Tecno Telemedicina

Progresso in medicina: predizione precoce del diabete utilizzando l’IA (intelligenza artificiale)

Adv

L’intelligenza artificiale può essere utilizzata per prevedere l’insorgenza del diabete mellito, sulla base di informazioni sufficienti sul paziente, secondo il lavoro pubblicato sull’International Journal of Business Intelligence and Systems Engineering .

L'homme d'après-demain

Shahid Mohammad Ganie, Majid Bashir Malik e Tasleem Arif dell’Università BGSB di Rajouri, in India, sottolineano che ci sono milioni di persone in tutto il mondo con la complessa condizione metabolica del diabete mellito. Molte persone a cui non è stata ancora diagnosticata la condizione potrebbero avere problemi di salute di cui non sono consapevoli che li hanno indirizzati verso lo sviluppo di questo problema di salute grave e potenzialmente in grado di cambiare la vita.

Fondamentalmente, il diabete è associato a un’elevata concentrazione di zucchero nel sangue per un periodo di tempo prolungato. Quasi uno su dieci di noi ha una qualche forma di diabete. Se non trattata può causare danni agli organi e persino la morte. Ci sono tre forme di diabete mellito. Il diabete di tipo 1, insulino-dipendente, è una disfunzione autoimmune in cui il pancreas non produce insulina sufficiente per controllare la glicemia. Di solito si sviluppa durante l’infanzia o l’adolescenza. Il diabete di tipo 2, non insulino-dipendente, inizia con la resistenza all’insulina e spesso procede a un’insulina insufficiente. Può colpire quasi chiunque a qualsiasi età. È più spesso associato all’obesità. Il diabete di tipo 3, gestazionale , colpisce le donne durante la gravidanza, causando iperglicemia.

Si nota anche una quarta condizione, pre-diabete, in cui la genetica, la disfunzione ormonale o l’esposizione a determinate sostanze chimiche esogene o altri fattori alla fine portano ad un aumento della produzione di insulina.

Il diabete di tipo 1 viene trattato con iniezioni controllate di insulina. Il tipo 2 può essere gestito attraverso la perdita di peso, il miglioramento della dieta e dell’esercizio fisico e l’evitamento dei prodotti del tabacco. Il tipo 3 di solito si risolve dopo il parto, ma per alcune madri, avere questa condizione è un fattore di rischio per lei o anche per il suo bambino che successivamente sviluppano il diabete di tipo 2.

Il team ha addestrato vari algoritmi con dati rilevanti associati al rischio di diabete e ha dimostrato che uno di essi, il classificatore di aumento del gradiente, ha superato tutti gli altri e ha offerto un’accuratezza di previsione di oltre il 92% quando testato contro casi noti.


Ulteriori informazioni: Shahid Mohammad Ganie et al, Predizione precoce del diabete mellito utilizzando varie tecniche di intelligenza artificiale: una revisione tecnologica, International Journal of Business Intelligence and Systems Engineering (2022). DOI: 10.1504/IJBISE.2021.122759

Adv
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: