ADA 2022

#ADA2020 Il futuro dell’insulina: sarà conveniente per le persone che ne hanno bisogno?

Adv

Un gruppo di esperti dell’American Diabetes Association 2022 ha presentato interessanti ricerche sulle nuove insuline settimanali orali e iniettabili. Tuttavia, c’è già una crisi di persone con diabete che razionano la loro insulina negli Stati Uniti a causa dei prezzi alle stelle delle insuline esistenti. La risposta è creare più tipi di insulina?

Sessione: Il futuro dell’insulina — Terapie settimanali, orali, intelligenti o intercambiabili

Presentazione: Accesso all’insulina + Accessibilità – Il ruolo dei biosimilari e delle insuline intercambiabili

I relatori a questa presentazione delle sessioni scientifiche dell’ADA includevano: Rita Rastogi Kalyani , MD, MHS (Johns Hopkins University School of Medicine)

La terapia insulinica è uno dei tanti strumenti utilizzati nella gestione del diabete. Tuttavia, alcune persone sono riluttanti a iniziare l’insulina a causa di stigmi o paura delle iniezioni . Le nuove insuline settimanali orali e iniettabili sperano di superare alcune delle barriere alla terapia insulinica riducendo il numero di iniezioni o eliminando completamente le iniezioni. Ma questi tipi di insulina saranno utili solo se le persone che ne hanno bisogno per sopravvivere possono effettivamente permetterseli.

Perchè importa?

Le persone che vivono con il diabete di tipo 1 e di tipo 2 utilizzano l’insulina per gestire i livelli di zucchero nel sangue. Senza una quantità sufficiente di insulina o altri farmaci per il diabete, le persone con diabete rischiano significativamente di sviluppare complicanze debilitanti legate al diabete, chetoacidosi diabetica (DKA) e morte. È un diritto umano fondamentale avere accesso a farmaci salvavita, eppure molti ancora non possono permettersi l’insulina da cui dipendono per rimanere in vita.

Le nuove insuline mostrano risultati promettenti per ridurre il peso quotidiano della convivenza con il diabete, ma solo se sono accessibili.

“Sarà alla portata dei nostri pazienti? Sarà davvero qualcosa che i pazienti possono utilizzare con tutti questi nuovi sviluppi? ha chiesto Rita Rastogi Kalyani, MD.

Che cosa sta influenzando l’attuale accessibilità all’insulina?

Esistono diversi fattori che incidono sull’accessibilità e la convenienza dell’insulina, tra cui:

  • La maggior parte delle insuline utilizzate/prescritte sono insuline analogiche
  • Le insuline analogiche sono più costose da produrre ? incide sull’accessibilità economica per i pazienti
  • Le insuline analogiche sono superiori nella gestione sicura degli zuccheri nel sangue, ma significativamente più costose delle vecchie insuline umane come NPH e Regular
  • I Pharmacy Benefit Manager (PBM) e altri attori hanno fatto salire alle stelle il prezzo delle moderne insuline
  • La filiera dell’insulina è un sistema complesso

Allora, qual è una potenziale soluzione?

Una possibile soluzione proposta da Kalyani per migliorare la convenienza e l’accessibilità dell’insulina è aumentare l’uso di biosimilari.

Le insuline biosimilari sono prodotte utilizzando organismi viventi (lieviti, batteri) per produrre grandi quantità con un processo diverso da quello utilizzato per produrre il biologico di riferimento [insulina]. Le insuline biologiche richiedono una maggiore complessità nella produzione, che incide sul costo di produzione rispetto ai biosimilari.

  • La prima insulina biosimilare (Basaglar) è stata approvata nel 2015
  • L’uso di biosimilari è aumentato dal 2016, ma è ancora solo l’8,2% di tutto l’uso di insulina

Perché ci è voluto così tanto tempo per produrre insuline biosimilari? La risposta breve è brevetti. Il brevetto dell’insulina glargine è scaduto nel 2015, rendendola disponibile per l’uso in altre produzioni.

“La Endocrine Society ritiene che i seguenti cambiamenti politici potrebbero aiutare a espandere l’accesso all’insulina a basso costo … accelerare l’approvazione dei biosimilari dell’insulina per creare concorrenza sul mercato”, ha spiegato una dichiarazione rilasciata dalla Endocrine Society .

I biosimilari offrono l’opportunità di abbassare i prezzi dell’insulina, ma il processo di produzione può essere macchinoso e richiede che nuovi produttori entrino nel mercato e creino concorrenza.

Adv
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: