Benessere

Recensione e rapporto di Food As Medicine: come il cibo e la dieta influiscono sul trattamento delle malattie

Adv

Prima revisione e relazione accademica completa in assoluto sull’uso del cibo per curare le malattie e la gestione delle malattie

Oggi, il Center for Food As Medicine ( famcenter.org ) e l’Hunter College NYC Food Policy Center ( nycfoodpolicy.org ) hanno pubblicato il primo rivoluzionario volume di 335 pagine (con oltre 2500 citazioni), la prima rassegna narrativa accademica e rapporto sul movimento del cibo come medicina, intitolata “Food As Medicine: How Food and Diet Impact the Treatment of Disease and Disease Management”.

Adv

Esistono prove schiaccianti che dimostrano l’impatto del cibo e della dieta sulla salute, in particolare tra le malattie legate al cibo. Non si dovrebbe più discutere se una dieta povera possa causare danni al corpo, poiché le prove supportano le potenziali relazioni causali tra fattori alimentari e malattie legate alla dieta come la cardiopatia ischemica, il diabete e alcuni tipi di cancro. Sebbene la dieta possa potenzialmente causare malattie, è anche in grado di costruire, mantenere e ripristinare la salute. Il rapporto mira a colmare il divario tra la medicina tradizionale e l’uso del cibo come medicina nella prevenzione e nel trattamento delle malattie.

Questa rassegna narrativa completa e relazione è divisa in cinque parti, tra cui: 1) informazioni di base sulla storia dell’uso del cibo per curare le malattie, 2) sfide moderne all’uso diffuso e all’accettazione del cibo come pratiche mediche, 3) prove attuali sul cibo contemporaneo come pratiche mediche (come pasti su misura dal punto di vista medico, produzione di prescrizioni e alimenti funzionali), 4) revisione della letteratura sugli alimenti come trattamento per stati patologici specifici e 5) raccomandazioni alle parti interessate (inclusi responsabili politici, operatori sanitari e accademici) per contribuire ad un sistema sanitario più sano ed equo.

Ecco i risultati chiave:

  • Molte scuole di medicina in tutto il paese non richiedono che gli studenti seguano corsi di nutrizione di base, portando a una mancanza di fiducia e conoscenza tra gli operatori sanitari quando parlano ai pazienti dell’uso del cibo come trattamento per gestire la malattia.
  • I social media hanno facilitato il “dirottamento” del cibo come medicina come trattamento delle malattie, cooptandolo in una medicina alternativa pseudoscientifica. Questo ha effettivamente alienato molti operatori sanitari dall’adottare il cibo come programmi e politiche medicinali.
  • I siti Web con contenuti basati sull’evidenza coesistono con quelli contenenti informazioni imprecise, incomplete o fuorvianti, rendendo difficile per il pubblico decifrare le informazioni sul ruolo degli alimenti nella prevenzione e nel trattamento delle malattie.
  • La crescente popolarità degli integratori alimentari, unita alla mancanza di regolamentazione da parte del governo federale in merito a ciò che molti integratori contengono, ha causato confusione tra consumatori e pazienti sull’impatto delle loro abitudini di consumo sulle malattie.
  • Le linee guida dietetiche americane sono state a lungo influenzate da grandi aziende alimentari e gruppi di interesse e non sempre riflettono lo stato della scienza in merito al rapporto tra dieta e salute. Queste linee guida sono incredibilmente importanti, perché influenzano gli standard nutrizionali dei pasti e degli alimenti forniti in tutto il paese.
  • Le indicazioni di marketing e sulla salute stampate sugli alimenti confezionati disponibili nei negozi possono offuscare la comprensione da parte dei consumatori dell’impatto del cibo e della dieta sulle malattie.
  • La ricerca finanziata dall’industria alimentare ha distorto la comprensione pubblica dell’impatto di determinati alimenti sulla salute individuale.
  • Programmi di incentivi nutrizionali (ad esempio, Health Bucks di New York) e altri programmi e interventi sugli alimenti come medicinali (ad esempio pasti su misura dal punto di vista medico) possono essere uno strumento efficace per combattere l’insicurezza alimentare e nutrizionale.
  • Il cibo ha sempre fatto parte della pratica medica, risalendo a millenni fa; tuttavia, poiché le procedure e i trattamenti medici sono diventati più sofisticati, le società moderne hanno iniziato a ignorare il ruolo del cibo nel trattamento delle malattie. L’uso del cibo per curare le malattie era visto come un approccio incivile. Ciò ha portato a un divario tra la medicina moderna e l’uso del cibo per curare le malattie e una mancanza di accettazione degli interventi a base alimentare nei moderni piani di trattamento.
  • Gli interventi e i programmi sul cibo come medicina necessitano di maggiori finanziamenti e sostegno governativi per massimizzare il loro impatto positivo sull’insicurezza alimentare e sulla salute pubblica. Ciò comprende:
    • Pasti su misura: pasti progettati tenendo conto delle esigenze nutrizionali e dietetiche specifiche dei pazienti. Questi aiutano le persone che gestiscono malattie croniche a combattere l’insicurezza alimentare, garantendo al contempo che gli alimenti che mangiano siano appropriati per la loro malattia o condizione specifica.
    • Produrre programmi di prescrizione: programmi che forniscono un incentivo finanziario (ad es. sconto, bonus o credito) per aumentare l’accesso e il consumo di frutta fresca negli ortaggi tra popolazioni di pazienti mirate.
  • C’è una grande quantità di ricerca disponibile per dimostrare l’efficacia di diversi alimenti e interventi dietetici su malattie e condizioni specifiche. Tuttavia, sono necessari studi clinici più solidi per fornire prove complete sull’efficacia della dieta nel trattamento di una varietà di stati patologici.

Il rapporto include anche 10 raccomandazioni chiave alle parti interessate per promuovere il cibo come pratiche medicinali nella prevenzione e nel trattamento delle malattie: 

  • Aumento dei finanziamenti per la ricerca sul cibo come medicina: il Congresso deve approvare un aumento dei finanziamenti al NIH per fornire sovvenzioni a ricercatori specificamente focalizzati sull’uso del cibo nella prevenzione e nel trattamento delle malattie. Gli argomenti specifici per la ricerca dovrebbero includere:
    • Modelli dietetici e interventi per la prevenzione e il trattamento delle malattie.
    • Pratiche di medicina tradizionale di tutto il mondo nella prevenzione e nel trattamento delle malattie.
    • Programmi di cibo come medicina (come pasti su misura dal punto di vista medico e prescrizioni per la produzione) sui risultati sulla salute. 
    • Incorporazione di alimenti e modelli dietetici di molte culture diverse per garantire che gli interventi alimentari siano culturalmente appropriati per tutti i partecipanti.
  • Aggregazione e coordinamento dei programmi alimentari come medicinali: creare e mantenere un archivio centrale che identifichi tutti gli alimenti attuali come programmi e interventi medici operanti negli Stati Uniti (inclusi incentivi nutrizionali e programmi di voucher, programmi di pasti su misura dal punto di vista medico, programmi di prescrizione di prodotti alimentari e programmi culinari programmi di medicina e istruzione).
  • Guide per la ricerca e le risorse sugli alimenti specifici per le malattie come medicina: creare, curare e aggiornare quotidianamente gli alimenti specifici per le malattie come ricerca medica e portali/guide di risorse per tradurre e diffondere la ricerca basata sull’evidenza basata sull’evidenza tra accademici, ricercatori, medici, salute operatori sanitari, individui, operatori sanitari e familiari di coloro che sono stati diagnosticati, nonché il pubblico in generale. Queste guide utilizzeranno la ricerca basata sull’evidenza per sfatare miti e pseudoscienza e colmare il divario tra la medicina tradizionale e l’impatto del cibo sulle malattie.
  • Consiglio di esperti: sviluppare una solida infrastruttura di esperti (ad es. Scuole di medicina, centri accademici, organizzazioni non profit dedicate al cibo come medicina, divisioni del NIH) che possono monitorare e navigare nella copiosa ricerca che è già stata condotta nel settore alimentare come spazio medico e tradurre questa ricerca a medici, operatori sanitari, operatori sanitari e pazienti.
  • Istruzione degli operatori sanitari: istruzione obbligatoria sulla nutrizione e sul ruolo della dieta nella prevenzione e nel trattamento delle malattie all’interno dei programmi educativi per medici e operatori sanitari (ad es. infermieri, assistenti medici, infermieri).
    • Richiedere una serie di corsi di nutrizione tra i primi requisiti fondamentali nei programmi di istruzione/formazione delle scuole di medicina e degli operatori sanitari che forniscano a tutti gli studenti di medicina un background sul ruolo della dieta nella prevenzione e nel trattamento delle malattie.
    • Sviluppare e richiedere corsi di formazione medica continua incentrati sul cibo come argomenti di medicina. 
  • Gli ospedali devono essere focalizzati sul cibo come medicina: gli ospedali devono essere un modello per promuovere il cibo come medicina e integrare le prove dietetiche per la prevenzione e il trattamento delle malattie nelle pratiche e nei programmi istituzionali.
    • Le agenzie governative federali, statali e locali dovrebbero fornire incentivi finanziari e guida agli ospedali pubblici e privati ??e alle strutture sanitarie che sviluppano e mantengono programmi alimentari come medicinali, compresi pasti su misura dal punto di vista medico e producono prescrizioni. 
    • Deve esserci una revisione completa dei pasti serviti negli ospedali per garantire che il cibo ospedaliero sia personalizzato dal punto di vista medico per affrontare la salute dei singoli pazienti.
    • Gli ospedali dovrebbero fornire pasti facili e semplicemente duplicati dai loro pazienti che consentirebbero loro di preparare pasti nutrizionalmente sani nelle proprie case.
  • Migliorare la consapevolezza del pubblico: migliorare e promuovere la consapevolezza del pubblico sul ruolo del cibo in relazione alla prevenzione e al trattamento delle malattie.
    • L’educazione alimentare e alimentare deve iniziare presto e dovrebbe essere incorporata nelle scuole e nei programmi educativi finanziati con fondi pubblici.
    • Destigmatizzare e incoraggiare la conversazione tra operatori sanitari e pazienti in merito alle opzioni di trattamento diverse dai farmaci. 
  • Aumentare l’accesso della comunità a frutta e verdura: tutti gli individui dovrebbero avere accesso a cibi e alimenti culturalmente appropriati, non trasformati, freschi, integrali e programmi alimentari per la prevenzione e il trattamento delle malattie.
    • Sostenere l’espansione delle fonti di frutta e verdura fresca nelle comunità che non hanno accesso al dettaglio di frutta e verdura.
    • Le compagnie di assicurazione sanitaria devono offrire copertura per un’ampia varietà di programmi alimentari come medicinali e consulenza nutrizionale personalizzata nel trattamento delle malattie croniche. 
  • Espandere i programmi federali: il Congresso deve aumentare i finanziamenti federali per lo sviluppo e l’espansione di un’ampia varietà di programmi alimentari come medicinali, inclusi pasti su misura dal punto di vista medico, produzione di prescrizioni e incentivi nutrizionali. 
  • Incorporare il cibo come medicina nella politica: espandere e migliorare le politiche federali, statali e locali che promuovono il cibo e la dieta nella prevenzione e nel trattamento delle malattie.
    • Aggiornare le linee guida dietetiche per riflettere le prove contemporanee sulla relazione tra dieta e malattia, evitando l’influenza delle grandi aziende nell’industria alimentare.
    • Regolare la terminologia utilizzata dalle aziende che commercializzano prodotti e integratori alimentari per la salute e il benessere.
    • Espandere e migliorare i programmi federali di assistenza alimentare, incluso il Programma di assistenza alla nutrizione supplementare (SNAP) e il Programma di nutrizione supplementare speciale per donne, neonati e bambini (WIC).

Per ulteriori informazioni, contattare: Dr.Charles Platkin  charlesplatkin@gmail.com 212-367-7575 ext 17

Il Center for Food as Medicine ( FoodMedCenter.org ) è un’organizzazione no-profit che lavora per svelare i misteri e i miti che circondano il cibo, la nutrizione, il fitness e la medicina con l’obiettivo di educare, coinvolgere, ispirare e creare un catalizzatore per un cambiamento significativo in salute e benessere personale e di comunità. Il Centro combina giornalismo, ricerca scientifica e alfabetizzazione sanitaria per sintetizzare informazioni sanitarie e mediche complesse su cibo e malattie e traduce queste informazioni ai lettori che cercano informazioni scientifiche affidabili. Il Centro è stato fondato da Charles Platkin, PhD, JD, MPH nel 2021.

L’Hunter College New York City Food Policy Center ( nycfoodpolicy.org ) sviluppa soluzioni intersettoriali, innovative e basate su prove per prevenire le malattie legate alla dieta e promuovere la sicurezza alimentare a New York City e in altri centri urbani. Il Centro collabora con i responsabili politici, le organizzazioni comunitarie, i sostenitori e il pubblico per creare ambienti alimentari più sani e sostenibili e utilizzare il cibo per promuovere lo sviluppo economico e comunitario. Attraverso la ricerca interdisciplinare, l’analisi delle politiche, la valutazione e l’istruzione, sfruttiamo l’esperienza e la passione degli studenti, dei docenti e del personale dell’Hunter College. Il Centro mira a fare di New York City un modello per una politica alimentare intelligente ed equa.