testimonianze

Godersi la Pasqua

Adv

La Pasqua è un momento per la famiglia, gli amici, i nuovi inizi, e avete indovinato… il cioccolato.

Quando si ha il diabete è importante fare scelte alimentari più sane ed essere intelligenti con gli snack che si scelgono, scambiando cose come patatine, biscotti e cioccolato con yogurt, noci non salate, semi, frutta e verdura. Ciò contribuirà a gestire il diabete e ridurre il rischio di complicanze a lungo termine.

Detto questo, la Pasqua arriva solo una volta all’anno, quindi non preoccuparti per le “indulgenze” del momento poiché non influiranno sulla gestione del diabete a lungo termine.

Ma cosa succede se hai il diabete?

È un mito che non puoi mangiare cioccolato se hai il diabete, mangialo con moderazione e cerca di non mangiare molto in una volta perché influisce sui livelli dello zucchero nel sangue.
Naturalmente alcuni adulti con diabete potrebbero effettivamente preferire un regalo di Pasqua alternativo come fiori, frutta o un libro, quindi vale la pena controllare. 

Dovrei comprare il cioccolato “diabetico”?

Non raccomandiamo le uova di Pasqua “per diabetici”. Il cioccolato per diabetici è ricco di grassi e calorie quanto il cioccolato normale, può comunque aumentare i livelli di glucosio nel sangue ed è spesso più costoso del cioccolato normale. Dire che il cibo è un alimento per diabetici dovrebbe essere messo fuorilegge. Questo perché non ci sono prove che questi alimenti ti offrano un vantaggio speciale rispetto a un’alimentazione sana. Questi alimenti a volte possono anche avere un effetto lassativo. 

I migliori consigli per Pasqua 

  • Prova a scegliere del cioccolato fondente di buona qualità (il 70% di cacao è il migliore). Ha un gusto più forte del cioccolato al latte, quindi così è probabile che tu ne mangi un po’ meno. 
  • Decidi quanto mangerai e metti via il resto del cioccolato, fuori dalla portata. Questo dovrebbe aiutarti a impedirti di avere “solo un pezzo in più” e anche di mangiare più del previsto. 
  • Leggi le etichette per il contenuto di carboidrati per aiutarti a regolare i livelli di insulina. 
  • Sebbene Pasqua di solito significhi cioccolato, parenti e amici potrebbero voler pensare ad altri regali non alimentari per i bambini di cui possono godere altrettanto.

I tuoi migliori consigli

Abbiamo chiesto ai nostri follower del blog un consiglio su come godersi la Pasqua. Ecco alcuni dei loro migliori suggerimenti.

Rachele: “Mangiare mezza tonnellata di cioccolato in una volta non fa bene a nessuno, diabetico o meno, probabilmente è meglio non mangiare tutte le uova di Pasqua tutte in una volta comunque!”

Non essere duro con te stesso: 

Tersy: “Non scoraggiarti quando i livelli di glucosio nel sangue vanno in tilt. Il diabete è una maratona, non una gara”. 

Gemma: “Se conti male e finisci un po’ più in alto di quanto vorresti, non picchiarti, nessuno è sempre perfetto!”

Evita le uova di Pasqua “diabetiche”:

Caterina: “Non comprare uova di Pasqua ‘per diabetici’. Hanno un brutto effetto sulle viscere. Prendi del cioccolato normale e divertiti .”

Ambra: “Non lasciarti trasportare dal cioccolato per diabetici, potrebbe sembrare una buona idea ma non ha un sapore eccezionale e troppo agisce come lassativo”.

Simone: “Se prendi il cioccolato senza zucchero e vuoi mangiarlo, ricordati di leggere le avvertenze sul consumo eccessivo”.

Regolare l’insulina per le uova di Pasqua:

Adriano: “Puoi ancora mangiare cioccolato, come faccio ancora io, ma aggiusta la dose di insulina per il tipo 1”.

Paola: “Prendi la cioccolata se la vuoi! Ricorda solo di farti un extra d’insulina. È dura e le lacrime cadranno ma ricorda sempre ‘tu controlli il diabete non ti controlla!! Ambra: se vuoi della cioccolata adeguata prendine un po’ ma prendila la tua insulina e se non sei sicuro di quanto prenderne, dai quello che pensi ma controlla i tuoi zuccheri un paio d’ore dopo”.

Adv
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: