ADA 2022

#ADA2022 La tirzepatide ha rallentato la progressione della malattia renale cronica nei diabetici di tipo 2 con aumentato rischio cardiovascolare

Adv

Analisi esplorativa dai dati di prova SURPASS-4 per la funzione renale con tirzepatide rispetto all’insulina Glargine

NEW ORLEANS, La. (3 giugno 2022) – Un’analisi esplorativa pre-specificata dello studio SURPASS-4 ha mostrato che la tirzepatide, un nuovo farmaco una volta alla settimana per il trattamento del diabete, migliora gli esiti renali per gli adulti con diabete di tipo 2 che hanno aumento del rischio cardiovascolare. SURPASS-4 faceva parte del programma di sviluppo clinico globale SURPASS per la tirzepatide di Eli Lilly and Company.

I risultati sono stati presentati all’82a sessione scientifica dell’American Diabetes Association® (ADA). La malattia renale cronica (CKD) è una complicanza comune del diabete di tipo 2, una condizione che peggiora nel tempo e può causare l’insufficienza renale. Con un adulto su tre con diabete colpito da insufficienza renale cronica, c’è un bisogno insoddisfatto di nuove terapie per ridurre lo sviluppo e la progressione dell’insufficienza renale cronica nei pazienti con diabete. Questa analisi esplorativa pre-specifica di SURPASS-4 ha valutato la progressione verso gli endpoint renali pre-specificati tra tirzepatide e insulina glargine giornaliera titolata (iGlar). Come risultati sono stati utilizzati il ??tasso di declino della funzione renale e l’escrezione urinaria di albumina.

L’endpoint clinico era un calo del 40% o più rispetto al basale, morte renale, progressione alla malattia renale allo stadio terminale analizzato con e senza macroalbuminuria di nuova insorgenza come componente aggiuntivo. Sono stati arruolati un totale di 1.995 pazienti, con un’età media di 63,6 anni e un livello di glucosio nel sangue (glicemia), o A1C, dell’8,5%. I pazienti sono stati seguiti fino a 104 settimane. I risultati mostrano che i partecipanti alla tirzepatide hanno avuto meno complicazioni renali, rispetto a quelli che hanno ricevuto insulina. In particolare, i tassi di nuova insorgenza di macroalbuminuria, segnale di scarsi esiti renali, erano significativamente più bassi nel braccio tirzepatide (Hazard Ratio = 0,41). Inoltre, negli individui con diabete di tipo 2 e ad alto rischio cardiovascolare, la tirzepatide ha ridotto il tasso di perdita della funzionalità renale e la quantità di escrezione di proteine ??urinarie, un marker di rischio per la progressione dell’insufficienza renale cronica. “Con questi risultati esplorativi di SURPASS-4, stiamo vedendo per la prima volta i risultati degli agonisti del recettore GIP/GLP-1 combinati sulla funzione renale dei pazienti con diabete di tipo 2”, ha affermato HJ L. Heerspink, PhD, PharmD , Centro medico universitario Groningen, Paesi Bassi.

“I risultati saranno di interesse per i medici che curano le persone con diabete che potrebbero avere una malattia renale cronica” La tirzepatide è un nuovo recettore del polipeptide insulinotropico glucosio-dipendente (GIP) e del peptide-1 (GLP-1) simile al glucagone iniettabile una volta alla settimana agonista che integra le azioni delle incretine GIP e GLP-1 in un’unica molecola, rappresentando una nuova classe di farmaci per il trattamento del diabete di tipo 2. Negli Stati Uniti, la tirzepatide è indicata in aggiunta alla dieta e all’esercizio fisico per migliorare il controllo glicemico negli adulti con diabete di tipo 2.

Adv
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: