Ricerca

I lipidi indicano la strada per il diabete precoce e la previsione del rischio di malattie cardiovascolari

Adv

Supponiamo che i medici possano prevedere con decenni di anticipo se siamo a rischio di sviluppare diabete di tipo 2 (T2D) o malattie cardiovascolari (CVD). Un nuovo studio sul profilo lipidico potrebbe aver appena trovato un modo.

Uno studio supportato in parte dal progetto PREVENT-2024, finanziato dall’UE, ha scoperto che la misurazione simultanea di dozzine di tipi di grasso nel sangue può aiutare a prevedere il rischio di sviluppare T2D e CVD decenni prima dell’insorgenza. Utilizzando il profilo lipidomico per identificare gli individui ad alto rischio con largo anticipo, i medici saranno in grado di raccomandare cambiamenti nella dieta e nello stile di vita molto prima che la malattia si sviluppi, riducendo in definitiva il carico della malattia. Gli attuali esami del sangue per identificare le persone a rischio di sviluppare DT2 o CVD si basano in gran parte sui livelli di due principali lipidi nel sangue: le lipoproteine ????ad alta e bassa densità (i due principali tipi di colesterolo). Tuttavia, il sangue contiene molti più lipidi che potrebbero aiutare nella previsione del rischio. Pertanto, per scoprire se misurare una gamma più ampia di lipidi nel sangue renderebbe effettivamente la previsione del rischio più accurata, lipidomica e diagnostica clinica standard per analizzare dati e campioni di sangue di 4 067 partecipanti a uno studio chiamato Malmö Diet and Cancer-Cardiovascular Study. I partecipanti – residenti svedesi sani e di mezza età di età compresa tra 46 e 68 anni – sono stati reclutati dal 1991 al 1994 e seguiti fino al 2015. Durante il periodo di follow-up, il 13,8% dei partecipanti ha sviluppato T2D e il 22% ha sviluppato una malattia coronarica, aveva un ictus o è morto a causa di un evento cardiovascolare.

Punteggi di rischio basati su 184 lipidi

Applicando un approccio di apprendimento automatico alle misurazioni ottenute al basale quando gli individui erano sani, i ricercatori hanno calcolato diversi punteggi di rischio lipidomico per T2D e CVD. Hanno quindi utilizzato questi punteggi per raggruppare i partecipanti in gruppi a rischio. I punteggi erano basati sulla quantificazione di 184 specie lipidiche o concentrazioni di sottospecie. Rispetto alla media del gruppo, il rischio di T2D nel gruppo a più alto rischio è risultato essere del 37 % – un aumento del rischio del 168 % – mentre il rischio di CVD nel gruppo a più alto rischio era del 40,5 % – un aumento dell’84 %. È stato riscontrato che i gruppi a rischio più basso presentavano rischi significativamente ridotti – una diminuzione del 77 % e del 53 % rispettivamente per T2D e CVD – rispetto ai tassi medi di casi del 13,8 % e del 22,0 %. Inoltre, sembrava esserci solo una connessione marginale tra rischio lipidomico e rischio genetico, “indicando che il lipidoma e le varianti genetiche possono costituire fattori di rischio in gran parte indipendenti per T2D e CVD”, secondo lo studio. I risultati suggeriscono che, con la profilazione lipidomica, gli individui ad alto rischio di sviluppare T2D o CVD possono essere identificati anni prima dell’esordio della malattia. “Il rischio lipidomico, che è derivato da una sola misurazione spettrometrica di massa che è economica e veloce, potrebbe estendere la tradizionale valutazione del rischio basata sul test clinico”, osserva il primo autore dello studio, il Prof. Dr. Chris Lauber di Lipotype, Germania, lo ha riportato con una dichiarazione pubblicata in  ‘Science Daily’ . Inoltre, i singoli lipidi nel sangue possono essere il risultato o prestarsi a un’ampia gamma di processi metabolici che potrebbero avere individualmente un significato come marcatori di tali processi. Se ciò è vero, secondo il Prof. Lauber “il lipidoma può fornire informazioni molto oltre il rischio di diabete e malattie cardiovascolari”. Il Prof. Lauber aggiunge: “Rafforzare la prevenzione delle malattie è uno sforzo congiunto globale con molte sfaccettature. Mostriamo come la lipidomica può espandere il nostro kit di strumenti per la diagnosi precoce di individui ad alto rischio di sviluppare diabete e malattie cardiovascolari”.

Physician checking blood laboratory results of lipid profile in high cholesterol patient and generic pack of statins tablets for treatment dyslipidemia on wood table. Health care and medical concept.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: