Mangiare e bere

Cerchi uno spuntino intelligente? prova con una manciata di mandorle

Adv

Il nuovo rapporto della National Academy of Sciences evidenzia l’importanza per la salute dei nutrienti presenti nelle mandorle

La National Academy of Sciences (NAS), la società scientifica più prestigiosa della nazione, ha pubblicato oggi un rapporto con nuove raccomandazioni per un’alimentazione sana per ridurre il rischio di malattie croniche, comprese le malattie coronariche e il diabete.

Sviluppato da un gruppo di 21 esperti che hanno analizzato la letteratura scientifica esistente in merito al fabbisogno umano di determinati nutrienti, il rapporto includeva discussioni su grassi, proteine ??e fibre salutari, fornendo ulteriori ottime ragioni per mangiare una manciata di mandorle al giorno.

Adv

Già la noce dell’albero preferita d’America, le mandorle brillano su tutti e tre i conteggi – fornendo grassi salutari, proteine ????e fibre – come scelta salutare in una dieta salutare. Con una combinazione unica di nutrienti, offrono un effetto sinergico per aiutare a soddisfare i requisiti NAS per un’alimentazione sana.

Grassi salutari
Per la prima volta, il NAS ha analizzato l’impatto dei diversi tipi di grassi sulla salute, inclusa una discussione sull’importante ruolo svolto dai grassi monoinsaturi nella riduzione del rischio di malattie croniche.

Le mandorle sono la principale fonte di grassi monoinsaturi tra le noci più consumate d’America (mandorle, arachidi e noci) 1 . Dei 14 grammi di grasso totale che si trovano in un’oncia di mandorle, il 68% è monoinsaturo.

Questo grasso monoinsaturo svolge un ruolo nell’aiutare le mandorle a ridurre il colesterolo dannoso con la stessa efficacia dei farmaci costosi, secondo uno studio dell’Università di Toronto, recentemente pubblicato dall’American Heart Association. I ricercatori hanno chiesto alle persone di mangiare una piccola manciata di mandorle ogni giorno per un mese e coloro che lo hanno fatto hanno visto la loro lipoproteina a bassa densità (il cosiddetto colesterolo “cattivo”) diminuire del 4,4%.

Per coloro che sono preoccupati per l’aumento di grasso e peso, la ricerca indica che le mandorle e altre noci possono svolgere un ruolo nel mantenimento del peso. In uno studio, le persone che mangiavano cibi più ricchi di grassi monoinsaturi, come le mandorle, sono state in grado di mantenere il loro peso fuori per un periodo di tempo più lungo rispetto a quelle che seguivano una dieta a basso contenuto di grassi, purché sostituissero i grassi monoinsaturi con cibi con più saturi grasso 2 .

Un’altra buona notizia sul grasso delle mandorle è che oltre ad essere prive di colesterolo, non contengono nessuno dei grassi trans nocivi contro cui il rapporto NAS mette in guardia.

La conclusione: una porzione da un’oncia di mandorle è ricca di grassi monoinsaturi: è una spinta salutare per abbassare i livelli di colesterolo LDL e ridurre il rischio di malattie cardiache croniche.

Proteine
??Il rapporto ha esaminato il ruolo delle proteine ??vegetali nella dieta, concludendo che coloro che consumano una dieta vegetariana variata possono ottenere la stessa qualità di proteine ??ottenute dalle diete proteiche animali.

Una manciata di mandorle da un’oncia è una buona fonte di proteine, fornendo sei grammi, più o meno come un uovo o un’oncia di carne. Mentre gli americani cercano fonti proteiche salutari, le mandorle e altre fonti vegetali emergono come una buona alternativa a quelle proteine ????ad alto contenuto di grassi saturi.

La conclusione: una porzione da un’oncia di mandorle fornisce il 10 percento del valore giornaliero raccomandato per le proteine, un nutriente essenziale per costruire muscoli e mantenere l’energia.

Fibra alimentare
Il rapporto ha fornito una nuova definizione di fibra alimentare. Le mandorle aiutano a fornire fibra quotidiana, con una porzione da un’oncia contenente un buon contributo, 3 grammi, dell’importante fibra alimentare raccomandata da NAS.

La conclusione: una porzione da un’oncia di mandorle contiene fibre e grassi monoinsaturi, importanti per un tratto digestivo sano, nonché per ridurre il colesterolo nel sangue e controllare il diabete.

“Da questo rapporto, le mandorle emergono come un ottimo spuntino in generale”, ha affermato David JA Jenkins, MD, Ph.D., D.Sc., membro del NAS Panel on Dietary Reference Intakes for Macronutrients, che ha sviluppato il rapporto. “Sono ricchi di grassi monoinsaturi salutari, proteine ????vegetali e fibre e forniscono anche molti altri nutrienti. Per qualcosa di così piccolo, sono davvero ricchi di una buona nutrizione”.

Una manciata di mandorle da un’oncia contiene il 35 percento dell’attuale valore giornaliero (DV) della vitamina E antiossidante del NAS, è un’ottima fonte di magnesio e offre anche calcio, potassio, fosforo e zinco.

Per ulteriori informazioni sulle mandorle, comprese ricette e consigli per un’alimentazione sana, visitare www.almondsarein.com .


L’Almond Board of California amministra un ordine federale di marketing emanato dai coltivatori sotto la supervisione del Dipartimento dell’agricoltura degli Stati Uniti. Istituito nel 1950, l’incarico del Consiglio è di promuovere le mandorle della migliore qualità, il più grande raccolto di noci della California. Per ulteriori informazioni sull’Almond Board of California o sulle mandorle, visitare www.almondsarein.com .

1 Database dei nutrienti USDA per riferimento standard

2 McManus, K, Antinoro, L, Sacks F. Uno studio randomizzato controllato di una dieta a basso contenuto di grassi e a basso contenuto energetico rispetto a una dieta a basso contenuto di grassi e a basso contenuto energetico per la perdita di peso negli adulti in sovrappeso. Giornale internazionale dell’obesità 25: 1503-1511, 2001.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: