ADA 2022

#ADA2022 La settimana della Convention scientifica n. 82 dell’Associazione Diabetologi Americani

Adv

Venerdì prossimo 3 giugno avrà inizio il consueto appuntamento annuale dell’Associazione Diabetologi Americani con la Convention scientifica che rappresenta uno dei momenti principali, a livello mondiale, per fare una sintesi sull’avanzamento della ricerca scientifica e della pratica clinica volta a migliorare la cura del diabete, in ogni sua forma.
Da questi eventi non c’è mai da aspettarsi chissà quali annunci di scoperte e progressi incidenti sul breve e medio periodo nelle vite quotidiane dei milioni di persone con diabete e dei loro fornitori di assistenza, ma questa volta potrebbero esserci alcune differenziazioni, in particolare per il diabete tipo 1.

Come si evince dalla lettura del blog, nonostante le decine di migliaia di congressi, seminari e workshop in ambito scientifico e medico, sono e restano le pubblicazioni scientifiche paritarie la fonte e base di partenza di ogni scoperta e tappa evolutiva della ricerca e scienza.
Da ieri ho ripreso a collaborare con Roberto su questo sito proprio a suo “conforto e supporto” per la 82° sessione scientifica dell’ADA che quest’anno si svolge in forma ibrida, presenza/remoto, da New Orleans LA USA.

E allora diamo assieme una rapida occhiata a ciò che possiamo aspettarci da questo appuntamento

Alimentazione ed esercizio

Un riassunto di una sessione del 4 giugno discuterà le ultime prove sui benefici di una dieta a base vegetale e consigli pratici per mangiare con il diabete. Inoltre, il 5 giugno, le presentazioni forniranno consigli alimentari per promuovere la salute di cuore, reni, fegato e intestino e prevenire complicazioni.

Altre sessioni esamineranno le controversie nutrizionali, come l’impatto dei dolcificanti artificiali e la frequenza dei pasti. Un’altra sessione esplorerà come l’alimentazione e l’esercizio a tempo limitato possono proteggere dall’obesità, dalle malattie del fegato e dalle malattie cardiache.
Il futuro della tecnologia del diabete e la prevenzione del diabete di tipo 1
Diverse sessioni tratteranno gli ultimi progressi in CGM , somministrazione automatizzata di insulina ( AID ), penne intelligenti per insulina e altro ancora. Ciò include due sessioni del 3 giugno: una su suggerimenti pratici per migliorare gli aggiustamenti del dosaggio utilizzando l’AID durante i pasti e un’altra sulla presentazione di nuove prove che suggeriscono che l’AID e il CGM potrebbero essere in grado di aiutare a ottimizzare il dosaggio di insulina per le persone con diabete di tipo 2.

Gli esperti presenteranno anche le ultime ricerche sulla prevenzione o il ritardo del diabete di tipo 1, nonché sulla terapia sostitutiva delle cellule insulari , con due sessioni il 3 e 4 giugno discutendo i progressi compiuti per affrontare la risposta immunitaria del corpo alle cellule trapiantate, nonché una sessione confrontando la gestione del glucosio nelle persone che hanno subito un trapianto di isole rispetto alla terapia con insulina.

Ultime notizie sui farmaci per il diabete

Sulla scia dell’approvazione della FDA di Mounjaro (tirzepatide) e degli ampi dati che mostrano i benefici di nuovi farmaci come Mounjaro per il trattamento del diabete di tipo 2, gli esperti della conferenza discuteranno le ultime prove su farmaci, perdita di peso e protezione contro le complicanze .
Due sessioni del 6 giugno esploreranno come diversi farmaci ipoglicemizzanti possono portare alla perdita di peso e limitare il rischio di complicanze: una che esplora come gli agonisti del recettore GLP-1 possono influire sul peso e sulla salute del cuore e un’altra su come gli inibitori SGLT-2 e la loro combinazione i farmaci possono aiutare a curare il diabete e la malattia renale cronica.

Per completare la conferenza, una sessione del 7 giugno fornirà uno sguardo ottimista sul futuro dei farmaci per il diabete, esplorando l’impatto di Mounjaro e farmaci simili noti come “doppio agonisti” o “doppio agonista del recettore GIP/GLP-1” sulla salute del cuore , salute dei reni e gestione del glucosio nelle persone con diabete di tipo 2.

Aggiornamenti su Time in Range e CGM

Time in Range e l’uso esteso della CGM saranno un argomento caldo durante tutta la conferenza. Una sessione del 4 giugno guidata dal Dr. Roy Beck discuterà le ultime prove sull’impatto dell’utilizzo di Time in Range sulla qualità della vita e sul rischio di complicazioni delle persone.
Inoltre, le sessioni del 4 e 6 giugno esploreranno il ruolo in espansione del CGM nella gestione del diabete e nell’integrazione del Time in Range nelle cartelle cliniche elettroniche.
Oltre agli argomenti sopra descritti, cerca ulteriori informazioni sulla salute mentale, su come il diabete influisce sul cervello e sulla cognizione, sulla salute e sulla gravidanza delle donne, sulle disparità razziali e sui determinanti sociali della salute e molto altro.

Quindi appuntamento dal 3 al 7 giugno 2022 presso l’Ernest N. Morial Convention Center di New Orleans, LA USA.

Hellen

Adv
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: