Terapie

Che cos’è la terapia insulinica a scala mobile?

Adv

La terapia insulinica su scala mobile esiste dagli anni ’30 . Continua a funzionare oggi per molte persone con diabete, ma ciò non significa che sia privo di sfide. 

Adv

In questo articolo, ci addentriamo nei pro e contro della terapia insulinica a scala mobile, forniamo un esempio di diagramma a scala mobile, forniamo suggerimenti per parlare con il medico delle tue esigenze di gestione dell’insulina e spieghiamo come diversi strumenti di gestione del diabete possono aiutarti ad avere successo con terapia insulinica a scala mobile.

Che cos’è la terapia insulinica a scala mobile?

La terapia insulinica su scala mobile si riferisce a un metodo di gestione del diabete in cui una persona con diabete determina le proprie esigenze di dosaggio di insulina ad azione rapida in base all’assunzione di cibo e ai livelli attuali di zucchero nel sangue.  Anche l’assunzione di insulina basale (ad azione lenta) fa parte della terapia insulinica su scala mobile, ma tende ad essere più fissa dell’assunzione di insulina in bolo (ad azione rapida) . 

Le iniezioni basali di insulina possono essere assunte una o due volte al giorno, in genere la prima cosa al mattino o prima di coricarsi. Gli aggiustamenti basali vengono generalmente effettuati con il medico durante un controllo di routine, mentre le decisioni sul bolo vengono prese quotidianamente dalle persone con diabete. (Ad esempio, potresti prendere un bolo in meno per un piatto di broccoli rispetto a una mela.) Lavorando con il tuo medico, puoi trovare la migliore formula di scala mobile di insulina per il tuo corpo. 

Durante la terapia insulinica su scala mobile, i medici raccomandano in genere di assumere insulina ad azione rapida da 15 a 30 minuti prima di mangiare (se i livelli di zucchero nel sangue sono compresi o leggermente superiori all’intervallo obiettivo). Dovresti aspettare di prendere l’insulina se stai riscontrando un basso livello di zucchero nel sangue, assicurati sempre che i livelli di zucchero nel sangue siano prima stabilizzati. A seconda del tipo di insulina che prendi e di come reagisce il tuo corpo, il medico potrebbe avere raccomandazioni leggermente diverse sul bolo. I boli vengono assunti prima dei pasti o utilizzati per correggere un livello di zucchero nel sangue elevato che può coincidere o meno con il cibo. 

Il medico potrebbe fornirti un diagramma a scala mobile (illustrato di seguito) per aiutarti a ricordare più facilmente le tue esigenze di dosaggio di insulina.

Come funziona la terapia insulinica su scala mobile?

I livelli di zucchero nel sangue nell’ambito della gestione della terapia insulinica su scala mobile possono essere misurati utilizzando un monitor glicemico continuo (CGM) o un glucometro (BGM). A seconda del metodo di assunzione dell’insulina, indipendentemente dal fatto che utilizzi un microinfusore per insulina, insulina per inalazione, iniezioni multiple giornaliere o una combinazione di questi, la terapia insulinica su scala mobile può avere un aspetto diverso per tutti!

Terapia insulinica a scala decrescente + livelli elevati di zucchero nel sangue

Supponiamo che il tuo intervallo di obiettivi sia compreso tra 3,9 e 8,325 mmol/l 70 e 150 mg/dl . Diciamo che hai stabilito con il tuo medico che se il tuo livello di zucchero nel sangue è compreso tra 49 e 50 punti sopra l’intervallo obiettivo, dovresti assumere un’unità aggiuntiva di insulina. Pertanto, se il livello di zucchero nel sangue è 10,2675 mmol/l 185 mg/dl (35 punti sopra il range) prenderai un’unità di insulina per correggere il livello di zucchero nel sangue alto perché rientra in quel range alto.

Regolazione della scala mobile per mangiare

Se stai mangiando anche al momento della tua glicemia alta, dovrai calcolare l’insulina in modo leggermente diverso. Se prendi un’unità di insulina per ogni 12 g di carboidrati e il tuo pasto vale 104 g, dividerai 104 per 12 per ottenere 8,67 e aggiungere un’unità per tenere conto della tua glicemia alta per ottenere un totale esatto di 9,67 unità. Probabilmente ti regoleresti a 9,5 unità di insulina in questo caso poiché è più vicino dell’arrotondamento per eccesso o per difetto a numeri interi (9 o 10 unità).

Una misura di mezza unità è più vicina in questo scenario che arrotondare la dose di insulina verso l’alto o verso il basso, ma dovresti parlare con il tuo medico se questo è un problema o se hai maggiori probabilità di salire o scendere. Puoi decidere insieme se preferisci arrotondare per eccesso o per difetto se le mezze unità non sono possibili. Se usi più iniezioni giornaliere (MDI), potresti non essere in grado di utilizzare mezze unità perché non tutte le penne e siringhe per insulina le includono.

Le cose diventano ancora più complicate se si considerano i tempi di digestione del cibo. Ad esempio, se in questo scenario si carica anticipatamente l’insulina con le 9,5 unità complete e si sta mangiando una pizza dalla crosta spessa, è possibile che si verifichi prima un calo improvviso dei livelli di zucchero nel sangue e poi un livello di zucchero nel sangue alto da 2 a 3 ore dopo. Ciò accade perché i carboidrati densi possono richiedere più tempo per essere digeriti. (I cibi ricchi di grassi portano anche a una lenta digestione dei carboidrati e la pizza è in genere ricca di grassi.) Quindi, se carichi anticipatamente l’insulina, l’assunzione di carboidrati del tuo corpo non si sincronizzerà efficacemente con l’insulina.

Questo è il motivo per cui è fondamentale prestare attenzione a come il tuo corpo reagisce ai diversi cibi. Quando si rilevano schemi diversi, è possibile anticipare meglio le proprie esigenze di terapia insulinica a scala mobile. Quindi, mangiare cibi deliziosi come la pizza dovrebbe diventare più facile! 

Il tuo grafico a scala mobile potrebbe assomigliare a questo:

Le scale mobili sono regolate in base alla sensibilità unica del tuo corpo all’insulina. Le tue esigenze di terapia insulinica su scala mobile possono evolvere con l’età, i cambiamenti ormonali , le fluttuazioni di peso, i cambiamenti nello stile di vita, lo stress , ecc.

Se segui un piano di terapia insulinica a scala mobile come descritto sopra, ecco un esempio di come potrebbe apparire il tuo grafico se hai una sensibilità all’insulina moderata:

glicemia mg/dl | BG mmol/l Sensibilità all’insulina moderata (U;unità)
da 70 a 150 mg/dl | da 3,9 a 8,325 mmol/l 0U
da 151 a 199 mg/dl | da 8,3805 a 11,0445 mmol/l  1U
da 200 a 249 mg/dl | da 11,1 a 13,8195 mmol/l 2U
da 250 a 299 mg/dl | da 13,875 a 16,5945 mmol/l 3U
da 300 a 349 mg/dl | da 16,65 a 19,3695 mmol/l 4U
da 350 a 399 mg/dl | da 19,425 a 22,1445 mmol/l 5U

Nota del redattore: sebbene esempi di grafici a scala mobile dell’insulina su Internet come questo (sopra) siano utili, non seguirli senza prima consultare il medico.

Ci sono degli svantaggi nella terapia insulinica su scala mobile?

La terapia insulinica su scala mobile è diventata più controversa di recente perché non tiene sempre conto del dosaggio passato di insulina. Ciò aumenta il valore dei monitoraggi continui della glicemia (CGM) per alcune persone con diabete, in quanto possono mostrare le tendenze dei livelli di zucchero nel sangue in aumento o diminuzione rispetto a una lettura singola da un glucometro (BGM) che non fornisce informazioni su queste tendenze. 

Mettiamolo in prospettiva: supponiamo che tu abbia preso due unità un’ora fa ma sei ancora alto quando vorresti mangiare e poi correggi per quell’effetto mentre prendi anche insulina per il tuo pasto. Potresti sperimentare un improvviso calo della glicemia se le due dosi iniziali non sono ancora arrivate. 

A seconda della tua sensibilità o resistenza all’insulina , potresti scoprire che occorrono dai 60 ai 90 minuti per affondare. 

Tecnologia del diabete su scala mobile

Pompe per insulina e CGM possono aiutarti a prendere decisioni più informate su scala mobile. Ma solo perché sono una tecnologia avanzata non significa che siano sempre adatti a te! Ognuno ha preferenze ed esigenze diverse per la gestione del diabete, va bene. È un privilegio avere delle opzioni.

I promemoria della cronologia dei dosaggi di insulina sono in genere integrati nella maggior parte dei microinfusori per insulina, il che può prevenire il sovradosaggio su una scala mobile. Alcuni recenti progressi nelle penne per insulina (se preferisci iniezioni multiple giornaliere ai tiralatte) possono anche aiutare, come i cappucci delle penne intelligenti che (come i tiralatte per insulina) possono ricordarti quando hai assunto l’ultima volta l’insulina.

È facile dimenticare le dosi passate poiché la gestione del diabete diventa così abituale! Con il passare degli anni di gestione del diabete, potresti iniziare a indovinare se hai appena preso due unità cinque minuti fa o un’ora fa. È importante non confondere i tempi perché nel tempo possono portare a livelli di zucchero nel sangue sulle montagne russe o conseguenze ancora più gravi. 

A chi è rivolta la terapia insulinica su scala mobile?

Le persone con diabete di tipo 1 e di tipo 2 possono utilizzare la terapia insulinica su scala mobile. Puoi anche utilizzare metodi alternativi di gestione dell’insulina, come la terapia insulinica su scala fissa in cui prendi una quantità fissa di insulina prima di ogni pasto. Questo stile di terapia insulinica richiede che tu sia molto di routine nel numero di carboidrati che consumi prima di somministrare ogni dose. 

Se sei in terapia insulinica su scala fissa, puoi assumere cinque unità prima di colazione, sei unità a pranzo e quattro unità all’ora di cena ogni giorno, indipendentemente dai livelli di zucchero nel sangue. Le modifiche alla terapia insulinica su scala fissa vengono in genere effettuate solo con il medico durante i controlli di routine o sotto il parere ufficiale di un medico (tramite telefono o messaggio del portale sanitario, ecc.).

Il tuo medico ti aiuterà a determinare quale metodo di terapia insulinica è il migliore per te. La personalizzazione è fondamentale! La gestione del diabete non dovrebbe essere un approccio valido per tutti, perché il diabete colpisce tutti in modo diverso. Considera tutte le tue opzioni e gli strumenti con il tuo medico per assicurarti di selezionare un piano di gestione del diabete di successo per te!

Categorie:Terapie

Con tag: