Benessere Vista e dintorni

Come i tuoi occhi potrebbero aiutare a diagnosticare la pressione alta

Adv

La maggior parte delle persone di età superiore ai 40 anni vede regolarmente un optometrista. Ma mentre la maggior parte vede il proprio optometrista per un esame della vista, molti non si rendono conto di quanto i nostri occhi possano dire a qualcuno sulla nostra salute. In effetti, i tuoi occhi potrebbero essere effettivamente una delle prime parti del nostro corpo a mostrare segni di ipertensione, spesso prima che la maggior parte delle persone sia anche consapevole di avere la condizione.

Si stima che circa 1,3 miliardi di persone nel mondo soffrano di ipertensione, ma solo la metà di queste persone ne è a conoscenza o ne è stata diagnosticata. Molte persone potrebbero non essere consapevoli di avere la pressione alta perché ha pochi segnali o sintomi premonitori. Anche per questo viene spesso chiamato “ l’assassino silenzioso ”.

L’ipertensione non è qualcosa che si sviluppa all’improvviso. Spesso è il risultato di molti anni di uno stile di vita malsano con un’alimentazione scorretta, mancanza di attività fisica, fumo e consumo eccessivo di alcol. Anche la storia familiare di pressione alta, insieme ad altre condizioni, come il diabete e le malattie renali, sono fattori di rischio.

Se non trattata, la pressione alta può aumentare il rischio di malattie cardiache (inclusi attacchi di cuore e insufficienza cardiaca), ictus, malattie renali, demenza vascolare, oltre a causare problemi agli occhi. Questo è il motivo per cui è importante rilevare precocemente la pressione alta e un regolare esame della vista potrebbe essere un modo per farlo.

Cambiamenti di pressione

Ci sono diversi modi per scoprire se hai la pressione alta . Puoi farlo controllare dal tuo medico, in farmacia o utilizzando un kit di test a casa. Questo di solito viene fatto con uno stetoscopio, un bracciale o un bracciale automatizzato, che può essere utilizzato a casa. Il SSN consiglia alle persone di controllare la pressione sanguigna ogni cinque anni, anche se questo può essere annuale se una persona è a maggior rischio di avere la pressione alta.

Ma il tuo optometrista potrebbe anche essere in grado di individuare segni di ipertensione, forse anche prima che lo faccia il tuo medico di famiglia.

Quando si osserva l’interno dell’occhio con una lampada a fessura (un microscopio specializzato utilizzato durante un esame della vista) o si scatta una fotografia della retina , è possibile vedere molte parti diverse degli occhi, compresi i piccoli vasi sanguigni.

Questi piccoli vasi sanguigni sono molto sensibili ai cambiamenti della pressione sanguigna e possono danneggiarsi a causa dell’ipertensione, il che può portare a una visione offuscata. L’ipertensione può anche causare un accumulo di liquido sotto la retina, che può anche influire sulla salute dell’occhio.

Un optometrista esamina una fotografia della retina sullo schermo di un computer.
I piccoli vasi sanguigni negli occhi sono molto sensibili alle variazioni della pressione sanguigna. Dario Lo Presti/Shutterstock

Durante un esame della vista, un optometrista può essere in grado di misurare il diametro dei vasi sanguigni per determinare se è probabile che una persona abbia la pressione alta. Se l’oculista scatta una fotografia della retina, i segni di ipertensione si vedranno nelle aree rosse di emorragia negli occhi.

La circolazione dell’occhio è molto simile alla circolazione del cervello. Questo perché gli occhi si sono sviluppati dal tessuto cerebrale, quindi sono spesso indicati come “la finestra sul cervello” . Questo è anche il motivo per cui i cambiamenti nei vasi sanguigni dell’occhio possono essere utilizzati come segnale di allarme precoce per ciò che è probabile che accada nel cervello e in altre parti del corpo. Ma poiché i cambiamenti nei vasi sanguigni dell’occhio possono anche essere dovuti ad altre malattie che colpiscono gli occhi (come il diabete), tutti i cambiamenti che i punti dell’oculista dovrebbero essere confermati da un medico di famiglia o da un dispositivo di misurazione della pressione sanguigna a casa.

Per diagnosticare qualcuno con la pressione alta guardando i loro occhi , gli optometristi cercheranno l’ accumulo di liquidi negli occhi (che può portare a gonfiore), infiammazione e disfunzione dei vasi sanguigni. Possono anche misurare il diametro dei vasi sanguigni negli occhi per prevedere chi è a maggior rischio di sviluppare la pressione alta e malattie cardiovascolari.

Il tuo optometrista potrebbe anche farti domande sulla tua salute durante un esame, anche se hai la pressione alta, per identificare meglio i fattori di rischio per determinate condizioni oculari. Un giorno, l’IA potrebbe persino essere utilizzata durante i normali esami oculistici per identificare meglio le persone a rischio di infarto .

Sebbene un regolare esame della vista non sostituisca un regolare controllo sanitario con il medico, è spesso il primo posto in cui viene rilevata la pressione alta, poiché i pazienti sono spesso privi di sintomi. Gli optometristi possono anche essere in grado di rilevare i segni di altre malattie, come il diabete, che possono anche causare danni agli occhi.


Questo articolo è stato ripubblicato da The Conversation con licenza Creative Commons. Leggi l’ articolo originale

Adv
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: