Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

You Go! Impatti positivi del monitoraggio della glicemia Flash sulla glicemia e sulla qualità della vita

Adv

Una nuova ricerca presentata oggi alla Diabetes UK Professional Conference 2022 ha rivelato i benefici che cambiano la vita del monitoraggio della glicemia (zucchero) Flash per le persone con diabete di tipo 1.

Lo studio mostra che la tecnologia non solo aiuta a migliorare i livelli di glucosio nel sangue nelle persone con diabete di tipo 1 , ma ha anche un effetto positivo sulla loro qualità di vita. I risultati aiutano a sostenere che più persone hanno accesso a questa tecnologia che cambia la vita, in particolare perché il dispositivo è risultato essere conveniente per il SSN, consentendo livelli di glucosio nel sangue più sicuri e, a sua volta, riducendo il rischio di diabete devastante complicazioni.

Adv

Finanziato da Diabetes UK, il Dr. Lalantha Leelarathna e il suo team dell’Università di Manchester hanno condotto uno studio clinico per scoprire se la tecnologia Flash di seconda generazione è migliore e più conveniente rispetto ai tradizionali test con puntura del dito nell’aiutare le persone con diabete di tipo 1 a gestire la loro condizione.

Lo studio ha coinvolto 156 persone con diabete di tipo 1 che avevano livelli di glucosio nel sangue superiori all’obiettivo. Per 24 settimane, metà dei partecipanti ha monitorato la propria glicemia con Flash e l’altra metà ha continuato a utilizzare il finger prick test.

Misuratore di glicemia FreeStyle Libre di Abbott. Il sensore bianco è fissato alla parte superiore del braccio e scansionato con il lettore. Credito: Thirunavukkarasye-Raveendran / Wikimedia Commons, CC BY 4.0

All’inizio dello studio entrambi i gruppi avevano livelli glicemici medi simili a 3 mesi (valutati da un esame del sangue HbA1c).

Dopo 24 settimane, i partecipanti che hanno utilizzato Flash avevano ridotto la loro HbA1c da una media di 71,6 mmol/mol a 62,7 mmol/mol, una riduzione di 8,49 mmol/mol. Ridurre l’HbA1c di questa quantità può ridurre il rischio di sviluppare complicanze del diabete in futuro fino al 40%. In confronto, quelli nel gruppo della puntura del dito avevano ridotto la loro HbA1c in media di soli 2,2 mmol/mol entro la fine dello studio.

Inoltre, coloro che utilizzano la tecnologia Flash hanno trascorso 2 ore in più al giorno con i livelli di glucosio nel sangue nell’intervallo target e l’80% in meno di tempo con livelli di glucosio nel sangue pericolosamente bassi.

I ricercatori hanno inoltre scoperto che Flash ha avuto un impatto positivo sulla qualità della vita. I partecipanti al gruppo Flash hanno riferito di essere più soddisfatti del trattamento del diabete e che l’utilizzo della tecnologia ha ridotto il carico quotidiano e la tensione emotiva della convivenza con la condizione spesso implacabile.

Fondamentalmente, i ricercatori hanno anche valutato il rapporto costo-efficacia a lungo termine dei due approcci, stimando il costo dell’utilizzo dei due diversi sistemi di monitoraggio della glicemia e i loro benefici per la salute fisica e la qualità della vita di una persona.

Sebbene si sia scoperto che Flash è leggermente più costoso del pungere il dito nel corso della vita, si è dimostrato molto conveniente. Questo perché si prevedeva che Flash aiutasse le persone con diabete di tipo 1 a rimanere in salute più a lungo, il che significa che i costi aggiuntivi per il SSN sarebbero giustificati.

Il diabete di tipo 1 è una condizione grave e permanente. Un attento monitoraggio dei livelli di glucosio nel sangue è una parte essenziale, ma spesso dirompente, della vita quotidiana per le persone che convivono con esso al fine di evitare complicazioni.

Flash coinvolge un piccolo sensore che si trova appena sotto la pelle e misura continuamente il glucosio nel fluido che circonda le cellule del corpo. Per ottenere una lettura, puoi scorrere indolore un lettore o uno smartphone sul sensore per vedere cosa stanno facendo i livelli di glucosio nel sangue minuto per minuto. Il dispositivo avviserà anche le persone quando i loro livelli stanno andando troppo bassi o troppo alti.

La tecnologia di monitoraggio della glicemia flash è stata resa disponibile per la prima volta tramite il SSN nel 2017. Attualmente, a circa la metà delle persone che convivono con il diabete di tipo 1 viene prescritto Flash dal SSN. Alla fine del 2021, il National Institute of Health and Care Excellence ha consultato nuove linee guida che proponevano di raccomandare Flash per tutte le persone con diabete di tipo 1.

La dott.ssa Elizabeth Robertson, direttrice della ricerca presso Diabetes UK, che ha finanziato lo studio, ha dichiarato:

“Vogliamo che quante più persone possibile abbiano accesso a tecnologie innovative per il diabete. Questo studio conferma i miglioramenti radicali che Flash può apportare alla vita delle persone che convivono con il diabete di tipo 1, aiutandole a ridurre i livelli di glucosio nel sangue , proteggendo complicanze del diabete a termine e rimuovendo parte del carico implacabile della gestione della condizione.

“Dimostrando i vantaggi per le persone che vivono con il diabete di tipo 1 e il rapporto qualità-prezzo per il SSN, che attualmente spende il 10% del suo budget per la cura del diabete, speriamo che questi risultati incoraggino gli operatori sanitari e le persone con diabete di tipo 1 a prendere in considerazione il glucosio flash monitoraggio come intervento conveniente e che migliora la vita.”

La dott.ssa Lalantha Leelarathna, ricercatrice finanziata da Diabetes UK presso l’Università di Manchester, ha dichiarato:

“La capacità di monitorare il glucosio senza punture dolorose cambia la vita di molte persone che convivono con il diabete di tipo 1. Con l’uso della tecnologia Flash di seconda generazione, abbiamo riscontrato miglioramenti significativi nei livelli medi di glucosio e una riduzione sia del glucosio alto che di quello basso livelli, aiutando le persone a trascorrere più tempo con livelli di glucosio normali , riducendo così il rischio di complicanze legate al diabete a lungo termine.Questo intervento è stato altamente conveniente e ha portato a un alto livello di soddisfazione del trattamento. Chiediamo un finanziamento universale di questa tecnologia che cambia la vita per tutte le persone affette da diabete di tipo 1”.