Assistenza sociosanitaria

Gli ospedali ucraini potrebbero restare senza ossigeno in 24 ore, avverte l’Oms

Adv

Il numero di casi Omicron è aumentato del 555% solo nell’ultimo mese

Una donna tiene una maschera di ossigeno sul viso di un bambino con COVID-19 in un ospedale pediatrico a Kiev. (Credito immagine: Sergei Supinsky/AFP tramite Getty Images.)

Gli ospedali ucraini potrebbero esaurire l’ossigeno medico entro le prossime 24 ore, mettendo in pericolo la vita di migliaia di pazienti in condizioni critiche, ha avvertito l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). 

Adv

L’invasione russa dell’Ucraina significa che i camion che trasportano la risorsa medica salvavita non sono in grado di trasportarla dagli stabilimenti agli ospedali in tutto il paese, che ha visto aumentare i suoi casi attivi di COVID-19 nell’ultimo mese, secondo un rapporto delle Nazioni Unite. 

“La situazione dell’approvvigionamento di ossigeno si sta avvicinando a un punto molto pericoloso in Ucraina”, hanno affermato in una dichiarazione congiunta il direttore generale dell’OMS, il dott. Tedros Adhanom Ghebreyesus e il direttore regionale dell’Europa Hans Kluge . “La maggior parte degli ospedali potrebbe esaurire le proprie riserve di ossigeno entro le prossime 24 ore. Alcuni sono già esauriti. Questo mette a rischio migliaia di vite”.