Benessere

2 modi per proteggere il tuo cuore: migliorare il sonno e gestire lo stress

Adv

Se hai malattie cardiache, probabilmente conosci fin troppo i principi di uno stile di vita sano per il cuore; mangiare con saggezza, svolgere un’attività fisica regolare, mantenere il peso, la pressione sanguigna e la glicemia in linea con l’obiettivo; e se fumi, smetti. Quello che potresti non sapere è che un sonno sufficiente e di buona qualità e il controllo dello stress offrono anche veri benefici al tuo cuore.

Sonno

Due problemi legati al sonno che affliggono molte persone – privazione del sonno e apnea notturna – sono stati collegati a un rischio più elevato di malattie cardiache.

  • Privazione del sonno . Nel tempo, un sonno inadeguato o di scarsa qualità può aumentare il rischio di una serie di problemi di salute cronici, comprese le malattie cardiache. Gli studi hanno collegato la privazione del sonno a breve termine con diversi noti contributori alle malattie cardiache, tra cui colesterolo alto, trigliceridi alti e pressione alta.
  • Apnea notturna. Questa causa comune di russare forte e dirompente fa sì che le persone smettano temporaneamente di respirare molte volte durante la notte. Secondo alcune stime, fino all’83% delle persone con malattie cardiache soffre anche di apnea notturna.Nella forma più comune, l’apnea ostruttiva del sonno, i tessuti molli nella parte superiore della bocca o nella parte posteriore della gola bloccano completamente le vie aeree. I livelli di ossigeno diminuiscono e il cervello invia un urgente “Respira ora!” segnale. Quel segnale sveglia brevemente il dormiente e lo fa respirare senza fiato. Quel segnale fa sobbalzare anche lo stesso ormone dello stress e le stesse vie nervose che vengono stimolate quando sei arrabbiato o spaventato. Di conseguenza, il cuore batte più velocemente e la pressione sanguigna aumenta, insieme ad altre cose che possono minacciare la salute del cuore come l’infiammazione e un aumento della capacità di coagulazione del sangue.

Se russi spesso e rumorosamente, soprattutto se ti senti stanco durante il giorno, parla con il tuo medico di una valutazione per l’apnea notturna.

Controlla il tuo stress (e pensieri negativi) alla porta

Un numero crescente di prove suggerisce che i fattori psicologici sono — letteralmente — sinceri e possono contribuire al rischio cardiaco. Lo stress dovuto a tutti i tipi di situazioni ed eventi difficili gioca un ruolo significativo nei sintomi e negli esiti cardiovascolari, in particolare il rischio di infarto. Lo stesso vale per depressione, ansia, rabbia, ostilità e isolamento sociale. Agendo da solo, ciascuno di questi fattori aumenta le tue possibilità di sviluppare problemi cardiaci. Ma questi problemi spesso si verificano insieme, ad esempio, lo stress psicologico porta spesso all’ansia, la depressione può portare all’isolamento sociale e così via.

Ridurre lo stress o modificare il modo in cui reagisci ad esso riduce effettivamente le possibilità di sviluppare malattie cardiache o avere un infarto? La risposta non è del tutto chiara, ma molti studi suggeriscono che la risposta è “sì”. C’è molto da imparare esattamente come. La ricerca indica che lo stress costante contribuisce biologicamente ai fattori di rischio di malattie cardiache come l’ipertensione e la formazione di depositi di ostruzione delle arterie. Altre ricerche rilevano che lo stress cronico può rendere più difficile dormire, mangiare bene, smettere di fumare e fare esercizio.

Fortunatamente, puoi imparare modi più sani per rispondere allo stress che possono aiutare il tuo cuore e migliorare la qualità della tua vita. Questi includono esercizi di rilassamento (respirazione profonda, immagini guidate), attività fisica (camminare, yoga) e rimanere in contatto con amici, colleghi, familiari.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: