Mangiare e bere

T1D Stairways to heven?

Adv

Risposte fisiologiche e glicemiche a seguito di ingestione acuta di una bevanda funzionale popolare in pazienti con diabete di tipo 1

Un gruppo di ricercatori britannici ha voluto determinare le risposte fisiologiche e glicemiche alle bevande energetiche da parte di persone con diabete di tipo 1.

In un confronto randomizzato in doppio cieco di Red Bull, Red Bull Light e una bevanda di controllo, 16 adulti (11 femmine; età media 31,5 anni) con diabete di tipo 1 e un’emoglobina glicata media (A1C) di 68 mmol/mol erano dato 750 ml di Red Bull, Red Bull Light e Suso Orange in ordine casuale. Durante 3 ore, sono stati effettuati confronti tra pressione sanguigna e livelli di glucosio nel sangue e caffeina; Per valutare le prestazioni cognitive sono stati utilizzati il ??tempo di reazione a 4 scelte (4CRT) e un test di sostituzione dei simboli delle cifre. L’umore è stato misurato utilizzando l’elenco di controllo degli aggettivi dell’umore dell’Università del Galles Institute of Science and Technology.

Il consumo di Red Bull e Suso Orange è stato associato a un precoce aumento sostenuto della glicemia, che è stato aumentato da Red Bull (p=0,02). Un aumento transitorio della pressione arteriosa sistolica (da 115,9 mm Hg a 124,5 mm Hg e da 115,8 mm Hg a 125,9 mm Hg, rispettivamente, entrambi p<0,01) ha seguito il consumo di Red Bull e Red Bull Light. Ci sono stati cambiamenti meno consistenti nella pressione sanguigna diastolica e nella frequenza cardiaca. Il consumo di entrambe le bevande energetiche ha comportato un modesto miglioramento delle prestazioni nel test di sostituzione delle cifre, ma non ha avuto alcun effetto su 4CRT. L’eccitazione energetica e il tono edonico sono stati influenzati solo transitoriamente, in seguito al consumo di Suso Orange.

Conclusioni: il consumo di bevande energetiche può comportare un carico di carboidrati significativo per le persone con diabete e i pazienti devono considerare la necessità di adattare i loro regimi di insulina in modo appropriato. Le bevande energetiche contenenti caffeina possono causare un aumento della pressione sanguigna, che può essere una considerazione importante per le persone a rischio di complicanze legate al diabete.

A margine dello studio, necessario poiché in tale ambito se non è l’unico poco ci manca, occorre da laico dire che l’esito era in massima parte prevedibile: l’impiego di tali prodotti per noi diabetici tipo 1 di qualsiasi età è deleterio, se non addirittura fatale laddove esistano condizioni cardiovascolari critiche combinate alla patologia diabetica. Diabetico avvisato mezzo salvato.

Pubblicato sul Canadian Journal of Diabetes il 14 novembre 2021.

Adv
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: