Complicanze varie/eventuali

Come sbarazzarsi delle piaghe diabetiche?

Adv
Se hai sviluppato una piaga o un’ulcera diabetica, il medico può eseguire una procedura chiamata sbrigliamento (debridement), che rimuove il tessuto morto dalla ferita per favorire la guarigione

Se hai sviluppato una piaga o un’ulcera diabetica, il medico può eseguire una procedura chiamata debridement, che rimuove il tessuto morto dalla ferita per favorire la guarigione. 

Adv

Il medico cercherà di evitare che la piaga diventi più grande o infetti da:

  • Pulizia e medicazione della ferita: pulire e medicare quotidianamente la ferita con acqua e sapone può aiutare a prevenire l’infezione.
  • Tenere la ferita bendata: a seconda della posizione dell’ulcera, il medico può raccomandare di fasciare la ferita in un certo modo. 
  • Evitare la pressione sull’ulcera: potrebbe essere necessario utilizzare stampelle, tutore o calzature speciali per mantenere la pressione sull’ulcera, soprattutto se è sul piede.
  • Uso di farmaci topici: i farmaci topici possono includere soluzione salina, fattori di crescita e sostituti della pelle.
  • Controllo della glicemia : tenere sotto controllo la glicemia aiuta il corpo a guarire dalle ulcere esistenti e prevenire lo sviluppo di nuove.
  • Uso dell’ossigenoterapia iperbarica: il medico può consigliarlo per fornire più ossigeno alla ferita e favorire la guarigione.

Se le misure di cui sopra non funzionano o l’ulcera sviluppa cancrena , il medico potrebbe dover amputare quella particolare area del corpo, anche se questo è raro.

Quali sono le cause delle piaghe diabetiche?

Le piaghe diabetiche sono ferite aperte che colpiscono spesso i piedi e le gambe ma possono formarsi anche in altre aree come le mani o le pieghe della pelle sull’addome.

Una delle cause principali delle piaghe diabetiche sono i livelli elevati di zucchero nel sangue, che possono danneggiare i nervi e i vasi sanguigni nel tempo e limitare il flusso sanguigno, in particolare agli arti. Questo rende più difficile la guarigione delle ferite.

Il diabete rende una persona più propensa a sviluppare ulcere o piaghe a causa di quanto segue:

  • Neuropatia: il danno ai nervi riduce la sensazione nei piedi, rendendoli insensibili a piccoli tagli o lesioni.
  • Scarsa circolazione sanguigna: uno scarso flusso sanguigno rende più difficile la guarigione anche delle ferite minori. Il diabete è anche legato a una condizione chiamata arteriopatia periferica , che riduce il flusso sanguigno alle gambe e ai piedi.
  • Funzione immunitaria ridotta: il sistema immunitario è responsabile della lotta e dell’arresto delle infezioni, ma nelle persone con diabete il sistema immunitario è meno efficace.

Anche ferite minori o piccoli tagli possono trasformarsi in gravi ulcere del piede se non trattate adeguatamente.

Che aspetto hanno le piaghe diabetiche?

Le piaghe diabetiche possono apparire come:

  • Vesciche calde, gonfie e dolorose sulla pelle
  • Eruzione cutanea pruriginosa
  • Pelle secca e squamosa
  • Ulcere con secrezione che può essere acquosa, bianca, gialla o verdastra

Le ferite o le ulcere diabetiche sono pericolose perché possono portare a infezioni gravi o addirittura cancrena . Rivolgiti immediatamente a un medico se noti segni come:

  • Aumento del rossore, del dolore , del calore o del gonfiore intorno alla ferita
  • Drenaggio eccessivo dall’ulcera
  • Scarico di pus
  • Odore maleodorante
  • Febbre o brividi
  • Diminuzione della sensazione di pelle intorno alla ferita
  • Cambiamenti di colore ( diventando blu o nero)