ferite, comprese le ulcere del piede diabetico. Garantire sufficiente idratazione, proteine, calorie e micronutrienti come aminoacidi, vitamine e minerali, oltre a monitorare gli obiettivi giornalieri di glucosio, supporta meglio il processo di guarigione della ferita e consente ai pazienti di generare nuovo tessuto nel sito della ferita.

“Storicamente, la guida nutrizionale per aiutare a sostenere la guarigione delle ulcere del piede nelle persone con diabete è stata limitata”, ha affermato Maritza Molina, coautrice della guida e nutrizionista dietista registrata. “I pazienti con diabete possono sviluppare una serie di problemi di salute nel tempo se il loro diabete non è ben controllato. Il controllo glicemico è l’obiettivo primo e più importante, rendendo la terapia nutrizionale medica una parte importante della gestione del diabete”.

La guida afferma che se qualcuno non è in grado di soddisfare il fabbisogno nutritivo stimato con la sola dieta, si raccomanda una terapia nutrizionale mirata. Gli integratori alimentari orali possono essere un’opzione per fornire i nutrienti necessari per supportare una guarigione ottimale delle ferite.

Pur fungendo principalmente da guida per i medici, questo strumento è anche una risorsa per le persone che convivono con il diabete e sottolinea l’importanza dell’educazione alimentare, dello screening regolare delle carenze nutrizionali e dell’importanza di lavorare con il proprio team sanitario per creare un piano di assistenza personalizzato.

Questa guida mira a fungere da strumento educativo, non da risorsa a sé stante. La cura e il trattamento del paziente devono essere effettuati da operatori sanitari in base alla situazione specifica del paziente. Questa risorsa educativa è stata prodotta e pubblicata con il supporto di Guideline Central. Per ulteriori informazioni, visitare Guideline Central qui .

Informazioni sull’American Limb Preservation Society

L’obiettivo dell’American Limb Preservation Society (ALPS) è quello di fungere da ponte interdisciplinare tra vari gruppi e organizzazioni con rispettivi ruoli da svolgere nella conservazione degli arti inferiori. ALPS lo fa aiutando a far progredire la scienza, l’assistenza clinica e la difesa della conservazione degli arti. Inoltre, ALPS lavora per identificare, sviluppare e guidare la prossima generazione di clinici, scienziati e scienziati clinici in questo campo. Per ulteriori informazioni, visitare ALPS qui .

Informazioni su Guideline Central

Guideline Central è dedicato a fornire agli operatori sanitari strumenti di supporto alle decisioni cliniche basati sull’evidenza che siano attuali, pratici e facilmente accessibili. Guideline Central collabora con oltre trentacinque società mediche e agenzie governative per fornire strumenti di riferimento rapido su cui i medici possono fare affidamento per una guida credibile nella gestione di una condizione medica.

A proposito di Abbott

Abbott è un leader globale nel settore sanitario che aiuta le persone a vivere in modo più completo in tutte le fasi della vita. Il nostro portafoglio di tecnologie che cambiano la vita abbraccia lo spettro dell’assistenza sanitaria, con attività e prodotti leader nei settori della diagnostica, dei dispositivi medici, della nutrizione e dei farmaci generici di marca. I nostri 113.000 colleghi servono persone in più di 160 paesi.


*Il termine “ulcera del piede diabetico” è usato nella guida; tuttavia, la frase dovrebbe essere evitata con i pazienti. Invece, usa “ulcera del piede”.

** https://www.cdc.gov/chronicdisease/resources/publications/factsheets/diabetes-prediabetes.htm

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: