Dai media social e web

Cuando calienta el sol entre los lobos del social

Adv

Analizziamo il vantaggio (e il lato negativo) dei social media per il diabete

I social media hanno molto da offrire a quelli di noi con condizioni di salute croniche. Non solo possono fornire un senso di comunità con le persone che condividono le nostre lotte, ma ci offre anche strumenti utili per aiutare il nostro benessere generale. Possiamo iniziare la giornata con il nostro oroscopo , goderci un allenamento con un allenatore di celebrità sui social media e anche ricevere consigli su quale cibo sano dovremmo mangiare per cena. 

Adv

Ma dobbiamo anche riconoscere il lato negativo dei social media nel loro insieme. Vedere costantemente l’apparente felicità e perfezione degli altri può avere un effetto negativo corrosivo sulla propria autostima. Che si tratti di un corpo in bikini con uno sfondo al tramonto perfettamente sincronizzato, di un bodybuilder cesellato che sta raggiungendo il peso più “tonico”, o di una famiglia che sembra entusiasta del loro servizio fotografico autunnale, raramente vediamo l’infelicità e le lotte che le altre persone devono affrontare. 

Trovare la comunità online del diabete mi ha benedetto in tanti modi. Ha sicuramente influenzato il modo in cui mi avvicino alla gestione del diabete, di solito in meglio, ma a volte in peggio. Vedere i successi degli altri mi ha ispirato a stabilire standard più elevati per me stesso, ma quando non riesco a raggiungere questi obiettivi elevati, contribuisce al burnout.

Cerco di tenere a mente queste cose quando interagisco sui social media con la comunità online del diabete :

I social media possono essere una ricchezza di informazioni e supporto

Non dimenticherò mai la volta in cui ho pubblicato il mio primo post su un gruppo Facebook per il diabete: in pochi minuti ho avuto altre persone come me che mi davano consigli e mi facevano amicizia. Quella community online è diventata subito una risorsa importante per me, sia per il supporto emotivo che per i consigli pratici. Da allora ho incontrato alcune di quelle persone che mi hanno tenuto per mano all’inizio e ne sono per sempre grato. 

Ho imparato un sacco di informazioni preziose. So che va bene gestire il mio diabete con più iniezioni giornaliere e non una pompa e posso farlo con successo. So che se voglio consumare il mio piatto preferito, devo iniettare esattamente 7 unità per. Grazie al diabuddy che mi ha aiutato a risolvere i problemi e a capirlo!

Ripensandoci, ho ricevuto i suggerimenti e trucchi più utili su come convivere con successo con questa condizione attraverso i social media e non nello studio del medico. Quindi direi che, a questo proposito, i social media sono stati piuttosto vantaggiosi. E ora mi ritrovo a dare consigli tutte le volte che vengono chiesti, sempre se li so.

(Detto questo, vale la pena ricordare che poche di queste persone sono esperte e che dovresti sempre consultare il tuo medico prima di apportare modifiche alla gestione del diabete.)

Ma cerca di non confrontarti

Molti di noi si rivolgono alla comunità online del diabete per la sensazione di connessione. Quando hai influencer del diabete sui tuoi stream Instagram, Twitter o TikTok, ti ??viene fornita una serie costante di promemoria che ti aiutano a mantenere la tua condizione a mente, ma aiutano anche a comunicare che non sei solo.

Sfortunatamente, l’ispirazione e la guida possono trasformarsi in frustrazione e gelosia. Alcuni influencer sembrano sempre sfoggiare la loro tecnologia su spiagge lussureggianti o in città glamour, sfoggiando le loro linee Dexcom perfette durante le vacanze in famiglia sulle Alpi svizzere, o sfoggiando costosi champagne con i loro dispositivi: questa non è una rappresentazione accurata della vita con il diabete. La mia vita non è così, e nemmeno la tua. E dato che le persone con diabete hanno già molte probabilità di soffrire di depressione e ansia, sono preoccupato che queste immagini non realistiche possano portare a una spirale discendente.

Per fortuna, ci sono alcuni influencer ed esperti che non addolciscono la vita con il diabete e condividono le loro lotte e i loro successi. Cerca di seguire le persone che danno buoni consigli e quelle che sono effettivamente riconoscibili. I loro post possono essere fonte di ispirazione in modo produttivo. 

Dedichiamo abbastanza tempo a pensare al diabete

Tutti noi abbiamo sperimentato il burnout del diabete ad un certo punto, indipendentemente da quanto tempo abbiamo vissuto con questa malattia. È qualcosa che accade e basta, non importa cosa lo scatena, che si tratti dello stress della gestione ininterrotta, delle difficoltà finanziarie che provoca o dei problemi di salute che rendono difficile affrontare la vita di tutti i giorni. 

Molte persone traggono vantaggio dai social media e dall’essere attive nella nostra comunità. So che aiuta a cambiare il mio umore quando qualcuno pubblica un meme divertente sul diabete o condivide un momento divertente. Adoro far parte di un gruppo che combatte lo stesso demone giorno dopo giorno. Ti fa sentire meno solo.

Tuttavia, potresti aver bisogno di una pausa dai social media e va bene! I social media sono un bel modo per procrastinare e lasciare vagare la mente, ma non sembra una via di fuga quando tutto ciò che vedi è il diabete… grafici, immagini di posizionamenti della pompa, guerre a basso contenuto di carboidrati e così via. A volte è semplicemente troppo. Quando ti senti spento o sopraffatto, allontanati. Abbiamo a che fare con il diabete abbastanza così com’è.

Il mio voto è per (una moderata quantità di) social media

Personalmente penso che i social media e la comunità online del diabete mi abbiano aiutato a plasmarmi come persona che vive con il diabete di tipo 1. Mi ha dato la conoscenza sulla dieta e l’esercizio fisico, mi ha dato amicizie che possono farmi superare i giorni difficili e mi ha aiutato a trovare un lavoro che amo.

Ma non posso ignorare il fatto che i social media possono anche avere la capacità di far sentire peggio le persone con se stesse e con la cura del diabete. Può essere troppo dispendioso. Assicurati di disconnetterti ed essere presente nella tua vita. Concentrati sugli aspetti positivi dei social media e della nostra community e dimentica il resto!