Donne e diabete

I turni di lavoro possono ritardare l’inizio della menopausa

Adv

Non è un segreto che lavorare su turni non tradizionali può devastare lo stile di vita e le abitudini del sonno. È noto anche che il lavoro a turni ha un effetto negativo sulla salute dei lavoratori. Un nuovo studio suggerisce che potrebbe anche ritardare l’inizio della menopausa naturale, probabilmente a causa di interruzioni dei ritmi circadiani. I risultati dello studio sono pubblicati online in Menopause , la rivista della The North American Menopause Society (NAMS).

Adv

Il lavoro a turni è aumentato a livello globale negli ultimi anni, con una stima del 20% della popolazione economicamente attiva in Nord America e in Europa che lavora su turni non tradizionali o alternati. Sebbene il lavoro a turni sia diventato una necessità economica per stare al passo con la crescente domanda di beni e servizi, non è privo di rischi per la salute . Studi precedenti hanno collegato il lavoro a turni con un aumentato rischio di eventi coronarici, con il rischio più alto associato ai turni notturni. Altri problemi di salute correlati includono ulcere peptiche, diabete di tipo 2 e tumori come prostata, colon-retto e seno.

Sebbene studi precedenti abbiano mostrato i vari effetti negativi sulla salute del lavoro a turni sugli adulti che lavorano, ci sono state poche ricerche sull’effetto del lavoro a turni sugli adulti di mezza età e sugli anziani. L’età alla menopausa naturale è motivo di preoccupazione per le donne di mezza età e anziane , perché sia ??la menopausa precoce che quella tardiva possono essere un marcatore di rischio significativo per la successiva morbilità e mortalità. Fattori ambientali come il fumo, la parità e lo stato socioeconomico sono stati precedentemente identificati come fortemente associati alle variazioni dell’età alla menopausa naturale.

I ricercatori hanno ipotizzato che un fattore che può influenzare l’età alla menopausa sia il lavoro a turni, poiché studi precedenti hanno suggerito un possibile effetto dell’interruzione del ritmo circadiano sull’ovulazione e sulla fertilità. Inoltre, è stato documentato che l’eccessiva esposizione alla luce artificiale durante le ore buie causa la soppressione della melatonina che, a sua volta, porta all’interruzione dell’attività ovarica. Ad oggi, poco è stato documentato sul rapporto tra lavoro a turni ed età alla menopausa naturale.

Questo nuovo studio, basato su analisi di dati secondari di quasi 3.700 donne in premenopausa, mirava a studiare l’associazione tra l’esposizione al lavoro a turni e le variazioni dell’età alla menopausa naturale nelle lavoratrici canadesi adulte. Sulla base dei risultati dello studio, è stata dimostrata una relazione significativa tra turni a rotazione e insorgenza ritardata della menopausa. I ricercatori ipotizzano che i ritmi circadiani dirompenti possano svolgere un ruolo, sebbene siano necessarie ulteriori indagini.

I risultati dello studio sono pubblicati nell’articolo “L’associazione tra l’esposizione al lavoro a turni e le variazioni di età alla menopausa naturale tra i lavoratori canadesi adulti: risultati del Canadian Longitudinal Study on Aging (CLSA)”.

“Questo studio mostra una potenziale influenza della regolazione circadiana sull’età alla menopausa naturale, con l’attuale lavoro a turni a rotazione collegato all’età avanzata in menopausa e l’attuale lavoro a turni notturno collegato all’età più precoce in menopausa. Se queste differenze di età in menopausa sono direttamente correlate a l’effetto dei cambiamenti del ritmo circadiano sulla regolazione ipotalamica sottostante o sono dovuti ad altri fattori sociodemografici come lo stress cronico , l’insicurezza economica e l’uso o l’abuso di sostanze richiedono ulteriori studi”, afferma la dott.ssa Stephanie Faubion, direttrice medica del NAMS.


Ulteriori informazioni: L’associazione tra l’esposizione al lavoro a turni e le variazioni di età alla menopausa naturale tra i lavoratori canadesi adulti: risultati del Canadian Longitudinal Study on Aging (CLSA), Menopause (2022). DOI: 10.1097/GME.0000000000001981