Equilibrio

8 motivi per cui pensare troppo provoca angoscia emotiva

Adv

Hai visto le immagini de Il pensatore di Auguste Rodin? Questa statua iconica sembra persa nella sua contemplazione. Sta facendo brainstorming o sta sopportando lo stress emotivo di pensare troppo a tutto?

Adv

Forse puoi relazionarti con questa abitudine stressante che colpisce innumerevoli persone. In poche parole, pensare troppo è preoccupante. Inutile sottolineare se si tratta di una decisione che cambia la vita o di scegliere cosa indossare a una festa.

Undici segni chiave che potresti essere un pensatore eccessivo

Sei solo molto cauto o pensi troppo? È normale sottolineare un po’ le decisioni, ma non finché non influirà sulle attività quotidiane. Ecco alcuni segnali comuni di preoccupazione e di pensare troppo:

  1. Ti chiedi sempre “e se” e “se solo”
  2. Rivivi momenti imbarazzanti o dolorosi nella tua mente.
  3. Stai costantemente indovinando le azioni e i commenti degli altri.
  4. Rivivi costantemente gli errori del passato.
  5. Riproduci le conversazioni e le riscrivi come vorresti che fossero.
  6. Non riesci a dormire bene a causa delle continue chiacchiere del tuo cervello.
  7. Riproduci parole e azioni offensive di altre persone.
  8. Non puoi goderti il ??presente perché ti preoccupi costantemente del passato e del futuro.
  9. Ti concentrerai spesso su circostanze che non puoi controllare.
  10. Tendi ad essere un “preoccupato”.
  11. Non puoi distogliere la mente dalle tue preoccupazioni.

La ragione di fondo per cui la maggior parte delle persone pensa troppo è il desiderio di controllare. Un articolo pubblicato da Changing Minds afferma che gli esseri umani hanno bisogno di un senso di controllo. Puoi sentirti insicuro e minacciato senza di essa, come affermato nel rapporto.

Perché pensare troppo provoca stress emotivo?

Sebbene tu possa avere un senso di controllo, le cose nella tua vita sono al di là dei tuoi comandi e sono stressanti. Pensare troppo potrebbe aiutare a gestire la situazione, ma è solo un’illusione. Questi sono otto motivi per cui pensare troppo e preoccuparsi può causare stress emotivo.

1. Ti senti angoscia emotiva quando non riesci a controllare tutto

Non importa quanto ci provi e quanto pensi troppo, non puoi controllare tutto. Ci sono persone e situazioni nella tua vita che non puoi cambiare e devi comprendere le cose su cui sei impotente. Tuttavia, i pensatori eccessivi spesso aggirano la realtà gestendo tutto nelle loro vite.

Tali pensieri inutili possono causare stress emotivo e peggiorare la tua situazione. Ad esempio, cambierai mai l’atteggiamento negativo di un collega preoccupandoti per questo? O come può la preoccupazione aiutare un familiare che è incline all’autodistruzione e rifiuta qualsiasi assistenza?

2. Può aumentare le tue insicurezze

Più stressi e pensi troppo alle situazioni, meno ti senti sicuro di te stesso. Rimuginare sul passato spesso aumenta il volume della tua voce interiore negativa. Esegui costantemente gli scenari attraverso il tuo cervello come un loop video senza fine.

Sfortunatamente, nessuna quantità di ripensamento su queste istanze cambierà nulla. Quindi, potresti sentirti pessimista riguardo al futuro e pensare che fallirai in tutto. Questo disagio emotivo può diventare un modello che porta a una mancanza di fiducia in se stessi e rispetto di sé.

3. Riduce al minimo la tua energia positiva

Il pensiero è il processo del cervello di formare opinioni e convinzioni, sia positive che negative. Quando pensi troppo a qualcosa, potresti ridurre al minimo la tua energia positiva. Hai bisogno di affermazioni positive se ti aspetti di attrarre risultati positivi dall’Universo.

Secondo la legge di attrazione, attiri qualsiasi energia tu emetta. Le affermazioni positive attirano energia positiva e quelle negative ne attraggono di più. Forse puoi sperimentare una svolta nella tua vita se smetti di unirti alla folla di pensatori eccessivi.

4. Provochi l’angoscia emotiva se ti concentri sui problemi anziché sulle soluzioni

Naturalmente, è necessario definire o ammettere che c’è un problema prima di poterlo risolvere. Tuttavia, pensare troppo ai problemi potrebbe impedirti di trovare soluzioni appropriate. A volte, puoi essere ispirato da una soluzione quando non ti preoccupi nemmeno del problema.

5. Potresti perdere il senso di gratitudine

Hai mai sentito il vecchio proverbio sul bene che prevale sul male? Non importa quali circostanze sfavorevoli affronti, ne hai comunque di positive. Il pensiero eccessivo enfatizza il negativo e potresti perdere di vista le tue molte benedizioni.

Inoltre, il disagio emotivo che crea può causare ingratitudine. Tutto ciò su cui puoi riflettere sono i tuoi problemi e non puoi essere grato per nulla. È una spirale discendente che può portare a ansia, depressione e oscuro pessimismo.

6. Il disagio emotivo continua quando si perpetua il ciclo di “E se” e “Se solo”

Finché qualcuno non inventa la macchina del tempo di lavoro, non puoi tornare indietro nel tempo per correggere un errore. Non importa come mediti, desideri e implori, non accadrà. Quante volte hai iniziato una frase con “e se” e “se solo?”

Il desiderio di cambiare il passato è una normale risposta umana. E se il tuo ex partner fosse stato fedele? Se solo tu fossi stato saggio riguardo alle tue spese, non saresti in difficoltà finanziarie.

Affermazioni come questa suonano familiari? Non solo i messaggi “e se” e “se solo” non sono utili, ma stabiliscono una precedenza negativa. Sei troppo preoccupato per il passato per vivere nel presente.

Young african american guy thinking about something over yellow background

7. Il pensiero eccessivo può influire sulla tua salute mentale

Ti sei mai sentito sicuro e gioioso quando pensi troppo alle cose? Invece, il disagio emotivo probabilmente ti fa sentire triste e senza speranza. Un articolo pubblicato da PsychAlive spiega che il pensiero eccessivo può portare alle malattie mentali più comuni.

Mettere costantemente in discussione te stesso non solo erode la tua fiducia, ma può portare all’ansia. Sei sempre preoccupato di prendere la decisione sbagliata, non importa quanto sia sensata. Lo stress cronico e l’ansia possono contribuire a problemi fisici come malattie cardiache, diabete, ipertensione e ictus.

8. Può limitare la tua creatività

Ascoltare la tua voce interiore fa parte della tua immaginazione e creatività. Tuttavia, usarlo negativamente può ostacolarli. La creatività spesso richiede spontaneità e fiducia nelle proprie scelte.

Pensa a tutti i capolavori dell’arte, della letteratura e della musica che hanno onorato il mondo sin dall’inizio. E se questi talentuosi creatori avessero ripensato al loro lavoro e lo avessero buttato via? Ci sarebbe un vuoto solitario lasciato in tutto il mondo.

Come superare i fattori scatenanti del pensiero eccessivo e dell’angoscia emotiva

Non lasciare che diventi un altro problema se vedi molto di te stesso in questi scenari. Non vuoi identificare il problema e preoccuparti di pensare troppo. Ci sono modi positivi in ??cui puoi superare la tua dipendenza dal pensiero ed essere più sicuro di te stesso.

1. Dividi le tue preoccupazioni

Prendi in considerazione la possibilità di fare un elenco dei problemi attuali che ti causano stress emotivo. Scrivi qualunque cosa ti venga in mente, che tu pensi che sia essenziale o meno. Ora prendi un altro foglio di carta, crea due colonne: Risolvibile e Inrisolvibile e classifica le tue preoccupazioni.

Le preoccupazioni risolvibili sono situazioni in cui è possibile identificare causa ed effetto e trovare soluzioni praticabili. Le preoccupazioni irrisolvibili non sono così concrete e hanno componenti che sfuggono al tuo controllo. Concentrati sulle cose che puoi cambiare invece di quelle che non puoi.

2. Pianifica il tempo di cui preoccuparsi

All’inizio può sembrare sciocco, ma avrà più senso man mano che ti abituerai a farlo. Invece di permettere al pensiero eccessivo di monopolizzare il tuo tempo, crea un programma giornaliero per questo. È molto più facile che cercare di contrastare l’abitudine tutto in una volta.

Programma venti o trenta minuti ogni giorno per sederti, chiudere gli occhi e preoccuparti. Concediti il ??permesso di preoccuparti e preoccuparti di qualsiasi cosa, di tutto e di chiunque. Scrivilo su una lista delle preoccupazioni mentre presti attenzione a ciascuna preoccupazione.

Quando il tuo timer ronza, hai finito con il pensare troppo. Per il resto della giornata, decidi di essere senza preoccupazioni e di non indovinare te stesso. Se ti viene in mente una preoccupazione canaglia, scrivila come preoccupazione per la tua prossima sessione.

Rifletti sulla tua lista durante ogni sessione programmata e vedi come ti senti al riguardo al momento. Queste sessioni possono darti prospettive diverse e aiutarti a trovare soluzioni. Alcuni potrebbero scoprire che alcune delle tue preoccupazioni sono fuori dal tuo controllo.

3. La meditazione diminuisce il disagio emotivo

Uno dei modi migliori per portarti nel presente è meditare. Dedica un posto tranquillo nella tua casa per meditare per 15-30 minuti al giorno. Può essere una stanza degli ospiti o anche un piccolo angolo accogliente nella tua camera da letto.

Ovunque crei il tuo spazio sacro, dovrebbe essere uno spazio di bellezza, calma e solitudine. Sei consapevole di ogni respiro mentre il tuo corpo si rilassa in questo momento. Mentre ti concentri sulla respirazione , sii consapevole dei tuoi pensieri e lascia che si dissolvano come vapori.

Sentiti libero di adornare il tuo spazio sacro con colori e oggetti che ti fanno sorridere e sono emotivamente significativi. Accendi candele e il tuo incenso preferito per incoraggiarti a rilassarti. Tuttavia, puoi sederti o sdraiarti nello spazio in cui ti senti più a tuo agio.

La meditazione dà alla tua mente una pausa dal pensiero eccessivo cronico. Se la tua mente vaga, riconoscilo gentilmente e riporta te stesso a fuoco. Questa antica pratica ti insegna la gioia di essere presente.

Collage of casual young people over colorful stripes isolated background with hand on chin thinking about question, pensive expression. Smiling with thoughtful face. Doubt concept.

Considerazioni finali sul disagio emotivo che deriva dal pensiero eccessivo

C’è una differenza tra prendere decisioni informate e pensare troppo a tutto. Una volta che hai identificato che pensare troppo è un problema, puoi fare passi positivi per superarlo.

Avrai libertà dallo stress emotivo e più energia per vivere nel presente. È ora di smettere di rimuginare e iniziare a vivere la vita al meglio.

Categorie:Equilibrio

Con tag:,