Vista e dintorni

Disturbi alimentari legati a problemi agli occhi del diabete

Adv

Le persone con disturbi alimentari hanno una probabilità tre volte maggiore di soffrire di retinopatia diabetica

Secondo una nuova ricerca pubblicata sul Journal of Diabetes and Metabolic Disorders , i disturbi alimentari sono associati a un aumentato rischio che le persone con diabete sviluppino retinopatia diabetica – una condizione che può causare cecità se non trattata .

Il diabete è caratterizzato da elevate concentrazioni di glucosio nel sangue, che a loro volta possono causare danni ai tessuti in diverse parti del corpo, inclusi cuore, piedi e occhi. La malattia dell’occhio più comune tra le persone con diabete è la retinopatia, in cui i cambiamenti microvascolari nella retina possono causare problemi alla vista e persino cecità. Il rischio di retinopatia diabetica colpisce le persone con tutti i tipi di diabete.

Adv

Gli accademici dell’Anglia Ruskin University (ARU) hanno combinato i dati di diversi studi, con un totale di oltre 1.100 partecipanti, e hanno scoperto che le persone con diabete valutate come affette da disturbi alimentari avevano una probabilità 2,94 volte maggiore di sviluppare retinopatia diabetica, rispetto alle persone con diabete che non aveva un disturbo alimentare.

Tuttavia, i ricercatori non hanno trovato un legame statisticamente significativo tra il disturbo da alimentazione incontrollata, una condizione in cui una persona consuma frequentemente una grande quantità di cibo in un breve periodo di tempo, e la retinopatia diabetica.

I disturbi alimentari considerati nello studio includevano l’anoressia nervosa, una condizione in cui le persone cercano di mantenere il proprio peso il più basso possibile riducendo l’assunzione di cibo o facendo troppo esercizio, e la bulimia nervosa, in cui una persona tenta di eliminare il cibo dal corpo vomitando o usando lassativi.

L’autore principale Mike Trott, assistente di ricerca per il Vision and Eye Research Institute (VERI) dell’ARU, ha dichiarato: “Sappiamo che esistono diversi fattori che possono regredire o accelerare la progressione della retinopatia nelle persone affette da diabete. Questi includono l’attività fisica, che è associata a un rischio inferiore, e l’ipertensione, che può aumentare il rischio.

“La nostra revisione ha riscontrato un’associazione positiva significativa tra i disturbi alimentari patologici e il rischio di retinopatia diabetica. La ragione più probabile di ciò è lo scarso controllo dei livelli di zucchero nel sangue a causa dell’assunzione di cibo incoerente o delle persone che deliberatamente non assumono insulina come tattica di gestione del peso. L’insulina consente al glucosio nel flusso sanguigno di essere convertito in energia e successivamente utilizzato in modo utile dall’organismo.

“I professionisti che lavorano con persone con diabete dovrebbero monitorare da vicino i comportamenti alimentari in modo che qualsiasi comportamento alimentare anormale possa essere affrontato rapidamente per ridurre il rischio di retinopatia diabetica e conseguente cecità se non trattata”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: