Ricerca

Il grasso bruno che brucia energia è meno attivo nei ragazzi con obesità

Adv

Lo studio potrebbe offrire nuove terapie per curare l’obesità

Uno studio della McMaster University ha scoperto che il tessuto adiposo bruno (BAT) è meno attivo nei ragazzi con obesità rispetto ai ragazzi con un normale indice di massa corporea (BMI).

L’autrice senior Katherine Morrison ha affermato che il BAT, noto anche come grasso bruno, aiuta il corpo a bruciare il grasso normale e viene attivato dal freddo, ma il suo team di ricerca ha notato una ridotta attività del BAT nei ragazzi con obesità in risposta a uno stimolo del freddo.

Adv

I ricercatori del McMaster’s Center for Metabolism, Obesity and Diabetes Research hanno eseguito scansioni MRI per misurare l’attività delle BAT in 26 ragazzi di età compresa tra gli otto e i 10 anni. Hanno studiato il tessuto delle BAT nel collo prima e dopo un’ora di esposizione a una tuta fredda. ad una temperatura di 18 gradi Celsius. Il campione di pazienti comprendeva 13 ragazzi con un BMI normale e altrettanti con obesità, nel primo studio di questo genere sui bambini.

“La promessa di questo studio è che se riusciamo a comprendere meglio la BAT e come imitare o stimolare i suoi effetti, potrebbe offrirci nuove terapie per curare l’obesità”, ha affermato Morrison, professore presso il Dipartimento di Pediatria dell’università e pediatra al McMaster Ospedale dei bambini.

“Oltre ad aiutare le famiglie a migliorare la loro alimentazione, attività fisica e sonno, abbiamo pochi trattamenti per aiutare i bambini e gli adolescenti con obesità. Ci sono nuovi farmaci che riducono l’appetito utilizzati in alcuni adolescenti. L’indagine sull’attività delle BAT offre la speranza di sviluppare una nuova classe di farmaci che aumenti la quantità di energia che si brucia”.

Tuttavia, Morrison ha affermato che non è ancora noto se la mancanza di attività BAT causi obesità o se la condizione comprometta semplicemente la capacità del grasso bruno di bruciare energia.

Ha detto che i neonati hanno grandi quantità di BAT, ma diminuisce costantemente durante l’infanzia, così che nell’età adulta è per lo più presente solo nella regione del collo. La ragione per la diminuzione dei livelli di grasso bruno nei bambini rimane sconosciuta.

Morrison ha detto che il suo team ha utilizzato le scansioni MRI per misurare l’attività delle BAT in quanto non ha esposto i ragazzi a radiazioni ionizzanti, a differenza delle scansioni TC o PET. Questo potenziale rischio per la sicurezza ha ostacolato la ricerca sui bambini fino ad ora.

Questo studio è stato finanziato da una sovvenzione interna della famiglia Boris e un finanziamento esterno per lo studio è stato fornito dal Canadian Institutes of Health Research.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: