Mangiare e bere

Perché è pericoloso mangiare carne cruda

Adv

L’aumento dei prezzi dell’energia e del gas potrebbe farti pensare due volte prima di accendere i fornelli per un arrosto o uno stufato. Perché cucinare quella carne? Dopotutto, il tuo menu potrebbe includere carpaccio di manzo alla moda, saporito fegato di cinghiale, coppa o pancetta. Se hai imparato ad amare la carne cruda, potresti diventare un pellegrino paleo-cheto-carnivoro, con il rischio di sviluppare un busto lacerato .

Gli esseri umani sono onnivori: possiamo digerire carne cruda e prosperare. Gli Inuit, tra gli altri che vivono a latitudini ghiacciate, mangiano carne cruda di foche, caribù, alci o balene. I tagli crudi di cavalli , polli e capre sono presentati come piccole prelibatezze sulle tavole dall’Europa al Giappone. Mentre alcuni bodybuilder promuovono diete a base di carne cruda e frattaglie (accuratamente selezionate).

Adv

Anche la carne cruda è stata usata come medicina. Alla fine del XIX secolo, i medici francesi lo suggerirono come trattamento per la tubercolosi . Sembrava un successo, a volte. Ma i ricercatori hanno descritto due problemi. In primo luogo, era difficile ottenere carne cruda pulita. In secondo luogo, ai loro pazienti non piaceva la loro dose giornaliera di mezzo chilo di carne cruda. I trattamenti sono stati invece adattati all’utilizzo del succo di carne. Questa “zomoterapia” era più popolare e, hanno detto, meno probabile che causasse infezioni da tenia.

La terapia del fegato crudo per l’anemia perniciosa è stata studiata da George Minot e William Murphy . Hanno ricevuto il premio Nobel nel 1934 per questo lavoro pionieristico che ha aperto la strada all’isolamento della vitamina B12. La B12 viene immagazzinata nel fegato di un erbivoro e danneggiata dalla cottura. Tutti questi primi studi hanno dimostrato che la carne cruda presentava alcuni pericoli derivanti da infezioni e infestazioni.

Anziani Inuit che mangiano muktuk (pelle di balena cruda e grasso).
Anziani Inuit che mangiano muktuk (pelle di balena cruda e grasso). Ansgar Walk/Wikimedia Commons , CC BY-SA

Rischi microbici

Gli animali che mangiamo condividono questo pianeta con noi. Siamo tutti circondati da un’incredibile diversità di microbi innumerevoli, alcuni dei quali possono essere condivisi durante i pasti. Un appetitoso pezzo di carne cruda, quindi, richiede un attento controllo. Ha prioni, virus, batteri, funghi o parassiti?

Sebbene molte di queste creature siano innocue, alcune sono piuttosto letali se non trattate. Alcuni, come le malattie cerebrali legate ai prioni, non possono essere curati . E alcuni ci tratteranno come il loro cibo. Se quella bistecca è carne di cervo della tua recente caccia, i suoi agenti patogeni saranno diversi rispetto a un manzo allevato in fattoria.

Il batterio Escherichia coli , ad esempio, era considerato innocuo quando descritto nel 1885. Fino al 50% dei bovini sani può essere portatore di E. coli 0157 . Questi sono resistenti al nostro acido dello stomaco; le loro tossine Shiga possono causare insufficienza renale, shock e morte .

Listeria prende il nome da Joseph Lister, il padre della sterilizzazione chirurgica. È un abile organismo del suolo che può moltiplicarsi su una bistecca nel tuo frigorifero, quindi infettare il flusso sanguigno e il cervello o attraversare una placenta provocando aborto spontaneo e morte del feto.

La carne di manzo può essere contaminata dalla Toxoplasmosis gondii , un protozoo parassita dei gatti che sopravvive felicemente nei bovini e nell’uomo. La toxoplasmosi tende a penetrare nel cervello, nella retina, nel muscolo cardiaco o attraversare la placenta, dove può danneggiare il cervello del feto. Alcuni di questi effetti possono richiedere anni per diventare evidenti; probabilmente non noteresti nulla dopo quel pranzo crudo.

Sebbene non ci siano vantaggi comprovati nel mangiare carne cruda, ci sono grandi rischi microbici. (Nutrire i tuoi animali con carne cruda ha rischi simili .) Non solo c’è il rischio di essere infettati da Campylobacter e Salmonelle , ma anche da parassiti come nematodi e tenie.

La passione – in alcuni ambienti – per il ritorno all’abitudine di consumare carne cruda va confrontata con il fatto di “ una salute ”, cioè tenendo conto della salute combinata delle persone, degli animali e dei nostri ambienti. Non siamo soli. Molti, molti microbi, di solito controllati da una gestione e una cucina sicure del cibo, vorrebbero semplicemente che adottassimo uno stile di vita da ghiottone.


Questo articolo è stato ripubblicato da The Conversation con licenza Creative Commons. Leggi l’ articolo originale .La conversazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: