Complicanze varie/eventuali

Cinque consigli per evitare le complicanze del diabete

Adv
  1. Mantenere i livelli di zucchero nel sangue il più vicino possibile alla norma.

Livelli elevati di zucchero nel sangue danneggiano la salute in molti modi e più alti sono i livelli di glucosio nel sangue nel tempo, maggiore è il rischio di sviluppare complicazioni. Le complicanze a lungo termine del diabete si dividono in tre categorie:

  • La malattia microvascolare colpisce i piccoli vasi sanguigni del corpo (come quelli negli occhi e nei reni).
  • Il danno nervoso (neuropatia) colpisce spesso i piedi. Può anche compromettere la funzione automatica di vari sistemi di organi, inclusi intestino, vescica e cuore, con conseguente alterazione della digestione, incontinenza, aritmie e disfunzione sessuale.
  • La malattia macrovascolare colpisce i vasi sanguigni più grandi del corpo, causando malattie cardiache, ictus e blocchi nelle arterie delle gambe.

Mantenere i livelli di glucosio nel sangue il più vicino possibile alla normalità aiuta a prevenire malattie microvascolari e danni ai nervi. Se il livello di HbA1c è del 7% o superiore, la terapia deve essere modificata.

  1. Mantenere la pressione sanguigna al di sotto di un massimo di 140/90 mm Hg.

Idealmente, la pressione sanguigna dovrebbe essere inferiore a 130/80. Mantenere la pressione sanguigna strettamente controllata può ridurre il tasso di progressione del danno renale. Perdere peso e ridurre l’assunzione di sale può aiutare a mantenere la pressione sanguigna a livelli sani. Se sono necessari farmaci, la maggior parte dei medici prescrive ACE-inibitori o bloccanti dei recettori dell’angiotensina per controllare la pressione alta nelle persone con diabete. Questi farmaci ritardano la progressione della malattia renale e possono essere usati per trattare la microalbuminuria anche quando la pressione sanguigna è normale. Sono spesso necessari due o più tipi di farmaci per la pressione sanguigna per mantenere la pressione sanguigna entro un intervallo accettabile.

  1. Cerca di mantenere il tuo colesterolo a livelli sani.

I livelli di colesterolo LDL (malsano) dovrebbero essere inferiori a 100 mg/dL. Il colesterolo HDL (sano) dovrebbe essere superiore a 40 mg/dL se sei un uomo o superiore a 50 mg/dL se sei una donna. I livelli di trigliceridi dovrebbero essere inferiori a 150 mg/dL.

Le malattie cardiache possono essere prevenute e curate. Ecco perché la diagnosi precoce di colesterolo alto, trigliceridi alti e ipertensione è così vitale. Un esame del sangue a digiuno può misurare i livelli di LDL, HDL e colesterolo totale, nonché i livelli di trigliceridi. Poiché l’ipertensione di solito non ha sintomi, è importante controllare regolarmente la pressione sanguigna.

Se hai dolore o pressione al petto, problemi di respirazione o stordimento, dovresti essere esaminato per malattie cardiache. Non ritardare la ricerca di un trattamento. Poiché il danno ai nervi può attenuare o modificare i sintomi abituali dell’angina, le persone con diabete devono anche prestare attenzione al disagio alla mascella o al braccio durante o dopo l’attività fisica, vertigini o mancanza di respiro dopo un minimo esercizio.

  1. Pratica una buona cura dei piedi.

La neuropatia periferica e autonomica sono complicazioni comuni del diabete. La diminuzione del flusso sanguigno dovuto al blocco delle arterie che alimentano il piede può compromettere la sensazione di dolore e ostacolare i combattenti contro le infezioni del corpo. Le persone con queste condizioni devono controllare attentamente i piedi e le dita dei piedi ogni giorno per un possibile infortunio. Ecco alcuni passaggi fondamentali per prendersi cura dei propri piedi:

  • Conosci i tuoi piedi. Dai un’occhiata ogni giorno per vedere se ti sei tagliato o ferito i piedi senza rendertene conto. Prestare attenzione a eventuali escrescenze o scolorimento. Se il tuo piede si gonfia o cambia colore, ad esempio, potrebbe essere un segno di un osso fratturato o di una cattiva circolazione.
  • Pratica una buona igiene del piede. Lavati i piedi ogni giorno. Asciugateli bene, soprattutto tra le dita. Idrata la pelle secca (ma non tra le dita dei piedi) o spolvera con cipria per mantenere i piedi asciutti. Taglia le unghie dritte per evitare le unghie incarnite, che possono causare infezioni. Tuttavia, fai attenzione quando maneggia le forbici: se hai perso la sensibilità ai piedi o se le tue unghie si sono indurite, considera di tagliarle professionalmente.
  • Proteggi i tuoi piedi. Indossa scarpe con ampia ammortizzazione e calze che proteggono dall’attrito. Assicurati che le tue scarpe si adattino misurando il tuo piede ogni volta che ne acquisti un nuovo paio. Evita i tacchi alti o le scarpe a punta. Se devi indossare queste scarpe per occasioni eleganti, cerca di limitare la quantità di tempo in cui sono in piedi.
  • Perdi peso se sei in sovrappeso. Ogni chilo in più aumenta la pressione sui tuoi piedi.
  • Fare esercizio regolarmente. L’esercizio fisico, come camminare, migliora la circolazione.
  • Non fumare e bevi con moderazione. Il fumo compromette la circolazione. Evitare il consumo eccessivo di alcol, che può danneggiare i nervi già a rischio a causa del diabete. Le agenzie sanitarie governative e l’American Medical Association definiscono il consumo moderato come non più di due drink standard al giorno per gli uomini sotto i 65 anni e un drink al giorno per le donne. (Una bevanda è definita come 12 once di birra, 5 once di vino o 1,5 once di superalcolici.)
  • Impara quando cercare aiuto. Se hai il diabete, sei anche più soggetto a complicazioni. Se sviluppi uno qualsiasi dei problemi ai piedi, è fondamentale consultare un medico. Non cercare di coccolarti a casa.
  • Richiedi le scarpe passate dal SSN. SSN copre il costo delle scarpe e degli inserti terapeutici (plantari) per le persone con diabete, nel tentativo di ridurre le amputazioni di piedi e gambe. SSN copre l’80% del costo approvato per le apparecchiature durevoli (che possono includere scarpe, pompe per insulina e altri dispositivi terapeutici). Chiedi al tuo medico, perché le scarpe devono essere ordinate tramite un medico o un podologo.
  1. Pianifica visite regolari con il tuo medico per valutare la tua salute generale.

Le tue visite mediche regolari dovrebbero consistere nel controllare la presenza di eventuali complicazioni del diabete e nei modi per ridurre il rischio di complicanze. Secondo il National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases, dovresti vedere il tuo team sanitario almeno due volte l’anno per trovare e trattare i problemi in anticipo. Ecco alcuni appuntamenti importanti che dovresti prendere:

  • Assistenza primaria/endocrinologo: ogni 3-6 mesi per un esame che dovrebbe includere il controllo della pressione sanguigna, del peso e dei piedi
  • Dentista — ogni 6 mesi o più frequentemente, se necessario
  • Optometrista/oftalmologo: esame della vista dilatato annuale o semestrale se l’esame non mostra problemi di sviluppo
  • Podologo: ogni anno per un esame completo che include il controllo di calli, infezioni, piaghe e perdita di sensibilità

Ricorda inoltre di sottoporti al test A1C almeno due volte all’anno, di eseguire un esame delle urine e del sangue per verificare la presenza di problemi renali e fare un vaccino antinfluenzale e un vaccino per la polmonite.

Adv
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: