ADA 2022

#ADA2022 l’asse fegato-cellule alfa in salute e malattia

Adv

Domande e risposte con Nicolai Jacob Wewer Albrechtsen, MD, PhD

Professore Associato,
Università di Copenaghen

Nicolai Jacob Wewer Albrechtsen, MD, PhD

Nicolai Jacob Wewer Albrechtsen, MD, PhD

Di cosa tratta la tua presentazione?
Il mio discorso riguarda un sistema di feedback fisiologico, chiamato asse fegato-cellule alfa, in cui il glucagone contribuisce a tratti metabolici chiave come il metabolismo degli aminoacidi e dei lipidi. Sono entusiasta di condividere i nostri dati preclinici e clinici su come l’asse fegato-cellule alfa sia essenziale per la nostra salute metabolica e come manipolarlo possa avere aspetti terapeutici.

Cosa rende importante questo argomento nel 2022?
La diafonia tra organi è essenziale per comprendere la complessità del diabete. L’asse fegato-cellule alfa è un ripensamento concettuale della biologia del glucagone che offre una spiegazione del motivo per cui i pazienti con diabete di tipo 2 hanno iperglucagonemia e di come il fegato grasso interrompe l’asse delle cellule fegato-alfa.

Come sei stato coinvolto in quest’area della ricerca o della cura del diabete?
Undici anni fa mi sono interessato alla biologia del glucagone dopo un seminario con il mio attuale mentore, il Prof. Jens Juul Holst alla facoltà di medicina e da allora non ho pensato a molto altro.

Cosa ti aspetti di più all’82a Sessione Scientifica?
Per incontrare la comunità, condividere i nostri dati e soprattutto per ottenere feedback e critiche sulla nostra scienza. Finalmente sono abbastanza entusiasta di apprendere le ultime novità sul doppio agonista con GLP-1-GIP e GLP-1-Glucagon.

Adv
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: