Corsi/ECM/Eventi

ESC Acute CardioVascular Care 2022: in prima linea nelle emergenze cardiache

Adv

Dal 18 al 19 marzo online

La gestione all’avanguardia dei problemi cardiaci urgenti sarà rivelata durante ESC Acute CardioVascular Care 2022, un congresso scientifico della Società Europea di Cardiologia (ESC).

L’assistenza cardiovascolare acuta si concentra su pazienti con condizioni pericolose per la vita come infarto, arresto cardiaco, insufficienza cardiaca acuta e shock cardiogeno. Il congresso annuale dell’Association for Acute CardioVascular Care (ACVC), una filiale dell’ESC, si svolge dal 18 al 19 marzo online. Esplora il programma scientifico .

Le nuove scoperte scientifiche saranno presentate negli abstract. Tra loro:

  • I sintomi di infarto predicono la probabilità di sopravvivenza?
  • Differenze tra i sessi nel trattamento e nella mortalità dei pazienti con shock cardiogeno.
  • Intelligenza artificiale (AI) per diagnosticare e trattare la sindrome coronarica acuta.
  • Troponina elevata e risultati a lungo termine dei pazienti con COVID-19.
  • Nuovo predittore di esito neurologico dopo arresto cardiaco.

Scopri le ultime informazioni sulla gestione dei problemi cardiaci acuti nei pazienti oncologici. 1 Il Dr. Konstantin Krychtiuk, presidente scientifico del congresso, ha affermato: “Il trattamento delle emergenze cardiache causate dal cancro e le terapie antitumorali sono un campo emergente. Nella pratica clinica siamo sempre più consultati da oncologi su sindrome coronarica acuta, insufficienza cardiaca acuta e altre condizioni cardiache critiche. Gli studi clinici su queste malattie hanno spesso escluso i malati di cancro e durante questa sessione ascolteremo come gli esperti gestiscono le emergenze cardiache in questi pazienti”.

Anche le donne in gravidanza sono state escluse dagli studi e una sessione è dedicata alle emergenze cardiovascolari durante la gravidanza. 2 “Queste sono situazioni complesse poiché sono in gioco due vite”, ha detto il dottor Krychtiuk. “Vediamo attacchi di cuore nelle donne incinte anziane, per esempio. Tuttavia, vediamo anche altre forme di attacchi di cuore, causati dalla dissezione ed è discutibile se dovremmo seguire la pratica standard di posizionare uno stent per ripristinare il flusso sanguigno e quindi somministrare anticoagulanti per diversi mesi per prevenire la formazione di coaguli. I leader del settore forniranno indicazioni su cosa è sicuro fare in tali scenari”.

All’ordine del giorno anche: lo stato dell’arte nello shock cardiogeno, una condizione pericolosa per la vita in cui il cuore improvvisamente non riesce a pompare sangue sufficiente agli organi. 3 Il Dr. Krychtiuk ha sottolineato: “Lo shock cardiogeno è solitamente causato da un attacco cardiaco molto grande in cui il 50% o più della funzione del cuore viene perso in pochi secondi. Anche con un trattamento rapido che utilizza macchine ad alta tecnologia per aiutare o sostituire la circolazione, solo circa la metà dei pazienti sopravvive. Durante l’incontro esploreremo cosa accade nel corpo durante lo shock cardiogeno e come ciò potrebbe essere influenzato da nuove terapie”.

Da non perdere: come muovere l’ago in caso di arresto cardiaco extraospedaliero. 4 “L’arresto cardiaco è letale in pochi minuti se non trattato e meno di un paziente su cinque sopravvive”, ha affermato il dottor Krychtiuk. “Qui abbiamo anche terapie ad alta tecnologia, ma le azioni che fanno davvero la differenza sono gli astanti che eseguono la rianimazione cardiopolmonare (RCP) e scioccano il paziente con un defibrillatore esterno automatizzato (AED) prima dell’arrivo dell’ambulanza. Questa sessione si concentrerà sull’insegnamento della RCP a laici e scolari, le posizioni e la segnaletica più efficaci per i DAE e programmi innovativi di risposta dei cittadini che utilizzano app per avvisare gli astanti quando una vittima è nelle vicinanze”.

La salute digitale ha il potenziale per trasformare anche altri aspetti dell’assistenza cardiaca acuta: ascolta come l’IA potrebbe mettere in guardia gli intensivi cardiaci di imminenti situazioni pericolose per la vita. 5 Il Dr. Krychtiuk ha spiegato: “Ogni paziente nell’unità di terapia intensiva genera migliaia di punti dati sulle funzioni corporee ogni minuto. I medici hanno sviluppato i propri approcci per riconoscere i modelli preoccupanti, ma l’IA potrebbe essere in grado di identificare problemi seri una o due ore prima”.

Interessante anche: l’impatto del clima sulle condizioni cardiovascolari acute. 6 “Il cambiamento climatico è una vera minaccia per il pianeta e per la salute del cuore”, ha osservato il dott. Krychtiuk. “I leader in questo campo in rapida evoluzione forniranno informazioni aggiornate al minuto su come l’ambiente influisce sul cuore e cosa aspettarsi in futuro man mano che questo problema diventa sempre più rilevante”.

Resta sintonizzato per: i migliori consigli sul trattamento delle donne con problemi cardiaci urgenti. 7 “Le donne sono state sottorappresentate nella ricerca medica e c’è un crescente riconoscimento del fatto che non possiamo semplicemente applicare i risultati degli studi clinici che hanno arruolato principalmente uomini”, ha affermato il dottor Krychtiuk. “In questa sessione, professionisti esperti condivideranno i loro primi tre consigli per la gestione delle donne con tre problemi urgenti: shock cardiogeno, arresto cardiaco e sindrome coronarica acuta”.

L’incontro riunisce cardiologi, intensivisti, anestesisti, internisti, cardiochirurghi, infermieri, paramedici e altri professionisti alleati che si prendono cura di pazienti cardiopatici acuti.


Riferimenti e note

L’assistenza cardiovascolare acuta incontra la cardio-oncologia.

Quando sono in gioco due vite: le emergenze cardiovascolari intorno alla gravidanza .

Shock cardiogeno: stato dell’arte 2022 .

Arresto cardiaco extraospedaliero: come muovere l’ago in esito .

La salute digitale nelle cure cardiache acute .

Impatto delle condizioni climatiche sulle condizioni cardiovascolari acute .

Chiavi per l’attuale gestione terapeutica delle donne in ambito cardiaco acuto .

Adv
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: