Benessere

Come il clima influisce sulla salute

Adv

Negli ultimi anni, abbiamo visto che l’aumento delle temperature e gli eventi meteorologici estremi possono influire in modo significativo sulla salute delle persone in tutto il mondo.

Che si tratti di picchi di malattie trasmesse dall’acqua durante le inondazioni in Sud Sudan, di temperature più elevate che causano nascite premature in Australia o della crisi del pane affrontata dalle famiglie in Siria dopo un altro anno di conflitti e raccolti scarsi, quasi ogni storia climatica è anche una storia di salute.

Adv

Più di 4 persone su 10 vivono in aree “altamente vulnerabili” ai cambiamenti climatici secondo l’ultimo rapporto dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC). Molti stanno già sperimentando alcuni degli effetti sulla salute dei cambiamenti climatici e senza  questi sono destinati a peggiorare molto.

In che modo il cambiamento climatico influisce sulla salute?

Il riscaldamento globale è l’aumento a lungo termine delle temperature medie della superficie globale causato dall’aumento dei livelli di gas serra nell’atmosfera. Le emissioni dei combustibili fossili che bruciamo (come carbone e petrolio) sono la causa principale del pericoloso aumento dei gas serra.

Questo riscaldamento a sua volta riscalda gli oceani e provoca cambiamenti nei tempi, nella geografia e nell’intensità degli eventi meteorologici e climatici, nonché nell’innalzamento del livello del mare. Ci riferiamo a questo come cambiamento climatico.

Rischi climatici

Gli eventi climatici e meteorologici estremi, come siccità, inondazioni e ondate di caldo, stanno aumentando di gravità e frequenza in tutto il mondo.

Questi cambiamenti stanno danneggiando la nostra salute su larga scala.

Circa un terzo dei decessi dovuti al caldo è già attribuibile al cambiamento climatico e il numero di disastri meteorologici estremi causati dal cambiamento climatico è aumentato di cinque volte negli ultimi 50 anni, uccidendo più di 2 milioni di persone.

Le malattie legate al calore come il colpo di calore, l’esaurimento da calore e le malattie renali croniche sono in aumento. Mentre prove crescenti ci mostrano i rischi del caldo estremo per la salute materna e neonatale, la salute mentale e le malattie croniche non trasmissibili, come l’asma e il diabete.

L’impatto di questi rischi climatici sulla salute non finisce qui. Dalla diffusione di malattie infettive dovute a inondazioni o climi più caldi , all’interruzione dei sistemi alimentari a causa di condizioni meteorologiche estreme, gli effetti a catena del cambiamento climatico si fanno sentire ovunque e colpiranno più duramente le popolazioni più vulnerabili del mondo.

Cibo e acqua

In molte parti del mondo stiamo già assistendo agli effetti del cambiamento climatico sui sistemi alimentari e sull’approvvigionamento idrico.

L’aumento delle temperature minaccia la sicurezza dell’acqua aumentando l’evaporazione, modificando i modelli delle precipitazioni e facendo cadere la neve sempre più sotto forma di pioggia. Ciò può anche creare condizioni difficili per molti tipi di colture e allevamento, con i raccolti di base (che sono il cardine delle diete in tutto il mondo) come mais, riso, grano e soia che continuano a seguire una tendenza al ribasso a causa delle temperature più calde .

Perdite improvvise di produzione alimentare e accesso al cibo, abbinate a una ridotta diversità alimentare, sono collegate all’aumento dei tassi di denutrizione in molte comunità. E i climi più caldi forniscono anche un ambiente ideale per la crescita di malattie trasmesse dal cibo e dall’acqua.

Se le temperature aumentano di oltre 2°C, le regioni che dipendono dai ghiacciai e dallo scioglimento delle nevi potrebbero subire un calo del 20% della disponibilità di acqua per l’agricoltura dopo il 2050. Solo in Asia, 800 milioni di persone dipendono dai ghiacciai per l’acqua dolce.

Questi eventi peggioreranno mentre il mondo continua a riscaldarsi, invertendo anni di progressi nell’affrontare l’insicurezza alimentare e idrica che colpisce ancora le popolazioni più svantaggiate in tutto il mondo.

Patologia

Il cambiamento climatico è un fattore importante nell’insorgere di malattie in nuove parti del mondo. La sopravvivenza, la riproduzione, l’abbondanza e la distribuzione di agenti patogeni, vettori e ospiti possono essere influenzate dai cambiamenti associati al riscaldamento globale.

Gli eventi meteorologici estremi possono creare le condizioni ideali per la diffusione di malattie infettive, come il colera. E con l’aumento delle temperature globali, anche le malattie che un tempo erano confinate nelle regioni più calde stanno ampliando la loro portata.

Molte malattie infettive emergenti sorgono in queste regioni tropicali dove le temperature calde si adattano ai cicli di vita sia del patogeno che del vettore. Gli agenti patogeni trasmessi da vettori rappresentano un rischio crescente per la salute umana. E ora sono in aumento.

Ad esempio, poiché i cambiamenti climatici, le zanzare e le malattie che portano (come malaria, dengue, zika), potrebbero diffondersi e sopravvivere a  e altitudini più elevate, mentre l’aumento delle precipitazioni può anche favorire la creazione di siti in cui i vettori possono riprodursi . Ciò aumenterà la percentuale del mondo esposta a queste malattie mortali.

Qualità dell’aria

I cambiamenti climatici e l’aumento delle temperature sono legati all’aumento degli allergeni e degli inquinanti nocivi nell’aria che respiriamo. Questo può introdurre una serie di rischi per la salute:

  • Stagioni calde più lunghe e concentrazioni più elevate di CO 2 nell’atmosfera possono significare livelli più elevati di polline, con conseguenti reazioni allergiche o episodi di asma più frequenti e più gravi.
  • Un numero sempre maggiore di incendi ridurrà la qualità dell’aria e aumenterà l’esposizione al fumo, che ha dimostrato di causare più ricoveri respiratori e cardiovascolari.
  • La combustione di combustibili fossili per attività come i trasporti o la produzione aumenta l’inquinamento atmosferico (e il cambiamento climatico). L’esposizione prolungata a questi inquinanti atmosferici può causare condizioni croniche come malattie cardiovascolari e respiratorie e cancro ai polmoni.

Questi effetti sulla qualità dell’aria non si verificheranno in modo uniforme in tutto il mondo. Ad esempio, è più probabile che le regioni soggette alla siccità subiscano una scarsa qualità dell’aria a causa del fumo degli incendi o della polvere soffiata dal suolo, mentre le città potrebbero sperimentare livelli più elevati di inquinanti atmosferici dai trasporti e dalla combustione commerciale.

Impatto sociale

L’impatto del riscaldamento globale sconvolgerà ogni aspetto della società, dal cibo che mangiamo e dalle città in cui viviamo, al nostro lavoro, all’esercizio fisico e alla politica.

Sta già accadendo. Nel 2020, 295 miliardi di ore di lavoro potenziale sono andate perse a causa dell’esposizione al calore estremo e almeno 7 milioni di persone sono state sfollate internamente a causa di disastri ambientali.

I complessi impatti sulla salute fisica e mentale di queste conseguenze sono difficili da misurare, spesso intrecciati con innumerevoli altri fattori di rischio. Tuttavia, poiché il mondo continua a riscaldarsi, i rischi derivanti dai rischi diretti e indiretti posti dall’innalzamento del livello del mare e dai cambiamenti climatici diventeranno sempre più evidenti.

Cosa aumenta il rischio di minacce per la salute sensibili al clima?

Molti di questi problemi di salute non sono nuovi, ma sono sfide e disuguaglianze esistenti aggravate dal cambiamento climatico.

E ogni piccolo aumento del riscaldamento globale comporterà maggiori rischi.

I più a rischio sono le persone e i luoghi meno capaci di adattarsi. Soprattutto nei paesi a basso e medio reddito in cui l’accesso all’assistenza sanitaria è già limitato e le risorse disponibili per mitigare o adattarsi ai rischi sono limitate.

Anche le città saranno particolarmente vulnerabili, poiché molteplici rischi come il caldo estremo, l’inquinamento atmosferico e le inondazioni urbane coincidono, spesso amplificando i danni. Circa la metà della popolazione mondiale vive nelle aree urbane, ma questi impatti sulla salute saranno maggiormente concentrati tra i residenti economicamente e socialmente emarginati.

Ad esempio, un recente rapporto ha rilevato che Delhi è una delle città più vulnerabili al cambiamento climatico, con le comunità che dovrebbero affrontare ondate di caldo più gravi, piogge estreme e inondazioni urbane, mentre l’inquinamento atmosferico provoca già quasi un decesso su cinque in India.

Prevenzione e protezione

Il mondo deve agire in modo rapido e deciso per evitare i peggiori impatti del clima sulla salute.

Dobbiamo passare dall’utilizzo  all’energia pulita e rinnovabile, fermare la deforestazione e ripristinare i nostri habitat naturali. Prima agiamo per mitigare gli impatti dei cambiamenti climatici, meglio sarà in futuro.

Ma la sola mitigazione non sarà sufficiente.

Anche se riusciamo a ridurre le emissioni e raggiungere gli obiettivi globali di zero emissioni entro il 2050, l’ultimo rapporto dell’IPCC pubblicato a marzo 2022 ha rilevato che molti degli impatti del riscaldamento globale sono ora “irreversibili”. Questi cambiamenti continueranno a influenzare il nostro clima nel futuro. Quindi, per proteggere la salute delle popolazioni in futuro, è essenziale che ci adattiamo anche ai cambiamenti climatici in corso.

L’azione di adattamento è aumentata negli ultimi anni, ma i progressi sono irregolari e lenti. E al momento, la maggior parte dei finanziamenti per il clima è mirata al compito essenziale di ridurre le emissioni di gas serra. È necessario molto più sostegno politico e finanziario per aiutare le popolazioni di tutto il mondo ad adattarsi agli effetti sempre peggiori del  climatico.

Lavorando in collaborazione con le comunità più colpite, Wellcome sosterrà la ricerca e soluzioni basate sulla scienza per affrontare questa sfida sanitaria urgente.


Fonte: Wellcome Trust

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: