ENDO2022

#ENDO2022 Lo studio rileva una perdita di peso del 10% a lungo termine con farmaci antiobesità e cambiamenti nello stile di vita

Un nuovo studio rileva che le persone in sovrappeso e obese hanno mantenuto una perdita di peso media del 10,6% in 3-5 anni con un programma di cambiamenti dello stile di vita in combinazione con farmaci anti-obesità. Una perdita di peso superiore al 10% offre significativi benefici per la salute, secondo i ricercatori che presenteranno i loro risultati domenica 12 giugno all’ENDO 2022, l’incontro annuale della Endocrine Society ad Atlanta, in Georgia. 

“Dati sull’efficacia dei farmaci anti-obesità a lungo -il mantenimento della perdita di peso a termine nel mondo reale è stato limitato a 1 o 2 anni”, ha affermato il ricercatore capo Michael A. Weintraub, MD, della Weill Cornell Medicine di New York, NY. “Il nostro studio è unico perché abbiamo analizzato il mantenimento della perdita di peso su 3-5 anni in più di 400 adulti con sovrappeso e obesità che stavano assumendo farmaci dimagranti”.

Lo studio ha esaminato i dati di 428 pazienti in un centro accademico di gestione del peso. Tutti i pazienti hanno ricevuto consulenza incentrata su una dieta a basso indice glicemico e sull’esercizio fisico da parte dello specialista in medicina dell’obesità durante le loro visite ambulatoriali. Ai pazienti è stata inoltre offerta una consulenza aggiuntiva con un dietista registrato. La terapia medica includeva farmaci per la perdita di peso approvati dalla FDA e off-label. I farmaci più comunemente usati erano metformina, fentermina e topiramato. Alla visita finale, i pazienti stavano assumendo in media due farmaci per la gestione del peso. 

I pazienti sono stati seguiti per una mediana di 4,7 anni. Hanno perso e mantenuto una perdita di peso media del 10,6%, che è stata mantenuta con terapia medica e interventi sullo stile di vita per 3-5 anni.

“Una perdita di peso del 10% è clinicamente significativa perché è associata a miglioramenti nei fattori di rischio cardiovascolare come diabete, ipertensione, colesterolo alto e apnea ostruttiva del sonno, nonché miglioramenti nella mobilità e nella qualità generale della vita”, ha affermato. 

I tassi di obesità si stanno avvicinando al 40% negli Stati Uniti, ha osservato Weintraub. “I farmaci contro l’obesità sono un’opzione di trattamento sottoutilizzata per l’obesità e possono prevenire le malattie legate all’obesità tra cui il diabete e le malattie cardiovascolari”, ha affermato. “Questa ricerca supporta l’utilità dei farmaci anti-obesità nel raggiungimento del mantenimento della perdita di peso a lungo termine”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: