Batticuore Ricerca

Studio rivoluzionario utilizza test genetici per valutare il rischio di malattie cardiache

Adv

Dignity Health in Arizona sta lanciando il primo studio di ricerca in Nord America in cui i test genetici vengono utilizzati per identificare uomini e donne a rischio di sviluppare malattie cardiache in base alla composizione del loro DNA. Se risultata efficace negli studi clinici, questa forma di test genetico può essere adottata a livello globale per prevenire le malattie cardiache. Le malattie cardiache sono il killer numero 1 al mondo: infatti, la metà degli americani dovrebbe avere almeno un evento cardiaco nella vita.  

Per tutta la durata dello studio, il team di cardiologia del Dignity Health Chandler Regional Medical Center, del Mercy Gilbert Medical Center e del St. Joseph’s Hospital and Medical Center raccoglierà campioni di DNA da circa 2.000 uomini e donne che non hanno una storia nota di malattie cardiache. I campioni di DNA verranno quindi analizzati presso il laboratorio clinico del Centro di sequenziamento del genoma umano del Baylor College of Medicine per determinare se i partecipanti hanno marcatori genetici noti per causare malattie cardiache.  

Adv

close up view of a dna double helix, dna damage, concept of disorder or genetic mutation (3d render)

“Questo dovrebbe essere l’ultimo secolo di malattie cardiache”, ha affermato Robert Roberts , MD, direttore medico della genomica cardiovascolare per la salute della dignità in Arizona . “Spero che attraverso i risultati di questo studio saremo in grado di salvare ancora più vite in futuro implementando i test genetici per la prevenzione precoce della malattia coronarica come applicazione clinica di routine”.  

Una volta completata la genotipizzazione del DNA, il team degli ospedali Dignity Health in Arizona valuterà i marcatori genetici di ciascun partecipante per determinare se hanno una probabilità bassa, media o alta di sviluppare malattie cardiache. Nel determinare il rischio di malattie cardiache dei partecipanti verranno presi in considerazione anche altri fattori di salute e stile di vita. Questi includono ipertensione, diabete, colesterolo alto e se il partecipante fuma o è fisicamente attivo, tra gli altri. 

I partecipanti allo studio che hanno espresso il desiderio di conoscere i propri risultati saranno avvisati per lettera. Gli individui ad alto rischio genetico di malattie cardiache avranno l’opportunità di incontrare esperti di cardiologia e sottoporsi a consulenza genetica ove necessario in base ai loro risultati e alle opzioni di trattamento preventivo appropriate. 

Coloro che possono partecipare allo studio sono uomini e donne di età compresa tra 40 e 60 anni. Inoltre, non devono avere una storia nota di malattie cardiache, poiché l’obiettivo dello studio è determinare il loro rischio genetico di sviluppare malattie cardiache prima che si sviluppi effettivamente. 

FONTE Divisione Dignity Health Southwest

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: