Complicanze varie/eventuali

Neuropatia autonomica – Sintomi e cause

Adv

neuron digital illustration

Panoramica

La neuropatia autonomica si verifica quando i nervi che controllano le funzioni corporee involontarie sono danneggiati. Può influenzare la pressione sanguigna, il controllo della temperatura, la digestione, la funzione della vescica e persino la funzione sessuale.

Adv

Il danno nervoso interferisce con i messaggi inviati tra il cervello e altri organi e aree del sistema nervoso autonomo, come il cuore, i vasi sanguigni e le ghiandole sudoripare.

Mentre il diabete è la causa più comune di neuropatia autonomica, la colpa può essere di altre condizioni di salute, anche un’infezione. Alcuni farmaci potrebbero anche causare danni ai nervi. I sintomi e il trattamento variano in base a quali nervi sono danneggiati.

Sintomi

Segni e sintomi di neuropatia autonomica dipendono dai nervi colpiti. Potrebbero includere:

  • Vertigini e svenimento in piedi, causati da un improvviso calo della pressione sanguigna.
  • Problemi urinari, come difficoltà a iniziare la minzione, incontinenza, difficoltà a percepire la vescica piena e incapacità di svuotare completamente la vescica, che possono portare a infezioni del tratto urinario.
  • Difficoltà sessuali, inclusi problemi a raggiungere o mantenere l’erezione (disfunzione erettile) o problemi di eiaculazione negli uomini. Nelle donne, i problemi includono secchezza vaginale, bassa libido e difficoltà a raggiungere l’orgasmo.
  • Difficoltà a digerire il cibo, come sentirsi sazi dopo qualche boccone di cibo, perdita di appetito, diarrea, costipazione, gonfiore addominale, nausea, vomito, difficoltà a deglutire e bruciore di stomaco, tutto dovuto a cambiamenti nella funzione digestiva.
  • Incapacità di riconoscere la glicemia bassa (ipoglicemia), perché i segnali di avvertimento, come il tremore, non ci sono.
  • Anomalie della sudorazione, come sudorazione eccessiva o insufficiente, che influiscono sulla capacità di regolare la temperatura corporea.
  • Reazione lenta della pupilla, che rende difficile l’adattamento dalla luce al buio e una buona visibilità durante la guida notturna.
  • Intolleranza all’esercizio, che può verificarsi se la frequenza cardiaca rimane la stessa invece di adattarsi al livello di attività.

Quando vedere un medico

Rivolgiti prontamente all’assistenza medica se inizi ad avere uno qualsiasi dei segni e sintomi della neuropatia autonomica, in particolare se hai il diabete scarsamente controllato.

Se hai il diabete di tipo 2, l’American Diabetes Association raccomanda lo screening annuale della neuropatia autonomica che inizia quando ricevi la diagnosi. Per le persone con diabete di tipo 1, l’associazione consiglia uno screening annuale a partire da cinque anni dopo la diagnosi.

Cause

Molte condizioni di salute possono causare neuropatia autonomica. Può anche essere un effetto collaterale di trattamenti per altre malattie, come il cancro. Alcune cause comuni di neuropatia autonomica includono:

  • Il diabete, soprattutto se scarsamente controllato, è la causa più comune di neuropatia autonomica. Il diabete può causare gradualmente danni ai nervi in ??tutto il corpo.
  • Accumulo anormale di proteine ??negli organi (amiloidosi), che colpisce gli organi e il sistema nervoso.
  • Malattie autoimmuni, in cui il tuo sistema immunitario attacca e danneggia parti del tuo corpo, compresi i tuoi nervi. Gli esempi includono la sindrome di Sjogren, il lupus eritematoso sistemico, l’artrite reumatoide e la celiachia. La sindrome di Guillain-Barre è una malattia autoimmune che si manifesta rapidamente e può colpire i nervi autonomi.

    Un’altra possibile causa è un attacco anomalo del sistema immunitario che si verifica a seguito di alcuni tumori (sindrome paraneoplastica).

  • Alcuni farmaci, compresi alcuni farmaci usati nel trattamento del cancro (chemioterapia).
  • Alcuni virus e batteri, come l’HIV e quelli che causano il botulismo e la malattia di Lyme.
  • Alcuni disturbi ereditari possono anche causare neuropatia autonomica.

Fattori di rischio

I fattori che potrebbero aumentare il rischio di neuropatia autonomica includono:

  • Diabete. Il diabete, soprattutto se scarsamente controllato, aumenta il rischio di neuropatia autonomica e altri danni ai nervi. Sei a maggior rischio se hai difficoltà a controllare la glicemia.
  • Altre malattie. Anche l’amiloidosi, la porfiria, l’ipotiroidismo e il cancro (di solito dovuti agli effetti collaterali del trattamento) possono aumentare il rischio di neuropatia autonomica.

Prevenzione

Mentre alcune malattie ereditarie che ti mettono a rischio di sviluppare neuropatia autonomica non possono essere prevenute, puoi rallentare l’insorgenza o la progressione dei sintomi prendendoti cura della tua salute in generale e gestendo le tue condizioni mediche.

Segui i consigli del tuo medico su una vita sana per controllare malattie e condizioni, che potrebbero includere queste raccomandazioni:

  • Controlla la glicemia se hai il diabete.
  • Evita l’alcol e il fumo.
  • Ottieni un trattamento appropriato se hai una malattia autoimmune.
  • Adottare misure per prevenire o controllare la pressione alta.
  • Raggiungere e mantenere un peso sano.
  • Allenarsi regolarmente.

Riferimenti

  1. Neuropatia autonomica. Istituto Nazionale di Diabete e Malattie Digestive e Renali. https://www.niddk.nih.gov/health-information/diabetes/overview/preventing-problems/nerve-damage-diabetic-neuropathies/autonomic-neuropathy. Accesso 8 maggio 2018.
  2. Gibbons CH. Neuropatia autonomica diabetica. https://www.uptodate.com/contents/search. Accesso 10 maggio 2018.
  3. Panoramica del sistema nervoso autonomo. Manuale Merck versione professionale. http://www.merckmanuals.com/professional/neurlogic-disorders/autonomic-nervous-system/overview-of-the-autonomic-nervous-system. Accesso 15 maggio 2018.
  4. Brock C, et al. Valutazione delle complicanze autonome cardiovascolari e gastrointestinali del diabete. Giornale mondiale del diabete. 2016;7:321.
  5. Neuropatia autonomica. Associazione americana del diabete. http://www.diabetes.org/living-with-diabetes/complications/neuropathy/autonomic-neuropathy.html. Accesso 8 maggio 2018.
  6. Neuropatie autonomiche. Manuale Merck versione professionale. https://www.merckmanuals.com/professional/neurlogic-disorders/autonomic-nervous-system/autonomic-neuropathies. Accesso 15 maggio 2018.
  7. Kasper DL, et al., eds. Diabete mellito: complicazioni. In: Principi di medicina interna di Harrison. 19a ed. Istruzione McGraw-Hill; 2015. https://accessmedicine.mhmedical.com. Accesso 15 maggio 2018.
  8. Daroff RB, et al. Disturbi del sistema nervoso autonomo. In: Neurologia di Bradley nella pratica clinica. 7a ed. Saunders Elsevier; 2016. https://www.clinicalkey.com. Accesso 15 maggio 2018.
  9. Controllo di efficacia. Medicinali naturali. https://naturalmedicines.therapeuticresearch.com. Accesso 15 maggio 2018.
  10. Agopuntura. Medicinali naturali. https://naturalmedicines.therapeuticresearch.com. Accesso 15 maggio 2018.
  11. Stimolazione nervosa elettrica transcutanea. Medicinali naturali. https://naturalmedicines.therapeuticresearch.com. Accesso 15 maggio 2018.
  12. Trattamento per la disfunzione erettile. Istituto Nazionale di Diabete e Malattie Digestive e Renali. https://www.niddk.nih.gov/health-information/urlogic-diseases/erectile-dysfunction/treatment. Accesso 15 maggio 2018.
  13. Coon EA (parere di esperti). Mayo Clinica. 10 agosto 2020.