Sessualità

Come divertirsi: sesso sicuro con il diabete di tipo 1

Adv

Nonostante quello che dicono i film, il sesso raramente è spensierato e facile. E questo è particolarmente vero per le persone con diabete di tipo 1 (T1D).

Per l’insulino-dipendente, un’attività che è spesso più facile da godere quando le inibizioni sono basse e la spontaneità è alta deve condividere lo spazio di testa con le preoccupazioni sulla gestione della glicemia e su come posizionare i corpi per proteggere un monitor continuo della glicemia o un microinfusore per insulina.

Per aiutare, abbiamo contattato un team di esperti, tra cui tre specialisti della cura e dell’educazione del diabete (DCES) , uno psicologo con T1D e un vlogger con T1D, tra gli altri, per fornire alcuni suggerimenti su come le persone con T1D possono aumentare le proprie possibilità di avere una vita sessuale soddisfacente.

La maggior parte di loro ha enfatizzato il lasciar andare il concetto di un incontro sessuale da libro di fiabe e piuttosto trovare il proprio modo di navigare nell’intimità con il proprio partner.

Considera i consigli degli esperti come un punto di partenza per le tue esplorazioni, affermano Janis Roszler del DCES e Donna Rice, autrice del libro “Sex and Diabetes: For Him and For Her”.

“Usa la tua immaginazione ed esplora”, dicono. “Apriti a nuovi modi per connetterti sessualmente”.

Come sottolinea la vlogger del diabete Jen Grieves nel Regno Unito in un divertente video informativo , “Il sesso, se lo stai facendo bene, è esercizio, e l’esercizio spesso può causare un calo dei livelli di zucchero nel sangue”.

È un tipo di esercizio a volte imprevedibile, che potrebbe fluttuare ampiamente in intensità e durata. Questo è solo l’inizio delle variabili da considerare, secondo Alicia McAuliffe-Fogarty , una psicologa clinica di New York che vive con il T1D.

“Spesso può variare di giorno in giorno a seconda di ciò che hai mangiato, di quanto ti sei allenato in precedenza, di quanto sei stressato, di dove si trova uno nel ciclo mestruale di una donna, di quanto sei eccitato e di circa cento altri fattori”, McAuliffe Fogarty afferma.

Inoltre, c’è una grande differenza tra il sesso e l’esercizio quotidiano, come il jogging, da considerare: non bevi spesso un drink prima di andare a fare jogging. L’alcol fa parte dell’esperienza per molti quando si tratta di sesso e questo può complicare ulteriormente la gestione della glicemia, osserva Roszler.

“L’alcol può inizialmente indurre una persona a sentirsi più rilassata, ma bere troppo potrebbe causare un basso [glicemia]”, ha detto Roszler.

E non sono solo i bassi che le persone con T1D devono considerare. Il nervosismo e l’eccitazione di un nuovo partner o esperienza potrebbero far salire i livelli di glucosio nel sangue, ha spiegato Roszler. Inoltre, alcuni giochi di ruolo sessuali progettati apposta per indurre paura o scarica di adrenalina potrebbero teoricamente causare un aumento della glicemia a causa della risposta allo stress del corpo, ha affermato Gary Scheiner, direttore di Integrated Diabetes Services in Pennsylvania.

L’iperglicemia (glicemia alta) può esaurire la tua energia, disidratarti e aumentare la voglia di urinare, il che può far deragliare un incontro sessuale, osserva.

Nessuno suggerisce che le persone con T1D dovrebbero evitare il sesso, ma potrebbe richiedere un po’ di preparazione per aumentare le tue possibilità che l’atto sia costantemente piacevole.

Maggie, una donna T1D che ha chiesto che il suo vero nome fosse nascosto, ha detto che cerca sempre di controllare la glicemia prima che le cose diventino troppo bollenti. Crede anche che sia importante essere aperta con il suo partner su come si sente.

“Penso che sia tutta una questione di comunicazione. Un basso livello di zucchero nel sangue durante il sesso ha il potenziale per rovinare l’intera esperienza, quindi è importante pianificare in anticipo “, mi ha detto Maggie.

Proprio come con qualsiasi altra attività fisica, le persone con T1D dovrebbero considerare di fare un bilancio mentale delle loro tendenze di zucchero nel sangue, da quanto hanno mangiato a quanta insulina possono avere a bordo, ha detto Scheiner. Questo li aiuterà ad anticipare cosa accadrà entro le prossime ore o due.

Se all’inizio tali consigli potrebbero sembrare poco sexy, è importante ricordare quante altre tendenze apparentemente “non sexy” le persone incorporano facilmente nella vita sessuale, dal rituale di “scivolare in qualcosa di più comodo” al processo di trovare e applicare un preservativo o un lubrificante . Più pratichi un atto subito prima del buon sesso, più è probabile che l’atto diventi collegato ai buoni sentimenti del sesso per te e il tuo partner: pensalo come una risposta pavloviana, creando un’abitudine che diventa “naturale”.

Ovviamente dovresti cercare di curare l’ipoglicemia il prima possibile, anche se ciò significa sospendere il sesso. Se l’hai tendente al basso fai uno spuntino energizzante ad esempio  e parla se avverti i sintomi o se un allarme segnala che il livello di zucchero nel sangue sta scendendo.

Naturalmente, è più facile a dirsi che a farsi, poiché poche persone immaginano un incontro sessuale che coinvolge un succo di frutta. Potrebbe essere allettante rinunciare alla possibile imbarazzo di smettere di trattare la tua ipo, ma sarebbe un errore.

Ormai, probabilmente conosci già i pericoli dell’ipoglicemia non trattata .

Dovresti anche considerare che quel sesso quando sei basso non sarà altrettanto divertente. La glicemia gravemente fuori gamma potrebbe portare a una ridotta capacità sessuale e probabilmente a una possibilità molto ridotta di un finale soddisfacente, ha detto Scheiner.

“È improbabile che una persona sia in grado di raggiungere l’orgasmo quando è ipoglicemica, quindi continuare quando è noto che la glicemia è bassa può diventare solo un rituale di frustrazione”, ha detto.

Per dissipare qualsiasi potenziale sentimento di imbarazzo se è necessario trattare un basso, la comunicazione è la chiave. Un minimo non deve essere necessariamente visto come un punto fermo, ma potrebbe in effetti essere visto come “un complemento per l’allenamento” che si è verificato fino a quel momento, dice Roszler.

“Potresti dire al tuo partner: ‘Wow. Mi stai logorando! Facciamo una pausa per un minuto.’ Oppure usa la fase discendente per passare da un’attività energica a una più passiva, come sorseggiare un succo mentre massaggi il tuo partner “, suggerisce.

Alcuni T1D pianificano persino il fatto che i bassi potrebbero essere una parte normale del sesso da navigare. Sapere che il sesso è esercizio e abbassare la glicemia può essere fonte di distrazione, mangiando regolarmente prima qualcosa o rendendo  il cibo parte del gioco sessuale, dice Roszler.

La decisione di mantenere un dispositivo correlato al diabete, come un microinfusore per insulina o un monitor continuo della glicemia (CGM), collegato durante il sesso è personale e potrebbe dipendere dal momento del gioco. Maggie, ad esempio, dice che a volte tiene lo tiene attaccato se ha bisogno di insulina per coprire l’assunzione di carboidrati di prima, ma altre volte lo stacca.

Tenere un dispositivo come un microinfusore per insulina con un tubo collegato può far sentire le persone con T1D un po’ più ingombranti durante il sesso, ma non deve essere un grosso ostacolo per divertirsi, dice Roszler.

“Quando si tratta di dispositivi, possono succedere cose pazze. Gli allarmi potrebbero suonare, i tubi potrebbero aggrovigliarsi e altro ancora. Porta il tuo senso dell’umorismo a letto con te! lei suggerisce.

Se scegli di staccare il gingillo e se i livelli di zucchero nel sangue sono nell’intervallo quando lo stai staccando, probabilmente stai bene per un’ora o due prima di dover riattaccare, soprattutto dato il possibile calo di zucchero nel sangue dovuto allo sforzo sessuale. Tuttavia, fai attenzione a riattaccare prima di addormentarti quando il divertimento è finito.

I sondaggi hanno mostrato che la maggior parte delle persone (soprattutto le donne), sia con che senza diabete, pensano di avere un aspetto migliore con i vestiti addosso piuttosto che senza. Le persone con T1D ovviamente affrontano un’ulteriore autocritica a causa dei dispositivi sui nostri corpi, cicatrici e lividi da detti dispositivi e siti di iniezione e protuberanze causate dall’accumulo di grasso sotto la pelle dalle iniezioni (noto come lipoipertrofia ).

Mentre la rotazione dei siti di iniezione può aiutare a prevenire i depositi di grasso, la strategia generale per affrontare i problemi di immagine corporea torna alla comunicazione, afferma Roszler. Raccomanda di utilizzare le dichiarazioni linguistiche “I” per aprire la discussione su problemi di immagine corporea difficili da parlare e per chiedere ciò di cui hai bisogno per sentirti a tuo agio.

Un esempio potrebbe essere: “Mi sento in imbarazzo quando mi tolgo i vestiti davanti a te perché ho così tanti lividi dai miei siti di infusione. Mi sento più a mio agio a tenere la maglietta addosso durante il sesso.

Anche la prospettiva aiuta, dice. È salutare per tutti rendersi conto che tutti possiamo sostenere ideali non realistici. “Nessuno è perfetto. Non usare le star del porno o del cinema come modelli: quello che vedi è fantasia”, ci ricorda Roszler.

Tuttavia, alcune persone con T1D non possono fare a meno di preoccuparsi di come un dispositivo sul tuo abito di compleanno potrebbe sembrare stridente per un partner che non è abituato a tali luoghi. La paziente vlogger Grieves ha affermato nel suo video che la strategia migliore potrebbe essere quella di “prendere possesso mentalmente del fatto che i dispositivi ti tengono in vita e in salute” e che uno spettacolo del genere non scoraggerà nessun partner che vale il tuo tempo in camera da letto . Dice che il suo partner l’ha gestita bene.

“Mi ha assicurato che qualsiasi attrezzatura medica è l’ultima cosa a cui presta attenzione, se capisci cosa intendo”, ha scherzato.

Potrebbe essere allettante non menzionare il tuo T1D a un nuovo partner, o discutere di come sta andando il tuo livello di zucchero nel sangue in questo momento con un partner stabile, per paura di uccidere l’umore, ma Scheiner crede che dovresti resistere a questa tentazione.

“Non parlarne apertamente può portare a stigma e sfortunati malintesi”, ha detto. “Ho sempre pensato che la trasparenza fosse la politica migliore”.

L’approfondimento dell’argomento può dipendere dalle preferenze personali o dalla situazione. Se sei nel mezzo di un incontro spontaneo con un nuovo partner, va bene condensare la conversazione in pochi punti elenco. Se hai una storia di abbassamento durante l’esercizio, dovresti almeno far sapere al tuo partner quali sintomi cercare, ha detto Rice. Avere un partner a lungo termine potrebbe giustificare una conversazione più lunga nel tempo.

È particolarmente importante discutere le questioni di cui sopra se hai intenzione di impegnarti in giochi di ruolo o restrizioni fisiche che possono lasciare un partner dipendente dall’altro per il proprio benessere fisico. In questi casi, assicurati che tutte le parti concordino in anticipo una parola e dei limiti di sicurezza e sappia che aspetto ha l’ipoglicemia, raccomanda Roszler.

Questo articolo è suddiviso in sezioni per un motivo. Se ritieni che non sia il momento giusto per leggere questa sezione sulle disfunzioni sessuali e il T1D, puoi saltarla e tornarci se necessario.

Per coloro che stanno leggendo, arriviamo prima alle due informazioni più importanti di questa sezione:

  • Se hai il T1D e stai sperimentando una qualche forma di disfunzione sessuale, non sei solo. È molto comune sia per gli uomini che per le donne di tutte le età con T1D.
  • Ci sono numerosi trattamenti disponibili che possono aiutare.

Le persone con T1D sono più inclini a disfunzioni sessuali rispetto alla popolazione media principalmente a causa degli sbalzi di zucchero nel sangue, delle maggiori possibilità di problemi cardiovascolari e circolatori e delle pressioni mentali ed emotive aggiuntive legate alla convivenza con una condizione cronica. Gli sbalzi di zucchero nel sangue possono causare danni ai nervi alle terminazioni nervose sensibili, modificare la chimica del corpo per rendere meno piacevole il sesso e aumentare le possibilità di depressione.

Roszler e Rice elencano i seguenti problemi che possono occasionalmente o frequentemente inibire la vita sessuale delle persone con T1D:

Spesso c’è più di un’opzione per aiutare con la disfunzione sessuale, ma il modo migliore per fare progressi è discutere il problema con il tuo medico o fornitore di salute mentale. I trattamenti suggeriti possono essere semplici come concedere tempo e spazio per più preliminari, lubrificazione e comunicazione, o coinvolti come trattamento per la depressione o ausili medici per aiutare con problemi di erezione.

Livelli elevati di zucchero nel sangue cronici possono causare cambiamenti nella chimica del corpo e possono portare a secchezza vaginale nelle donne con T1D. Ciò può verificarsi anche quando è completamente eccitato. Per questo motivo, Roszler ritiene che i lubrificanti dovrebbero essere uno strumento indispensabile per una vita sessuale sana con T1D.

“Usali! Ci sono molti tipi: riscaldanti, profumati, aromatizzati, ecc. Se non ti piace uno, provane un altro. Cerca ciò che funziona per te”, dice. Queste risorse possono aiutarti nella tua ricerca:

Scheiner dice di non aver sentito parlare di problemi di zucchero nel sangue derivanti dall’uso di vari tipi di lubrificazione, ma avverte che il loro utilizzo potrebbe interferire accidentalmente con il controllo delle letture di zucchero nel sangue da glucometro.

“Suppongo che uno dovrebbe assicurarsi che le proprie dita siano pulite dopo averle usate prima di controllare il livello di glucosio nel sangue”, ha detto.

Quando si tratta di creare una relazione sessuale sana, di solito ci vogliono due persone come per il tango (e, in alcuni casi, di più). Sebbene nessuno possa assumere completamente le preoccupazioni sulla gestione della glicemia che una persona con T1D deve affrontare, un partner sessuale premuroso e attento può fare una grande differenza.

Una delle cose più importanti che il partner sessuale di una persona con T1D può fare è non prendere personalmente alcun incidente in camera da letto, ha detto Roszler. Non c’è mai una garanzia di buon sesso per nessuno, ed è bene ricordare che T1D mette semplicemente qualche ostacolo in più sulla via del lieto fine.

“Capisci che il problema dell’erezione o dell’orgasmo del tuo partner non ha nulla a che fare con te e non è colpa di nessuno”, ha detto Roszler.

Mentre ogni buon partner dovrebbe essere pronto e disposto ad aiutare in caso di problemi di gestione della glicemia, un’altra caratteristica ammirevole è quella di dare al tuo partner lo spazio e la fiducia per gestire la propria salute. Per Jeff (cognome nascosto su richiesta), questa è una parte importante per supportare il suo partner con T1D.

“Confido che sia consapevole del suo livello di zucchero nel sangue e, nel caso in cui non lo sia, sono sempre pronto a reagire e ad afferrare qualcosa se si sta abbassando”, ha detto Jeff a DiabetesMine. “Anche se vuoi essere premuroso… chiedere informazioni sulla glicemia potrebbe non aiutare a creare l’atmosfera”.

Il sesso è una buona cosa, di cui dovrebbero godere gli adulti sani (compresi quelli con T1D) . Roszler e Rice credono che non ci sia nulla di inerente alla vita con T1D che dovrebbe trattenerti da una sana vita sessuale. Se il tuo medico non può aiutarti a supportarti in questo, allora potrebbe essere il momento di trovare un altro fornitore.

Proprio come dovresti lasciar andare qualsiasi aspettativa di non poter avere una vita sessuale sana, dovresti anche lasciar andare tutte le nozioni preconcette che puoi su come dovrebbe essere la tua vita sessuale, dicono. La vita con T1D è diversa dalla vita media, su tutta la linea.

“La tua vita sessuale potrebbe essere leggermente diversa, potresti aver bisogno di prenderti più tempo o usare un lubrificante o un farmaco, ma puoi sicuramente goderti l’ intimità”, affermano.

Adv
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: