Terapie

Ipoglicemia neonatale: la sua stabilizzazione durante l’infanzia previene danni cerebrali a lungo termine

Adv

Un nuovo studio ha scoperto che l’ipoglicemia durante l’infanzia è grave, ma il trattamento può scongiurare danni cerebrali a lungo termine nei bambini. 

Lo studio dell’Università di Waterloo e dell’Università di Auckland è la prima ricerca di questo tipo a dichiarare che la stabilizzazione dei livelli di zucchero nel sangue nei neonati con ipoglicemia previene il danno cerebrale.

Il basso livello di zucchero nel sangue, noto anche come ipoglicemia, si verifica quando il livello di glucosio nel sangue è troppo basso. Il basso livello di zucchero nel sangue è molto comune e colpisce più di un bambino su sei. Poiché il glucosio è la principale fonte di carburante per il cervello e il corpo, un basso livello di zucchero nel sangue non trattato può causare effetti negativi sullo sviluppo neurologico di un bambino fino all’età di 4,5 anni. 

Sebbene sia noto che l’esposizione all’ipoglicemia altera la forma del corso dello sviluppo iniziale, c’è stato un divario significativo nella nostra comprensione di come l’ipoglicemia possa alterare lo sviluppo di un bambino dopo la prima infanzia. Il nuovo studio del team ha esaminato le conseguenze a lungo termine dello sviluppo cerebrale di un bambino nella metà dell’infanzia, dai nove ai 10 anni, e ha scoperto che non c’era alcuna differenza significativa nei risultati accademici per i bambini esposti all’ipoglicemia da neonati, rispetto ai loro coetanei . 

“Ricche esperienze prescolastiche e scolastiche possono aiutare il cervello di un bambino a riorganizzare e migliorare le proprie capacità scolastiche fino alle pietre miliari dello sviluppo dei loro coetanei”, ha affermato Ben Thompson, professore della School of Optometry & Vision Science di Waterloo, CEO del Center for Eye and Vision Research di Hong Kong e parte del team che lavora alla ricerca rivoluzionaria.

Dopo 480 bambini nati a rischio di ipoglicemia neonatale, i ricercatori hanno valutato ogni bambino di età compresa tra 9 e 10 anni in cinque aree chiave: rendimento scolastico, funzione esecutiva, funzione visivo-motoria, adattamento psicosociale e salute generale. Tutti i bambini partecipanti sono stati coinvolti in studi precedenti, fornendo ai ricercatori informazioni sui loro risultati di sviluppo neurologico a due e 4,5 anni. 

Il team di ricerca afferma che questo recupero della funzione neuro-cognitiva potrebbe essere dovuto alla plasticità cerebrale, la capacità del cervello di adattarsi, cambiare e maturare come risultato dell’esperienza. 

“È un grande sollievo sapere che i bambini nati e trattati per una condizione comune come l’ipoglicemia non hanno probabilità di subire danni cerebrali a lungo termine”, ha detto Thompson.

Negli ultimi dieci anni, il team di ricerca ha continuato a studiare l’efficacia del gel di destrosio nel trattamento del basso livello di zucchero nel sangue nelle prime 48 ore di vita di un neonato, evitando che i bambini debbano recarsi nelle unità di terapia intensiva neonatale subito dopo il parto. Il destrosio è uno zucchero che proviene dal mais o dal grano che è chimicamente identico allo zucchero nel sangue.

In un ulteriore studio pubblicato sul Journal for the American Medical Association, il team ha valutato i rischi successivi del gel di destrosio come trattamento per l’ipoglicemia durante l’infanzia e ha scoperto che non causava differenze significative rispetto al rischio di compromissione neurosensoriale all’età di due anni. Questo trattamento continua ad essere ampiamente utilizzato al di fuori della Nuova Zelanda in un numero crescente di paesi, tra cui Canada, Australia, Regno Unito e Stati Uniti.

Gli studi,  l’Associazione dell’ipoglicemia neonatale con il rendimento scolastico nella metà dell’infanzia  e  il gel di destrosio orale profilattico e la compromissione neurosensoriale al follow-up di 2 anni dei partecipanti allo studio randomizzato hPOD , sono stati pubblicati questo mese sul Journal of the American Medical Association .

Adv
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: