ADA 2022 Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

#ADA2022 Abbott annuncia l’avvio dello sviluppo di un nuovo sensore “tutto compreso” che controllerà glicemia e chetoni

Adv

3 giugno 2022 / PRNewswire / — Abbott (NYSE: ABT) ha annunciato oggi lo sviluppo di un nuovo biowearable che monitorerà continuamente i livelli di glucosio e chetoni in un unico sensore. Il sistema si è assicurato l’innovativa designazione del dispositivo dalla Food and Drug Administration statunitense, progettata per accelerare la revisione di tecnologie innovative in grado di migliorare la vita delle persone con malattie o condizioni potenzialmente letali o irreversibili.

“Abbott ha rivoluzionato la cura del diabete con la tecnologia FreeStyle Libre ® , che è il monitor continuo della glicemia numero uno utilizzato da 4 milioni di persone in tutto il mondo”, ha affermato Jared Watkin , vicepresidente senior dell’attività di cura del diabete di Abbott. “Stiamo progettando il nostro sistema di monitoraggio del glucosio-chetone con una tecnologia di rilevamento superiore che si abbinerà a pompe per insulina leader del settore per creare una soluzione best-in-class. Siamo ottimisti sul fatto che questo sarà il prossimo grande progresso nella tecnologia del diabete e una svolta per le persone con diabete, in particolare per coloro che sono a rischio di sviluppare chetoacidosi diabetica”.

Adv

Il sensore di glucosio-chetone avrà le stesse dimensioni del sensore FreeStyle Libre 3 di Abbott, il sensore di monitoraggio continuo del glucosio (CGM) 1,2più piccolo e sottile al mondo , e si collegherà all’ecosistema digitale di Abbott, comprese le app mobili personali e per gli operatori sanitari e il cloud- software di gestione dei dati basato per il monitoraggio remoto da parte degli operatori sanitari.

Necessità di monitoraggio
continuo del glucosio-chetone Un monitoraggio continuo del glucosio-chetone è particolarmente importante per le persone con diabete che possono essere maggiormente a rischio di sviluppare chetoacidosi diabetica (DKA), una condizione potenzialmente pericolosa per la vita quando i livelli di chetoni salgono a livelli pericolosi nel sangue .

DKA è una preoccupazione crescente a livello globale. 3 Solo negli Stati Uniti, ci sono centinaia di migliaia di visite al pronto soccorso e ricoveri per DKA ogni anno. 4 Eppure oggi, poche persone con diabete controllano regolarmente i loro chetoni perché gli attuali metodi di analisi, in genere attraverso il sangue o l’urina, sono costosi 5 e onerosi. 6 L’aggiunta del monitoraggio continuo dei chetoni a un sistema di monitoraggio continuo del glucosio elimina la necessità di un test chetonico separato.

Studi recenti mostrano che il monitoraggio continuo dei chetoni (CKM) potrebbe aiutare a prevenire la DKA. 3 Con il monitoraggio continuo, l’aumento dei livelli di chetoni può essere rilevato precocemente, come avvertimento di una chetoacidosi imminente, e informare l’assistenza in modo che la DKA non si sviluppi. I principali esperti di diabete hanno chiesto l’espansione del monitoraggio dei chetoni, inclusa la sua integrazione con la tecnologia CGM in un unico sensore. 7,8 Livelli di chetoni non controllati possono comportare seri rischi per le persone con diabete, in particolare bambini e giovani adulti con diabete di tipo 1. 7

“Nella mia pratica, ho visto numerosi casi di DKA in adolescenti e bambini, che avrebbero potuto essere prevenuti con il monitoraggio continuo dei chetoni”, ha affermato il dottor Kurt Midyett , endocrinologo pediatrico e direttore medico presso Midwest Pediatric Specialists a Overland Park, Kansas. “Dare alle persone con diabete la capacità di monitorare continuamente sia il glucosio che i chetoni in un unico dispositivo intuitivo è un importante passo avanti nella cura del diabete, poiché consentirà ai pazienti di rilevare l’aumento dei livelli di chetoni e intervenire prima che si sviluppi la DKA conclamata”. 

“La DKA rimane un problema critico per troppe persone con diabete di tipo 1. Ci congratuliamo con Abbott per aver affrontato questo problema, un problema che anche JDRF si impegna ad affrontare”, ha affermato Aaron J. Kowalski , Ph.D., amministratore delegato di JDRF. “JDRF supporta lo sviluppo di sistemi CGM/CKM come quello che sta sviluppando Abbott. I CGM/CKM saranno fondamentali per ridurre l’incidenza di DKA nella popolazione diabetica. Inoltre, i dispositivi CGM/CKM che possono avvertire dell’imminente DKA saranno fondamentali per consentire il adozione più ampia e uso sicuro ed efficace degli inibitori del cotrasportatore sodio-glucosio (SGLT).Gli inibitori SGLT migliorano la glicemia e dovrebbero migliorare gli esiti cardiaci e renali per le persone con diabete di tipo 1, ma sono stati trattenuti perché aumentano il rischio di DKA. “

Disponibilità e interoperabilità
Abbott sta già conducendo studi clinici sul sistema di monitoraggio del glucosio-chetone. Le prove cruciali si svolgeranno nel 2023 e in seguito seguiranno le presentazioni normative.

Abbott prevede di collaborare con i principali produttori di microinfusori per insulina per rendere il doppio sistema di monitoraggio interoperabile con i sistemi di somministrazione dell’insulina.

Abbott ha attualmente il CGM più utilizzato al mondo 9 . Il portafoglio FreeStyle Libre di Abbott ha già cambiato la vita di circa 4 milioni di persone in 60 paesi 9 fornendo una tecnologia rivoluzionaria accessibile e conveniente. 10

Informazioni su Abbott
Abbott è un leader mondiale nel settore sanitario che aiuta le persone a vivere in modo più completo in tutte le fasi della vita. Il nostro portafoglio di tecnologie che cambiano la vita abbraccia lo spettro dell’assistenza sanitaria, con attività e prodotti leader nei settori della diagnostica, dei dispositivi medici, della nutrizione e dei farmaci generici di marca. I nostri 113.000 colleghi servono persone in più di 160 paesi.

Collegati con noi su  www.abbott.com , su LinkedIn su  www.linkedin.com/company/abbott-/ , su Facebook su  www.facebook.com/Abbott  e su Twitter @AbbottNews.

1 Dati in archivio, Abbott Diabetes Care. 
2 Tra i sensori applicati al paziente. 
3 Cherubini, V., Grimsmann, JM, Åkesson, K. et al. Andamenti temporali della chetoacidosi diabetica alla diagnosi del diabete di tipo 1 pediatrico tra il 2006 e il 2016: risultati da 13 paesi in tre continenti. Diabetologia 63, 1530–1541 (2020). 
4 National Diabetes Statistics Report 2020, Stime of Diabetes and its Burden negli Stati Uniti (2020). https://www.cdc.gov/diabetes/pdfs/data/statistics/national-diabetes-statistics-report.pdf . Accesso 5 maggio 2022 . 
5 Albanese-O’Neill A, Wu M, Miller KM, et al. Scarsa aderenza al test dei chetoni nei pazienti con diabete di tipo 1. Cura del diabete. 2017;40(4):e38-e39. 
6 Dhatariya K. Chetoni nel sangue: misurazione, interpretazione, limitazioni e utilità nella gestione della chetoacidosi diabetica. Rev Diabet Stud. 2016;13(4):217-225. 
7 Nguyen KT, Xu NY, Zhang JY, et al. Rapporto di consenso sul monitoraggio continuo dei chetoni 2021.Giornale di scienza e tecnologia del diabete. ottobre 2021 . 
8 Lee MH, Paldus B, Krishnamurthy B, et al. Il caso clinico per l’integrazione di un sensore chetonico come parte di un sistema di pompa per insulina a circuito chiuso. J Diabete Sci Technol. 2019;13(5):967-973. 
9 Dati in archivio, Abbott Diabetes Care. Dati basati sul numero di utenti in tutto il mondo per il portafoglio FreeStyle Libre rispetto al numero di utenti per altri principali sistemi di monitoraggio della glicemia basati su sensori per uso personale. 
10 Basato su un confronto tra i prezzi di listino del portafoglio FreeStyle Libre e i sistemi CGM della concorrenza disponibili in tutto il mondo. Il costo effettivo per i pazienti può essere o meno inferiore rispetto ad altri sistemi CGM, a seconda dell’eventuale rimborso locale.

FONTE Abbott

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: