Assistenza sociosanitaria

L’azione per prevenire il diabete dovrebbe iniziare durante l’infanzia

Adv

Prime prove di differenze etniche nel rischio cardiovascolare: confronto trasversale di bambini britannici dell’Asia meridionale e bianchi BMJ Volume 324, pp 635-38

Editoriale: Epidemia di malattie cardiovascolari negli asiatici del sud BMJ Volume 324, pp 625-6

L’azione per prevenire il diabete non insulino-dipendente e le malattie cardiache nelle persone dell’Asia meridionale potrebbe dover iniziare durante l’infanzia, trova uno studio nel BMJ di questa settimana.

I ricercatori a Londra hanno identificato 3.415 bambini bianchi e 227 dell’Asia meridionale di età compresa tra 8 e 11 anni provenienti dalle scuole primarie in 10 città britanniche. Sono stati prelevati campioni di sangue da 1.287 bambini bianchi e 73 dell’Asia meridionale.

Una fase iniziale nello sviluppo del rischio di diabete e malattie cardiache è l’insulino-resistenza, quando i livelli di insulina sono aumentati. I ricercatori hanno scoperto che i bambini dell’Asia meridionale mostravano livelli medi più elevati di insulina e resistenza all’insulina rispetto ai bambini bianchi. Queste differenze etniche non erano associate a corrispondenti differenze di adiposità (grassezza), affermano gli autori.

Il metabolismo dell’insulina sembra essere più sensibile a un determinato grado di adiposità tra i bambini dell’Asia meridionale rispetto ai bambini bianchi, aggiungono gli autori. Suggeriscono che la prevenzione dell’insulino-resistenza e delle sue conseguenze potrebbe dover iniziare durante l’infanzia.

Adv
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: