Donne e diabete

Preeclampsia una condizione trascurata

Adv

Preeclampsia legata all’aumento dei marcatori di danno alle cellule cerebrali, infiammazione

ROCHESTER, Minnesota — La preeclampsia è una grave complicanza della gravidanza caratterizzata da ipertensione e danno renale. I ricercatori della Mayo Clinic hanno scoperto che le donne con una storia di grave preeclampsia hanno più marcatori legati al danno e all’infiammazione delle cellule cerebrali, rispetto alle donne che hanno avuto gravidanze semplici. I risultati sono stati presentati alla Conferenza internazionale dell’Alzheimer’s Association a San Diego .

La preeclampsia colpisce fino al 15% delle donne . Se non trattata, la preeclampsia può portare a complicazioni gravi, persino fatali, per la madre e il bambino . Anche dopo la gravidanza, la preeclampsia può causare danni a lungo termine ai reni, al cuore e al cervello di una donna.

La preeclampsia è stata anche associata a rischi elevati di malattie cardiache , ictus e declino cognitivo, nonché a volumi cerebrali più piccoli, più avanti nella vita. Tuttavia, non sono disponibili marcatori precoci affidabili per determinare quali donne sono a rischio.

In questo studio, i ricercatori hanno esplorato se le vescicole extracellulari – piccole particelle piene di liquido – delle membrane delle cellule cerebrali che circolano nel sangue potessero essere trovate nelle donne anni dopo le loro gravidanze colpite.

Utilizzando i dati delle cartelle cliniche del Rochester Epidemiology Project , una coorte di 40 donne – 33 con una storia di preeclampsia lieve e sette con preeclampsia grave – è stata abbinata a 40 donne che hanno avuto gravidanze non complicate. Rispetto al gruppo di controllo, le donne con una storia di grave preeclampsia avevano una concentrazione significativamente più alta di vescicole extracellulari che erano positive per l’amiloide-beta, che è una proteina cerebrale tossica ritenuta una componente essenziale del morbo di Alzheimer .

La presenza di amiloide indica danno e infiammazione delle cellule cerebrali. I ricercatori hanno scoperto che anche i livelli di amiloide circolante nel sangue erano aumentati.

“Questi marcatori di danno alle cellule cerebrali e infiammazione nel sangue di donne con una storia di preeclampsia possono portare a nuove strategie diagnostiche e terapeutiche per migliorare la salute cognitiva delle donne nel corso della loro vita”, afferma Vesna Garovic, MD, Ph.D. , un nefrologo della Mayo Clinic e autore senior dello studio. “Sarà necessaria un’ulteriore convalida per determinare il ruolo di questi marcatori nella previsione del declino cognitivo”.

I ricercatori hanno anche osservato che livelli più elevati di questi marcatori erano associati a volumi inferiori di materia grigia totale del cervello, che è importante per le funzioni cognitive e intellettuali.

“La scienza dell’identificazione delle vescicole extracellulari circolanti nel sangue si sta evolvendo rapidamente per molte malattie”, afferma Sonja Suvakov, MD, Ph.D., ricercatrice post-dottorato della Mayo Clinic in nefrologia e prima autrice dello studio. “Queste vescicole facilitano il trasporto e la comunicazione intercellulare. In alcune malattie, la produzione di vescicole extracellulari aumenta, insieme a un cambiamento del loro contenuto, motivo per cui sono spesso viste come marcatori di danno cellulare. Sono necessarie ricerche future per determinare la loro importanza nel contesto di declino cognitivo associato a una storia di preeclampsia nel corso della vita di una donna”.

Per le donne in gravidanza, il Dr. Garovic consiglia di essere consapevoli dei segni e dei sintomi della preeclampsia:

  • Partecipa alle visite prenatali in modo che il tuo medico possa monitorare la pressione sanguigna.
  • Fai attenzione a un improvviso aumento di peso e gonfiore. Sebbene entrambi siano tipici durante le gravidanze sane, un improvviso aumento di peso o gonfiore, in particolare al viso e alle mani, possono essere un segno di preeclampsia.
  • Rivolgiti immediatamente al tuo medico o vai al pronto soccorso se soffri di forti mal di testa, disturbi visivi, forte dolore alla pancia o grave mancanza di respiro. Poiché alcuni dolori e dolori sono comuni disturbi della gravidanza, potrebbe essere difficile riconoscere un problema serio. Se sei preoccupato per i tuoi sintomi, contatta il tuo medico.

Per coloro che hanno una storia di preeclampsia, è importante condividere tali informazioni con il proprio medico. “Incoraggiamo le donne a discutere della loro storia riproduttiva con i loro fornitori di cure primarie”, afferma il dottor Garovic. “La comprensione dei futuri rischi per la salute delle donne legati alla loro storia riproduttiva è in costante progresso”.

Questa ricerca è stata supportata dalla sovvenzione R01 HL 136348 del National Institutes of Health. Gli autori non segnalano interessi contrastanti.

Adv
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: