Comunicazione

Quando sei disperato… l’incredibile abbonda

Adv

No, non puoi “devaccinarti” con kit di veleno di serpente, candeggina o coppettazione

Le affermazioni che puoi “devaccinare” da solo sono circolate sui social media , un altro esempio di disinformazione estrema e pericolosa sui vaccini COVID.

Adv

I metodi che si dice per rimuovere i vaccini COVID dal corpo includono l’uso di estrattori di veleno di serpente o un tipo di terapia tradizionale nota come “coppatura bagnata”.

Se incontri affermazioni come questa online, devi porti quattro domande per capire se queste affermazioni sono davvero troppo belle per essere vere.

Coppettazione

La disinformazione che circola su Instagram e altri social media include un video di qualcuno che usa la terapia di coppettazione, suggerendo che questo rimuove o risucchia il vaccino COVID.

Il video mostra qualcuno che taglia la pelle, prima di applicare una coppetta sui tagli per creare l’aspirazione, un tipo di terapia nota come “coppettazione bagnata”.

La coppettazione è stata utilizzata per migliaia di anni, principalmente nella medicina tradizionale cinese. I praticanti ritengono che questo allevi il dolore o promuova la guarigione attirando il fluido verso l’area trattata e migliorando il flusso di energia. Tuttavia, ci sono pochi studi di alta qualità a sostegno della sua efficacia.

Coppe sulla schiena di qualcuno come parte della terapia di coppettazione
Si dice che la coppettazione allevi il dolore o promuova la guarigione attirando il fluido verso l’area trattata. Shutterstock

Perché questo non rimuove il vaccino

La coppettazione di solito colpisce solo gli strati superficiali della pelle. I vaccini COVID sono generalmente più profondi, iniettati nei muscoli .

Dopo l’iniezione, i vaccini addestrano il sistema immunitario del corpo a combattere SARS-CoV-2, il virus che causa il COVID. Lo fanno presentando una parte indebolita o inattivata del virus (l’antigene della proteina spike) al sistema immunitario o fornendo le istruzioni al corpo per produrre questi antigeni.

È importante notare che questo periodo di “allenamento” è molto breve e, una volta che il corpo ha imparato a rispondere, i vaccini vengono eliminati dal tuo corpo in pochi giorni o settimane.

Questo perché dopo che il vaccino ha innescato il sistema immunitario, il corpo scompone questi componenti in modo naturale , proprio come fa con altri frammenti genetici, proteine ??e grassi.

Kit veleno di serpente

Altri hanno provato a devaccinare usando kit di estrazione del veleno. Questi kit includono un dispositivo a stantuffo da posizionare sopra un morso di serpente, che dovrebbe aspirare il veleno.

Ancora una volta, gli estrattori di veleno non rimuoveranno l’antigene nei vaccini COVID, per gli stessi motivi che abbiamo già descritto.

Gli estrattori di veleno non rimuovono abbastanza veleno di serpente, per non parlare del vaccino COVID (autore fornito).

Inoltre, non possono rimuovere abbastanza veleno per prevenire gravi effetti sistemici (diffusi) di un morso di serpente. Uno studio ha rilevato che il kit ha rimosso solo lo 0,04% del carico totale di veleno e ha finito per rimuovere solo il fluido corporeo. Fondamentalmente, possono distruggere i tessuti attorno al sito del morso di serpente.

Tutti noi recitiamo una parte

Le informazioni sulla devaccinazione continuano a circolare su alcune piattaforme, come BitChute e Telegram.

Se ti imbatti in qualcuno che vende una cura miracolosa o un farmaco online, che sia correlato al COVID o ad altre malattie, ecco alcuni suggerimenti per pensare a ciò che vedi:

1. È difficile da credere?

Quando vedi qualcosa pubblicato che sembra sensazionale, è ancora più importante essere scettici.

In un popolare video di TikTok, un medico osteopatico, che non pratica più , suggerisce alle persone di “disintossicarsi” facendo un bagno con bicarbonato di sodio, sale epsom e borace per sbarazzarsi di “radiazioni, veleni e nanotecnologie”.

Dice che le persone hanno bisogno di disintossicarsi perché i vaccini COVID hanno “transumanesimo-nano-tecnologia che modifica l’RNA” e “le persone che spingono queste iniezioni vogliono cambiare ciò che significa essere umani”.

Afferma anche di aver identificato un minuscolo invertebrato simile a una medusa chiamato “Hydra Vulgaris” che può:

moltiplicare e formare reti neurali indipendenti all’interno di coloro che hanno ricevuto i vaccini COVID-19 e potrebbero infine influenzare i loro pensieri e le loro azioni.

Medusa
Ora, dobbiamo preoccuparci delle meduse che controllano le nostre menti? Shutterstock

Anche se a volte vogliamo credere che qualcuno abbia trovato la cura o la risposta a una domanda che stiamo cercando, segui la tua reazione istintiva. Se suona ridicolo, probabilmente lo è. Se non sei sicuro che le informazioni siano legittime, parla con un familiare, un amico o il tuo medico di famiglia.

2. Hai verificato i fatti?

Se una risorsa viene fornita in un’altra lingua, come puoi essere sicuro di ciò che dice?

Usando il video della coppettazione come esempio, Stephen Dickey, professore di lingue e letterature slave all’Università del Kansas, ha identificato il dialogo nel video come russo. Ma ha detto che “non si parlava del vaccino” e “non si parla affatto di ciò che viene estratto esattamente”.

Quando esamini la risorsa, sai chi è l’autore e quell’autore è specializzato nel campo che interessa l’articolo? Controlla LinkedIn o fai una rapida ricerca su Google per vedere se l’autore può parlare dell’argomento con autorità e precisione.

3. C’è un’agenda nascosta?

Hai considerato se la persona o l’organizzazione che tenta di venderti un nuovo farmaco o trattamento ha un’agenda nascosta? Questo può essere aumentare la loro portata sui social media o fare soldi.

Ad esempio, l'”arcivescovo” americano Mark Grenon ei suoi figli avrebbero venduto più di 1 milione di dollari della loro “soluzione minerale miracolosa” tipo candeggina. Hanno detto che era una cura per COVID, cancro, Alzheimer, diabete, autismo, malaria, epatite, Parkinson, herpes, HIV/AIDS e altre gravi condizioni mediche.

4. Qual è la fonte?

Quando un articolo cita delle fonti, è bene controllarle. Il post sul kit del morso di serpente includeva riferimenti a tre articoli pubblicati. Questi erano datati 1979-1992, decenni prima del COVID.

È anche importante esaminare l’argomento del documento citato. Nel caso del documento del 1979, questo ha esaminato le misure per un particolare tipo di morso di serpente , che includeva l’esame degli effetti dell’applicazione di bende in crepe solide sulle scimmie. Non è stata menzionata l’uso di kit per la rimozione del veleno di serpente o COVID.

Quindi, quando ti imbatti in qualsiasi video o post sui social media su nuovi fantastici farmaci o trattamenti che promettono cure o risultati altrimenti impossibili, è importante pensare sempre :

Se quello che stai leggendo sembra troppo bello per essere vero, o troppo strano o troppo reazionario, probabilmente lo è.


Questo articolo è stato ripubblicato da The Conversation con licenza Creative Commons. Leggi l’ articolo originale .La conversazione