Benessere Vista e dintorni

Quello che i tuoi occhi rivelano sulla tua salute

Adv

Gli scienziati dell’Università della California, a San Diego, hanno sviluppato un’app per smartphone in grado di rilevare i primi segni del morbo di Alzheimer e di altre condizioni neurologiche. L’app utilizza la fotocamera a infrarossi vicini del telefono per tenere traccia dei cambiamenti nelle dimensioni delle pupille di una persona a un livello inferiore al millimetro. Queste misurazioni possono quindi essere utilizzate per valutare la condizione cognitiva di quella persona.

Con l’evolversi della tecnologia, gli occhi si riveleranno sempre più utili come mezzo per diagnosticare tutti i tipi di malattie e condizioni perché, essendo trasparenti, l’occhio richiede metodi di esame molto meno invasivi rispetto ad altre parti del corpo.

Adv

Ma anche senza la tecnologia, è possibile rilevare una serie di problemi di salute semplicemente guardando gli occhi. Ecco alcuni dei segnali di pericolo.

Dimensione della pupilla

La pupilla risponde istantaneamente alla luce, diventando più piccola in ambienti luminosi e più grande in condizioni di scarsa luminosità. Risposte lente o ritardate nelle dimensioni della pupilla possono indicare diverse malattie che possono includere condizioni gravi come il morbo di Alzheimer , nonché gli effetti dei farmaci e l’evidenza dell’uso di droghe. Le pupille dilatate sono comuni in coloro che usano droghe stimolanti, come la cocaina e l’anfetamina. Gli alunni molto piccoli possono essere visti nei consumatori di eroina.

Occhi rossi o gialli

Un cambiamento nel colore della sclera (il “bianco degli occhi”) suggerisce che qualcosa non va. Un occhio arrossato e iniettato di sangue può essere innescato da un eccesso di alcol o abuso di droghe. Può anche essere causato da un’irritazione o un’infezione che, nella maggior parte dei casi, passa in pochi giorni.

Se il cambiamento di colore è persistente, può segnalare un’infezione più grave, un’infiammazione o una reazione alle lenti a contatto o alle loro soluzioni. In casi estremi, un occhio rosso indica il glaucoma , una malattia sinistra che può portare alla cecità.

Quando la sclera diventa gialla, questo è un segno più evidente di ittero e fegato malato. Le cause alla base dell’ittero variano ampiamente. Includono l’infiammazione del fegato (epatite), condizioni genetiche o autoimmuni e alcuni farmaci, virus o tumori.

Un occhio con sclera gialla.
La sclera gialla è un possibile segno di malattia del fegato. sruilk/Shutterstock

Punto Rosso

Una macchia rosso sangue sul bianco dell’occhio (emorragia sottocongiuntivale) può sembrare spaventosa ed è sempre il risultato di un piccolo vaso sanguigno localizzato che è scoppiato. La maggior parte delle volte, non esiste una causa nota e scompare in pochi giorni. Tuttavia, può anche essere un’indicazione di ipertensione, diabete e disturbi della coagulazione del sangue che causano un’emorragia eccessiva. Anche i farmaci anticoagulanti come l’aspirina possono essere la causa e, se il problema è frequente, potrebbe suggerire di rivedere il dosaggio.

Uomo con una macchia di sangue sull'occhio.
Un’emorragia negli occhi è raramente così grave come sembra. YewLoon Lam/Shutterstock

Anello intorno alla cornea

Un anello bianco o grigio intorno alla cornea è spesso legato al colesterolo alto e ad un aumentato rischio di malattie cardiache . Può anche rivelare alcolismo e talvolta è visto negli occhi delle persone anziane, motivo per cui il nome medico che gli viene dato è arcus senilis .

Un occhio con arcus senilis.
Arcus senilis è comune nelle persone anziane. ARZTSAMUI/Shutterstock

Grumo grasso

A volte le caratteristiche più allarmanti che possono apparire sugli occhi sono in realtà le più benigne e facili da trattare. Un grumo grasso giallastro che può comparire sul bianco dell’occhio è una pinguecula (pronunciato pin-GWEK-you-la), un piccolo deposito di grasso e proteine ??che può essere facilmente sanato con un collirio o rimosso con una semplice operazione.

Uno pterigio (pronunciato tur-RIDGE-ium) che appare come una crescita rosata sul bianco dell’occhio non è un pericolo per la vista finché non inizia a crescere sulla cornea (la parte colorata dell’occhio).

Fortunatamente, gli pterigi crescono molto lentamente. Come con i pinguecula, può essere facilmente rimosso. In effetti, dovrebbe essere rimosso molto prima che raggiunga la cornea. Se gli viene permesso di continuare a crescere, lo pterigio formerà un “film” opaco sulla cornea che ostacolerà la vista. Si ritiene che uno dei principali fattori causali sia per pinguecula che per pterigio sia l’esposizione cronica alla luce ultravioletta del sole.

Un occhio con una pinguecula.
Una pinguecula è una crescita in rilievo giallastra sulla congiuntiva. sruilk/Shutterstock

Occhi sporgenti

Gli occhi sporgenti possono far parte di una normale caratteristica facciale, ma quando gli occhi che prima non erano sporgenti iniziano a sporgere in avanti, la causa più ovvia è un problema con la tiroide e necessita di cure mediche. Un singolo occhio sporgente può essere causato da una lesione, da un’infezione o, più raramente, da un tumore dietro l’occhio.

Persona con occhi sporgenti.
Gli occhi sporgenti possono essere un segno di un problema alla tiroide, come il morbo di Graves. Jonathan Trobe/Wikimedia Commons , CC BY

Palpebre gonfie o contrazioni

Le palpebre possono anche indicare molte malattie. Questi sono per lo più legati a condizioni minori delle ghiandole delle palpebre. Una condizione comune è il porcile o calazio , che appare come un nodulo rosso sulla palpebra superiore e, meno spesso, inferiore ed è causato da una ghiandola sebacea ostruita. Un porcile generalmente scompare da solo o con impacchi caldi. Se persiste, deve essere rimosso con una semplice procedura.

Una palpebra che si contrae (miochimia oculare) può essere un’irritazione, persino un imbarazzo e spesso si sente molto peggio di quanto sembri. Nella maggior parte dei casi, è perfettamente innocuo e può essere collegato a stress, squilibrio nutritivo o consumo eccessivo di caffeina.


This article is republished from The Conversation under a Creative Commons license. Read the original article.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: